Numero visualizzazioni articolo: 598

Appuntamenti e notizie da Alassio, Albissola, Andora, Loano, Ormea, Savona

Appuntamenti e notizie di cronaca da Alassio, Albissola, Andora, Loano, Ormea e Savona.

Ad Alassio tornano per il terzo anno i “Concerti di primavera“, patrocinati dal comune di Alassio e organizzati dal locale alassino “Movida” in collaborazione con i Bagni Perato sulla quale spiaggia sarà allestito un super palco che trasformerà l’intera location in un posto dove poter ascoltare musica gratuitamente e divertirsi tutti insieme.

Quest’anno a esibirsi saranno, il 12 maggio 2017, il gruppo musicale dei “Time Out”, tributo a Max Pezzali e 883 riconosciuto ufficialmente dal cantante stesso, e il 26 maggio 2017 la badn degli “Articolo J”, tributo a J – AX e ARTICOLO 31. In entrambe le occasioni ci sarà la possibilità di prenotare il proprio tavolo per la cena presso il ristorante-pizzeria o di assistere ai concerti direttamente sulla spiaggia. In occasione delle due date il Movida organizza, in collaborazione con l’Associazione “Gli Amici di Padre Hermann“, una raccolta fondi a beneficio della stessa Onlus e dell’Ospedale Pediatrico Giannina Gaslini di Genova che presta marchio e sostegno alla manifestazione e al quale ogni anno questi concerti permettono di devolvere cifre importanti. La raccolta fondi verrà effettuata mediante la distribuzione di braccialetti riportanti la scritta “La musica ci unisce…” per il primo appuntamento musicale e “…la solidarietà ci rende grandi!” per il secondo concerto. Per tutte le informazioni: Stefano cell. 335.8181259 – 0182.640470 www.movidaalassio.it – Facebook Movida -

ALBISSOLA MOSTRA ELISEO SALINO RACCONTA

ANDORA CANDIDATA A “COMUNE EUROPEO DELLO SPORT 2018”

LA COMMISSIONE ACES EUROPE VISITA GLI IMPIANTI E INCONTRA LE SOCIETA’

Comunicato stampa – “Andora è già un comune d’eccellenza europea nell’ambito dello sport, grazie alle sue strutture, alle ben 29 società sportive, con più di 2500 associati e a un territorio ideale per gli sport a cielo aperto, dalla vela alla mtb. Manca solo il prestigioso sigillo di Aces Europe su i tanti anni di lavoro fatto da chi ha amministrato il comune e dalle associazioni sportive – ha dichiarato Paolo Rossi Vice sindaco e Assessore allo Sport del comune di Andora nel corso dall’incontro che si è svolto questa mattina a Palazzo Tagliaferro fra la Commissione Aces EUROPE, a cui è stata sottoposta la candidatura di Andora a “Comune Europeo dello Sport 2018”, e le associazioni sportive andoresi.

All’incontro, aperto con il saluto del sindaco Mauro Demichelis, erano presenti il consigliere regionale Angelo Vaccarezza e i testimonial Mirko Celestino, Ct della Nazionale MTB, Marco Sferrazza vice campione italiano Mtb Para-Duatlhon, Milena Gianelli, Campionessa italiana “Showdown e Wether Secchi, campione italiano di aquilonismo acrobatico. Assenti, perché impegnati competizioni nazionali, il calciatore del Carpi Riccardo Gagliolo e il tennista Alessandro Luisi.

Il sindaco Mauro Demichelis ha parlato della genesi della candidatura e sottolineato l’importanza che la stessa ha per la promozione turistica di Andora come meta dove fare sport 365 giorni l’anno, nonché la collaborazione fra Amministrazione e le associazioni sia fondamentale per creare eventi di grande caratura e di successo.

