Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Savona e Albisole / A un secolo dalla morte di Poggi, insigne studioso degli etruschi. A Storia Patria le pronipoti Dede e Josepha

Poco più di un secolo fa moriva Vittorio Poggi,  storico e archeologo. Figura di spicco tra quegli intellettuali savonesi, vissuti tra XIX e XX secolo, che avevano fondato la storiografia locale con attenzione continua a quanto avveniva nel mondo degli studi. Leggi anche torna nelle Albisole il camper dei Lions, per offrire alla cittadinanza l’esame gratuito per la prevenzione del glaucoma.


Vittorio Poggi insegne storico e archeologo, studioso del popolo etrusco,  tra i fondatori della Società Storica Savonese

Dopo aver frequentato a Savona il collegio degli Scolopi, partecipò al Risorgimento, appassionandosi in seguito al popolo etrusco di cui fu uno dei primi studiosi qualificati. In seguito, oltre a varie attività dedicate alla tutela del patrimonio artistico e storico della Liguria, fu tra i fondatori della Società Storica Savonese, di cui raggiunse la carica di vicepresidente.

Vittorio Poggi: il suo principale lavoro di storia locale, ancora oggi valido, è una ampia Cronotassi delle magistrature medievali savonesi che completa un altrettanto approfondito studio sulle Albisole.

Venerdì 17 marzo, alle ore 16.30, la Città di Savona e la Società Savonese di Storia Patria invitano alla presentazione del volume Vittorio Poggi (1833-1914) tra la Liguria e l’Europa degli studi, edito negli Atti della Società Ligure di Storia Patria, a cui presenzieranno Paolo Calcagno e Giovanni Mennella dell’Università degli Studi di Genova; saranno anche presenti gli autori e le pronipoti di Vittorio Poggi, Dede Restagno e Josepha Costa Restagno.

Jjosepha Costa Restagno dell’Istituto Internazionale di Studi Ligurie pronipote di Poggi
Dede Restagno presidente onorario della commissione del museo Manlio Trucco di Albisola e pronipote di Poggi

Riveste per noi particolare rilievo un vivace articolo di Riccardo Musso che ripercorre le vicende della nostra Società Savonese di Storia Patria nei primi decenni della sua fondazione, ricostruite sulla base di inedita documentazione privata.

 

 

 

 

 

 

ALBISOLE: IL CAMPER DEL LIONS PER LA PREVENZIONE DEL GLAUCOMA

Massimo Barbetta oculista

COMUNICATO STAMPA – Torna nelle Albisole il camper dei Lions, per offrire alla cittadinanza l’esame gratuito per la prevenzione del glaucoma. Il doppio appuntamento, ormai collaudato e che riscontra grandissimo interesse, è in programma sabato 18 marzo ad Albisola Capo sulla passeggiata a mare, in piazza Marinetti, e domenica 19 ad Albissola Marina, nella piazzetta di fronte all’Avis. In entrambi i casi il ‘service’ è previsto al mattino, tra le 9,30 e le 12,30. A disposizione di chi vorrà sottoporsi al controllo, che verrà effettuato all’interno del mezzo polifunzionale Lions, sarà il dottor Massimo Barbetta, medico specialista in Oculistica. Sono Franca Minetti e Giacomo Canepa i collaudati coordinatori del service, per conto del Lions club Albissola Marina Albisola Superiore ‘Alba Docilia’, quest’anno presieduto da Alessandro Meraviglia.

“Il controllo – ribadisce la dottoressa Minetti – da un lato è un’utilissima prevenzione per le risposte che può dare a chi vi sottopone, ma è anche l’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della diagnosi precoce sul glaucoma, patologia caratterizzata dall’aumento del tono oculare: se trascurata, può portare seri danni all’occhio fino alla cecità. Nella fase iniziale, il glaucoma è asintomatico: non causa né dolore, né alterazioni della vista. La visita preventiva è, quindi, l’unico modo per accertarne l’insorgenza”. L’esame dura solo qualche minuto e consiste nella misurazione del tono oculare con l’ausilio di uno strumento non invasivo, il tonometro.

Alessandro Meraviglia presidente Lions

“Anche quest’anno, in cui i Lions a livello mondiale festeggiano i primi cent’anni di vita – fa notare il presidente Meraviglia – viene riproposto questo service che tocca un campo, quello della vista, da sempre uno dei campi d’azione del lionismo mondiale, dal momento che, fin dai primi anni, i Lions vennero considerati i ‘cavalieri della vista’. Ad Albisola, poi, l’iniziativa è molto attesa: ogni anno, nelle due sedi previste, normalmente si sottopongono al controllo oltre 100 persone”.

 

 

Avatar

Trucioli

Torna in alto