Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Successo alla 1/ma Biennale di Villanova

Grande successo per la Prima edizione della Mostra biennale d’Arte a Villanova d’Albenga.

All’insegna de “La Liguria degli incanti”, a Villanova d’Albenga si è svolta una Mostra d’Arte a livello internazionale di altissimo prestigio sia per il numero di pittori, scultori, ceramisti, fotografi e intarsiatori del legno presenti, sia per l’eccellenza delle opere presentate.

Un mondo di vera bellezza si è dischiuso alla vista dei visitatori che hanno affollato durante tutto il periodo dell’evento il “Salone dei fiori”, una delle strutture più moderne ed eleganti della provincia di Savona. La perfetta riuscita di questa realizzazione si deve alla sapiente disponibilità del Sindaco di Villanova d’Albenga Pietro Balestra e all’attenta collaborazione di Angelo Berlangieri, Presidente dell’Unione Provinciale degli albergatori di Savona, ai quali si sono rivolti il Presidente de “La Casa delle Arti” Ettore Gambaretto e il figlio Diego, Segretario dell’Associazione culturale che ha sede in Albisola Superiore.

La risposta positiva ha consentito una immediata e compatta attività organizzativa.

Ettore e Diego Gambaretto sono stati instancabili, hanno saputo agire sul territorio e, nello specifico, sul mondo artistico non solo di Liguria, spaziando dalla Russia all’Argentina con brillanti riscontri.

A luglio i discorsi introduttivi di Diego Gambaretto, della scrittrice Maria Scarfì Cirone, del critico d’Arte Marco Pennone, dell’Assessore Marco Braghin, di Ettore Gambaretto hanno sottolineato il valore della Mostra e i sentimenti ideali trasfusi nelle loro opere dagli Artisti stessi.

Dal taglio del nastro inaugurale da parte di Maria Scarfì Cirone tutto è stato un prosieguo di attività accentrate per creare un importante punto di riferimento culturale in una zona di Liguria dotata di particolari caratteristiche storiche e paesaggistiche. Dopo quindici giorni si è giunti alla fase conclusiva con la soddisfazione di avere esaltato veramente le doti dell’intelletto e dell’Arte. Perché è giusto sottolinearlo una volta di più, il processo creativo dell’Artista semina scintille di luce, apre orizzonti nuovi, esalta quell’intima ricchezza che dovrebbe essere la principale essenza dell’uomo. E i visitatori hanno compreso e condiviso questi valori.

 

 

Maria Scarfì Cirone

Avatar

Trucioli

Torna in alto