“La candidatura nasce nel 2015 dalla felice intuizione dell’amico Consigliere Regionale Angelo Vaccarezza, che insieme all’Europarlamentare Alberto Cirio ci hanno stimolato a proporla. – ha spiegato il primo cittadini di Andora – Era importante che la Commissione incontrasse i nostri campioni testimonial e una rappresentanza di tutte le principali Associazioni sportive proprio per sottolineare quanto sia fondamentale il dialogo e la condivisione dei progetti, al fine di ottenere il massimo riscontro turistico per 365 giorni l’anno. Il nostro atteggiamento verso le Associazioni è sempre stato di pieno dialogo e collaborazione, poiché le riteniamo una parte essenziale del nostro tessuto sociale, non solo per l’elevato numero di iscritti, ma soprattutto per la qualità delle manifestazioni proposte. Lo sport è per noi talmente importante – ha proseguito Mauro Demichelis – che, oltre a concedere tutte le strutture gratuitamente, da alcuni mesi è nato lo sportello delle associazioni, curato dall’Assessore Patrizia Lanfredi, con l’obiettivo di supportare sia burocraticamente che tecnicamente, a titolo gratuito, chiunque abbia esigenza di richiedere le autorizzazioni e successivamente svolgere gli eventi”. L’incontro è avvenuto al termine di due giorni di visite realizzate in alcuni impianti sportivi selezionati dalla commissione Aces Europe che ha ricevuto anche un dossier sull’intera attività sportiva di Andora, sintetizzato con un depliant in cui la località ligure presenta le sue innumerevoli attività agonistiche e ludiche insieme al suo volto turistico. La qualità delle strutture visitate e l’ attività delle società ha ben impressionato il Presidente della Commissione Aces Nord Ovest Enrico Cimaschi che ha dichiarato: “Quella di Andora è una candidatura molto valida – ha detto Cimaschi – L’Amministrazione ha creato un’ottima sinergia con le associazioni del territorio e gli impianti offrono molte possibilità di attività agonistica e ludica a tutti i livelli. Ci ha ben impressionato lo spazio dato anche alla pratica sportiva per i diversamente abili e il grande entusiasmo delle società andoresi. Visitando le strutture e in questa sala, si ha la tangibile impressione che Andora sia una comunità unita nel fare le cose”.

La commissione, formata anche da membri stranieri, ha avuto modo di conoscere anche sport che erano a loro poco noti, anche se di lunga tradizione. Antonio Garde, commissario di Aces Spagna, ha scoperto la palla pugno, mentre Maria Pia Rossato di MSP Italia e Germano Tabaroni di Panthlon International, Guido Bovolo di Aces Italia hanno sottolineato lo spirito sportivo di Andora, dimostrato dalle innumerevoli discipline sportive che si possono praticare.

L’Assessore regionale Angelo Vaccarezza ha evidenziato l’importanza della sinergia fra l’Amministrazione e le società nel creare le condizioni che rendono oggi Andora degna di conquistare il titolo di “Comune Europeo dello Sport”. “Non è solo il riconoscimento a un’Amministrazione che crede nello sport e investe negli impianti mettendoli a disposizione di chi vuol fare attività. E’ anche un grazie per il lavoro svolto dalle società sportive, dalla comunità intera di Andora che ha saputo negli anni fare sport e formare campioni a tutti i livelli. I risultati si raggiungono certamente grazie agli impianti attrezzati, ma anche grazie ai tecnici, agli allenatori e alle famiglie che spendono il loro tempo, gratuitamente, per il bene collettivo. Con la sinergia fra Amministrazione e Società, Andora nel tempo ha raggiunto traguardi sportivi notevoli. Lo dicono i numero dei tesserati e i risultati dei campioni testimonial che decretano che questo paese merita il titolo di Comune Europeo dello Sport 2018”.

Ora bisognerà attendere il responso della Commissione fino al 6 novembre 2017 giorno in cui a Roma ci sarà proclamazione ufficiale dei vincitori in tutte le categorie.

