Numero visualizzazioni articolo: 1.866

Baia Alassio Calcio, fotocronaca: 300 all’iniziativa ‘Aiutiamo i giovani e le famiglie’

Un’iniziativa unica a livello ligure. Il ‘Baia Alassio Calcio’ – accoglie oltre 200 ragazzi, dai 4 ai 18 anni – ha trovato uno sponsor (Banco Popolare di Novara) disposto a versare 50 euro per ogni giovane che pratica lo sport. Il denaro – ecco la novità – può trasformarsi in un libretto nominativo di risparmio, oppure finire direttamente alle famiglie. Martedi 29 gennaio, almeno 300 persone hanno partecipato all’Istituto Don Bosco alla presentazione dell’evento. A fare gli onori di casa il presidente Angelo Vinai e gli stretti collaboratori: Gianemanuele Fracchia e Sergio Coxe (vice presidenti) , Durante, Fantoni, Vaccarezza, Torregrossa.

Il club della città del Muretto coinvolge anche una trentina di giovani di Albenga e 25 di Laigueglia. Sono suddivisi tra  “piccoli amici’, pulcini, esordienti, giovanissimi, allievi, juniores, prima squadra. E’ cinque anni che ci lavora sodo il presidente Angelo Vinai, un impegno soprattutto sul fronte sociale non sempre capito e aiutato. Ora la conclusione di una proposta-trattativa con la dirigenza dell’istituto bancario. Un coronato successo a livello locale.  Investire sul territorio aiutando i giovani che fanno sport.  “La banca – ricorda Vinai – ha scelto una sponsorizzazione che ha l’obiettivo di incentivare la cultura del risparmio dei ragazzi, ma attraverso il nostro intervento è possibile aiutare direttamente le famiglie.  In pratica sono stati messi a disposizione dei ‘buoni’ (soldi). Chi vuole può sottoscrivere  un libretto di risparmio al portatore, chi invece ha bisogno può ritirare il denaro”.

Genitori e bambini  insieme, uniti grazie al “Baia Alassio Calcio”, a quanti si sono adoperati in questi anni affinché il settore giovanile del calcio resti in vita. A quanto pare un settore che si è perso ad Albenga, a Laigueglia, mentre ad Alassio un gruppo di amici si sta prodigando nel rilancio dell’agonismo educativo e formativo.

Per tenere in vita, far crescere una sodalizio sportivo servono tanto buona volontà, impegno, dedizione, altruismo, ma anche aiuti di natura economica. La società “Baia di Alassio” ha pure acquistato due pulmini. Si sposta per raggiungere anche Garlenda. La dirigenza del sodalizio sta facendo un grande sforzo affinché il “patrimonio umano”  diventi una risorsa educativa, formativa. Colmi dei vuoti di aggregazione.  Per il 2013 il Banco Popolare, oltre ai 50 euro a giocatore, ha messo a disposizione  9 borse di studio assegnate con il criterio del più meritevole a scuola e sul campo di calcio.

NOTA E PRECISAZIONE.  In riferimento a quanto sopra riportato è doveroso precisare che i coupon del valore di euro 50 e le borse di studio sono stati messi a disposizione degli atleti dall’Associazione  Baia Alassio Calcio, che ha ritenuto di destinare parte della sponsorizzazione ottenuta dalla Banca Popolare  di Novara direttamente ai ragazzi.

In merito alle foto e alle didascalie  sotto riprodotte ci scusiamo per alcuni errori. Paolo Arrobbio è responsabile direzione sviluppo della Banca Popolare di Novara.

Luca Colombo è responsabile sviluppo area Imperia. Il nome corretto del direttore di Alassio (piazza della Stazione) è Domenico Modafferi.   Rinnoviamo le scuse agli interessati e ai lettori.

 

 

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su Accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi