Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Albissole, una scrittrice vicepresidente FIVL

La FIVL riceve in visita il Generale degli Alpini Marcello Bellacicco ad Albisola. Nell’occasione la scrittrice Maria Scarfì Cirone nominata Vicepresidente della FIVL delle “Albissole”.

Il Vicepresidente nazionale della FIVL (Federazione Italiana Volontari della Libertà) Lelio Speranza, con il Consigliere nazionale Gianfranco Cagnasso e il Presidente delle Albissole Antonio Rossello, ha ricevuto il Generale di Divisione degli Alpini Marcello Bellacicco, con la signora Mirella, nella frazione di Ellera. Erano presenti alcuni esponenti della società civile e della cultura locale: la scrittrice Maria Scarfì Cirone (Vicepresidente dell’Associazione “La Casa delle Arti”, presieduta dall’artista, aderente alla FIVL, Ettore Gambaretto); Enrica Noceto (che ha ricoperto incarichi di prestigio quali: presidente del Lions Club Alba Docilia, Albissola Marina e Albisola Superiore; presidente dell’Associazione Culturale Blu Genziana, ideatrice di Arte in Grotta, curatrice de Il Corridoio, componente del Comitato Rigore Artistico, studiosa di storia dei presepi italiani, e titolare di uno studio d’arte a Savona) e il prof. Alberto Parodi (insegnante di lettere e storia presso l’istituto comprensivo Albisole “De Andrè” Prof.ssa Giovanna Rolandi, Assessore alla Cultura della Città di Albisola Superiore.

Figura 1 – Foto di gruppo, da sx: Alberto Parodi, Gianfranco Cagnasso, Lelio Speranza, Enrica Noceti, Antonio Rossello, Maria Scarfì Cirone, Giovanni Rossello, la Signora Mirella e il Generale Bellacicco.

Con l’originale iniziativa, la FIVL ha espresso vicinanza e solidarietà nei confronti delle Forze Armate, oggi al servizio della Nazione e dei suoi interessi, proiettati in una dimensione internazionale che guarda alla stabilità e alla sicurezza quali presupposti di libertà, sviluppo e benessere in termini globali, in teatri, caratterizzati da sempre più preoccupanti scenari di crisi, che si estendono ben oltre i nostri limiti geografici. Ulteriormente, è stata riaffermata l’ammirazione nutrita dalla Comunità locale per il Corpo degli Alpini, il quale, sia in pace sia in guerra, ha sempre servito la Patria con assoluta fedeltà.

Nel corso dell’incontro, svoltosi presso la Trattoria “Il Molino”, si è, inoltre, discusso di future iniziative culturali e attività formative da realizzarsi in sede con la collaborazione dell’Amministrazione, della Scuola e delle Associazioni, alle quali il Generale Bellacicco ha confermato la propria adesione.


Figura 2 – Lelio Speranza riceve il Crest della Divisione Tridentina

A margine, un importante momento formale, durante il quale: la FIVL ha consegnato al Generale Bellacicco un diploma di benemerenza, rilasciato dalla Presidenza Nazionale, e una copia del libro “La Fiamma che arde nel cuore”, di Antonio Rossello, finalista nel 2015 al Premio nazionale ed internazionale “Pannunzio”; Lelio Speranza è stato omaggiato del Crest della “Divisione Tridentina”; Giovanni Rossello, con i familiari, titolare del locale sin dal 1956, ha donato al Generale e alla sua Signora un coppo finemente decorato da Daniela Sanna di Ellera e ha ritirato un attestato di stima della FIVL; Maria Scarfì Cirone, condividendone ideali e principi, è entrata a far parte della grande famiglia della FIVL, ricevendo fazzoletto azzurro e distintivo del 70° della Liberazione.

La nota scrittrice, figlia di un valoroso Comandante di Squadriglia della Guardia di Finanza di mare, insegnante per trenta anni al 16° Reggimento di Fanteria ‘Savona’, autrice di trenta libri fra cui, unico al mondo, il ‘Libro di Vetro’ realizzato su pagine vitree per dare trasparenza e spiritualità alla parola, ideatrice anche, grazie alla partecipazione del compianto marito Pino Cirone, di circa duecento film amatoriali, spesso premiati a festival internazionali, per i suoi meriti e trascorsi, è stata altresì nominata Vicepresidente della Sezione FIVL delle “Albissole”.

Figura 3 - Il Generale Bellacicco riceve l'attestato di benemerenza della FIVL
Figura 3 – Il Generale Bellacicco riceve l’attestato di benemerenza della FIVL


Il Generale Marcello Bellacicco, nato a Savona nel 1959, figlio di un maresciallo dei Carabinieri, si è distinto per il suo impegno nelle missioni di pace dell’Esercito italiano, non ultima quella che l’ha visto al comando di un contingente multinazionale in Afghanistan, in particolare a Herat e a Kabul. Tra i vari incarichi ricoperti nel corso della sua brillante carriera militare, gli ultimi sono stati quello di comandante della Brigata Julia e quello di vice comandante del’ARRC, Allied Rapid Reaction Corps (Corpi Alleati di Reazione Rapida) della NATO, di stanza a Gloucester (GB). Rientrato in Italia, è attualmente l’incarico di vice comandante delle Truppe alpine e comandante della Divisione alpina “Tridentina”. Enrica Noceti ha annunciato di avere realizzato una piastra in ceramica ispirata a questa figura notevole di Ufficiale. L’opera sarà consegnata in occasione di un evento da programmarsi l’anno venturo.

 

 

 


Avatar

A. Rossello

Torna in alto