ANDORA UN MONUMENTO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

L’INIZIATIVA DELL’ASSOCIAZIONE “ARTI E MESTIERI”

Salvatore Derosa presidente dell’Associazione Arte e Mestieri

COMUNICATO STAMPA -  Una scultura in marmo e una frase tratta dall’opera la “Traviata” di Verdi per lanciare un messaggio contro la violenza alle donne. La posa ufficiale sarà fatta sabato 13 maggio, alle ore 10.30, in un’aiuola dell’area pedonale di via Roma ad Andora. L’iniziativa, che gode del patrocinio del Comune di Andora, è dell’Associazione Arte e Mestieri di Andora che raccoglie gli artigiani del Nord ovest d’Italia. Un’idea nata sull’onda emotiva dei tanti fatti di sangue che hanno visto vittime donne.“Volevamo lasciare un segno tangibile che invitasse alla riflessione su questo tema così delicato e importante – ha detto il presidente dell’Associazione Salvatore Derosa – Non un monumento al ricordo, ma un invito all’azione, alla vicinanza a chi deve reagire alla violenza, e trovare una società solidale. L’opera è stata ideata da Anna Frasca e realizzata gratuitamente dai marmisti Nico Damore di Andora e Claudio Garulla di Giustenice”.

La scultura raffigura due figure, una femminile seduta per terra e l’altra in piedi che le porge le mani in segno d’aiuto. Accanto una targa che recita “Di sprezzo degno se stesso rende, chi pur nell’ira la donna offende”.“Qualsiasi violenza, verbale o fisica verso le donne non è mai giustificabile – ha dichiarato il sindaco Mauro Demichelis – E’ certamente meritoria l’opera dell’ associazione Arti e Mestieri che con questa scultura trasmette questo importante messaggio” .

LOANO MOSTRA: sabato 13 maggio, alle ore 17.00, inaugurazione, nella Sala Mosaico di Palazzo Doria, la mostra di ceramica di cinque ceramisti dell’associazione “Avec di Vallauris”. Curata dalla ceramista Giovanna Oreglia, con il patrocinio del Comune di Loano e dell’Association Vallaurienne d’Expansion Ceramique il percorso d’arte resterà allestito fino al 21 maggio.

Vallauris è una cittadina situata fra Antibes e Cannes, conosciuta per la produzione di ceramica artistica e sede dal 1968 di un importante biennale dedicata alla ceramica contemporanea.Se già in epoca gallo-romana i giacimenti di argilla refrattaria fornivano materiale per realizzare mattoni e vasi. La produzione nel corso del tempo si è evoluta dalla ceramica destinata all’uso di cucina a quella artistica, fiorita soprattutto grazie alla famiglia Messier, che apre tre atelier e introduce nella lavorazione smalti colorati e lustri metallici.

Pablo Picasso ad innovare e creare la fama di Vallauris. Picasso che ha trascorso molti dei suoi anni nel sud della Francia, dove ha vissuto e lavorato fra la metà degli anni ’40 fino al 1973, ha abitato a Vallauris dal 1948 al 1955.

Nell’atelier Madura ha realizzato una produzione di circa 4000 opere originali, dalle sculture fino ai piatti decorati e ai vasi. La città vanta sulla piazza della chiesa uno dei pochi monumenti di Picasso: la statua bronzea “L’Homme au mouton” donata dall’artista nel 1949.

Gli artisti che esporranno a Loano sono: Mireille Andelu, Jean Marie Baudet, Daniel Branchard, Marcel Giraud, Marc Piano.

La mostra si potrà visitare tutti i giorni dalle 16.00 alle 19.00, domenica e festivi anche dalle 10.00 alle 12.00.

LOANO Sabato 13 Maggio, nella Sala Consiliare in Palazzo Doria alle ore 15.00, si terrà un incontro pubblico dal titolo “Impariamo a conoscere l’Alzheimer” , organizzato da AFMAponentesavoneseONLUS (Associazione Famiglie Malati di Alzheimer Ponente Savonese), in collaborazione con il reparto di Neurologia dell’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure con il patrocinio del Comune di Loano.

