Trucioli

Liguria e Basso Piemonte

Settimanale d’informazione senza pubblicità, indipendente e non a scopo di lucro Tel. 350.1018572 blog@trucioli.it

Loano notizie/ Il ‘fumettone’ di 8 furti all’asilo. 2) Colpo di scena, in Cassazione la sentenza di assoluzione per i maltrattamenti

Si sarà pure trasformato in teleromanzo, telenovela, fumettone di provincia. Lo sceneggiato è autentico, anche se non oltrepassa i confini provinciali. Anzi, alcuni aspetti lo rendono sconcertante. Per almeno tre motivi. Primo: otto furti notturni ad un asilo-fondazione non ha precedenti in Liguria. Secondo:  il bersaglio è retto da un presidente che da ex comandante di stazione dell’Arma aveva ucciso in un conflitto a fuoco due esponenti della ‘ndrangheta in ‘missione’ nel ventimigliese. Terzo:  sul sottufficiale in pensione, nipote acquisito del compianto segretario del Pci, Alessandro Natta, imperiese, c’è chi non aveva esitato ad usare l’arma (in buona fede? in mala fede?) dell’insinuazione. Ovvero sarebbe lui il mandante dei furti.  Tutti  ingredienti meritevoli di “cronaca vera” in salsa italiana. Nulla di nulla si è saputo, rimasta lontana anche ‘mamma Rai’ regionale.

Sul Secolo XIX di martedì due luglio, con risalto, a firma del corrispondente Luca Berto: “Appello ai ladri, Restituite almeno i lavori dei bambini”.  Dopo l’ottavo furto all’asilo Stella Grossi di Loano.  Il presidente Ferrari: in quel computer c’era materiale importante per noi”. La ricostruzione dell’ultimo ‘assalto’ è completa, soprattutto sul fronte delle conseguenze pratiche. Non c’è in ballo tanto il valore veniale, quanto un lavoro intellettuale educativo che coinvolge le maestre, colpisce i bimbi loanesi e del circondario. Molti non sono figli di papà, ospiti della struttura pubblica in ausilio a famiglie in difficoltà. A bisognosi.

Cari ladri, verrebbe voglia di dire, il ‘codice del carcerato’ punisce  chi fa del male ai bambini, anche se in questo caso indirettamente. Sappiate che la stessa malavita locale, con i suoi capi e capetti, con i suoi ricettatori, difficilmente – se non ha perso la testa o è sede vacante di comando – potrebbe ‘perdonare’, far finta di niente, ignorare l’affronto che getta totale discredito anche da parte di chi ha qualche simpatia per i ‘ladri di polli’.

Pubblichiamo inoltre, a servizio dei lettori, un articolo de La Stampa del settembre 2010, a firma di Angelo Fresia e una nota redatta in quei giorno dalla segreteria dell’asilo, inviata agli organi di stampa in uno spirito collaborativo-informativo.  Ma l’ultima volta La Stampa non ha dato la notizia subito dell’ottavo colpo. Non per cattiveria, il giornalismo ha tante sfaccettature. Tutti possiamo peccare di presunzione o negligenza. O per causa di forza maggiore. Infatti venerdì 5 luglio, oltre all’articolo, anche la locandina per rilanciare l’appello ai malfattori senza cuore che avranno poca  fortuna. Previsione, ad hoc, della nostra cartomante loanese.

 

COLPO DI SCENA: IN CASSAZIONE IL PROCESSO PER I MALTRATTAMENTI A MINORI 

Il tribunale di Savona aveva condannato le maestre dell’asilo infantile “Simone Stella” a 3 anni e 4 mesi di reclusione, oltre risarcimento danni e provvisionale, per il reato di maltrattamento a minori. Le imputate sempre proclamatisi innocenti: Federica Puzzo e  Irvana Cadeddu.  I giudici di secondo grado, in Corte d’appello a Genova, avevano però rivoltato la sentenza: assoluzione perchè ‘il fatto non sussiste’, accogliendo gran parte delle tesi dei difensori.  Dopo la pubblicazione della motivazione e allo scadere dei termini hanno presentato ricorso in Cassazione  il presidente della Cooperativa, Natale Consiglia –  assistita dall’avvocato Mara Tagliero– che aveva a libro paga le due maestre. Ricorso esteso ai genitori (Staltari e Carlini) di due bimbi.

 

LEGGI LADRI SU COMMISSIONE ALL’ASILO- LA STAMPA DEL 28 SETTEMBRE 2010 

 

CRONISTORIA NEL SETTEMBRE 2010- APPUNTI DI STAMPA  

1) Tra il 28/08 ed 30/08/2010 asportato computer portatile senza hard-disk perché consegnato alla P.G. di Savona per indagini, nonché la documentazione completa relativa all’appalto dei servizi del nido per gli anni 2006/2009 a cui avevano partecipato le cooperative: Cooperarci di Savona e Quadrifoglio di Loano ed i Consorzi Sestante di Savona e Tau di Loano;

2) La notte del 01/09/2010 asportato il monitor del computer;

3) Tra il 25/09 ed il 27/09/2010 danneggiamenti vari, sbriciolamento di alcune tortine nelle sezioni del nido, nell’ufficio e nel bagno della fondazione;

 4) Tra il 18/12 ed il 20/12/2010 danneggiamenti vari con sottrazione di una pinza a pappagallo di colore rosso e n. 4 confezioni di pile stilo e ministilo e mangiato della tortine dolci con semina di briciole, come pollicino, in tutti i locali del nido;

5)  Tra il 28/03 ed il 29/03/2011 asportazione di tortine dolci dalle sezioni del nido;

6) Tra il 09/04 e l’11/04/2011 asportazione telefono cellulare di proprietà del cuoco e scasso della macchina distributrice del caffè con asportazione delle monetine( circa 50 euro), mangiato due yogurt, uno stracchino e asportato un prosciutto cotto marca “Armonia” della ditta Frascheri s.p.a. ddel valore di € 110,00 circa.

Il CdA dell’Ente, si è attivato e entro il mese di settembre dell’anno in corso saranno sostituiti tutti i serramenti della struttura e sarà installato un impianto antifurto con telecamere a raggi infrarossi rendendola,così, più sicura.

Avatar

Trucioli

Torna in alto