Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Alassio e Albenga onorano i Caduti.
E al ‘Diana’ vini pregiati e caviale a sorpresa

Il 4 novembre il giorno che si onorano i Caduti della prima Grande Guerra, anche se sarebbe istruttivo non dimenticarli, soprattutto coloro che hanno combattuto e difeso la Patria da giovanissimi, lasciando nel dolore e nel lutto migliaia di famiglie e orfani. Quanti hanno trascorso anni al fronte, in trincea, al freddo, pioggia e bombardamenti o protagonisti di ‘assalti con la baionetta’ che i nemici tanto temevano. Alassio e Albenga – come altre città e paesi – si sono distinte con cerimonie solenni. Di tutt’altro tenore la serata al G.H. Diana di Alassio in questa circostanza in onore di vini ‘pregiati’ di Liguria e Piemonte. Evento organizzato dal Consorzio di ristoratori alassini Macramè. Leggi anche: ad Alassio prende forma il Progetto De.Co. Leggi anche due alassini, Luca Musella e Carlo Balzola alla Maratona di New York.

mmmmmm

AL VIA  AL ALASSIO IL PROGETTO DeCo, tra Alberghiero e Comune con l’assessore Macheda

COMUNICATO STAMPA – Stamani all’Istituto Alberghiero il primo degli incontri con le realtà locali per delineare il percorso storico culturale delle tipicità locali.

“Siamo partiti con la Soms di Moglio – Fabio Macheda Assessore al Commercio del Comune di Alassio è in prima linea nello sviluppo del progetto della Denominazione Comunale di Origine – la storia della Ventre, del piatto tipico della frazione di Moglio è una storia che affonda le sue radici lontano nel tempo. Una storia di uomini costretti a stare mesi lontani da casa per poter mantenere la famiglia. Pescatori pagati in denaro – poco – e in pesce – i pezzi meno pregiati. L’abilità delle nostre donne è stata quella di prendere un cibo poverissimo e di nobilitarlo prima nel gusto poi nella tradizione”.

L’assessore Fabio Macheda

“Stamattina con la Soms di Moglio e l’Istituto Alberghiero – conclude Macheda – abbiamo ricordato, approfondito, riscritto un bella storia, la prima di tante che seguiranno in un fitto calendario di incontri volti a fissare nella memoria attuale e futura la nostra storia, le nostre eccellenze. Un doveroso plauso agli insegnanti coordinati dalla vicepreside ed agli alunni dell’istituto che hanno saputo promuovere un’innovativa modalitá di approccio alle tradizioni culinarie delle frazioni cittadine. Ed è con vivo orgoglio che con la SoMS di Moglio abbiamo incontrato la scuola alberghiera, consapevoli che cibo e tradizioni siano un connubio tutto da studiare”.

DUE ALASSINI ALLA MARATONA NEW YORK

Carlo Balzola e Luca Masella alla maratona di New York

“Allora: l’ordine di arrivo non l’ho conosco perché c’erano 62000 persone. Carlo ha finito in 3.40 per cercare di stare con me. Fino al 21esimo km siamo andati bene avevamo un buon tempo: 1 h e 47 poi io ho avuto un problema, lui è andato e io ho continuato piano fino a finirla in 4.40 (ma credimi non so come ho fatto) fai conto che un mese fa per lo stesso problema sono finito in pronto soccorso

Comunque abbiamo finito entrambi”  E’ il whatsapp di Luca Musella al termine della Maratona di New York che ha corso insieme a Carlo Balzola.
“Un’emozione immensa… indescrivibile” il commento dei due alassini che dopo la maratona hanno deciso di trascorrere ancora qualche giorno nella Grande Mela. “Per me è un’emozione – commenta Roberta Zucchinetti, consigliera incaricata allo sport del Comune di Alassio – ricevere le tante testimonianze di sportivi che, ognuno nella propria disciplina, porta il nome di Alassio nel mondo. Mi rendo ogni giorno, sempre più conto dello straordinario tessuto sportivo di questa città: un patrimonio davvero unico e inestimabile”

 

 

Avatar

S.Fasano

Torna in alto