L’incontro ha lo scopo di sensibilizzare, informare la popolazione riguardo la malattia di Alzheimer e la rete di sostegno che AFMAponentesavoneseONLUS offre ai familiari dei malati in sinergia con le istituzioni mediche e sociale del territorio dell’ASL2 Savonese.

Relatrice è la dott.ssa Tiziana Tassinari, Direttore SC di Neurologia dell’Ospedale Santa Corona e Direttore Scientifico di AFMAps, che risponderà alle domande poste del pubblico. AFMAponentesavoneseONLUS. Il Presidente PATRIZIA PACCAGNELLA GAMBA

LOANO Sabato 13 maggio, si svolgerà la XXII edizione del Meeting di Nuoto Città di Loano, organizzata dalla Società Doria Nuoto 2000 Loano, con il contributo dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e il patrocinio di FIN e CONI. La manifestazione sportiva, in programma nella piscina olimpionica all’aperto del Palazzetto dello Sport E. Garassini, sarà riservata quest’anno alle sole categorie Esordienti A e B.

“Il Meeting Città di Loano – spiega il direttore tecnico del Doria Nuoto Roberto Po – quest’anno cambia volto per venire incontro alle esigenze evidenziate nel corso dell’anno dalle tante società sportive del settore. Infatti il campionato mondiale in programma a Budapest a luglio ha modificato il calendario nazionale e internazionale rendendo maggio e giugno due mesi fitti di appuntamenti per le categorie Ragazzi, Juniores e Assoluti. A Loano si ritroveranno le categorie Esordienti A e B per un importante test che misurerà il livello di preparazione dei giovani atleti.” Saranno 18 le società, provenienti da Lombardia, Piemonte e Liguria, che si contenderanno il trofeo loanese. In tutto saranno impegnati in vasca 448 atleti per un totale di 1367 presenze gara.

“Il Meeting Internazionale di nuoto Città di Loano – dice l’Assessore Remo Zaccaria – ha ospitato nel corso degli anni protagonisti eccellenti del nuoto italiano insieme a molte giovani promesse, rappresentando una tappa importante nel percorso di crescita di tanti giovani atleti. Il merito va alla Società Doria Nuoto 2000 Loano che da oltre vent’anni anni, con costanza e tenacia, si impegna per dar vita ad una manifestazione che unisce al forte spirito agonistico i valori più alti dello sport.”

La manifestazione entrerà nel vivo alle ore 9,30 e proseguirà nel pomeriggio a partire dalle ore 15.00. Gli Esordienti A si cimenteranno nelle distanze dei 50, 100, 200 Stile Llibero, 100 e 200 Dorso, Rana e Farfalla e 200 Misti, mentre Esordienti B affronteranno tutte le gare (Stile Libero, Dorso, Rana, Farfalla) sulle distanze dei 50 e 100.

Società partecipanti al meeting: Rari Nantes Imperia 57, Andrea Doria, Rapallo Nuoto SSD, Rari Nantes Sori, Idea Sport SSD, Amatori Nuoto Savona, Doria Nuoto 2000 Loano, NC RN Cairo M.Acqui Terme, Nuotatori Genovesi SSD, Crocera Stadium SSD, Nuoto Club Liguria, Can. Vittorino da Feltre, Derthona Nuoto, Polisp UISP River Borgaro, Swimming Club Alessandria, Centro Nuoto Torino, L’Acqua di Pianeta Sport, On Sport Vinovo SSD.

LOANO Sabato 13 e domenica 14 maggio, a Loano si svolgerà la tredicesima edizione della Festa della Torta Ligure, appuntamento dedicato alla scoperta dei prodotti e della cucina tipica locale. L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Vecchia Loano con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano, propone per due giorni sul lungomare, nei pressi della Casetta dei lavoratori del Mare alcune specialità della cucina locale. Il piatto forte della giornata sarà la “torta ligure”, presente con cinque ricette che esaltano i prodotti locali. La più famosa è la torta “Pasqualina” (la verzina), in cui si fondono mirabilmente olio d’oliva, bietole, uova e formaggio. Ma si potranno gustare anche le torte di zucchine (di Albenga), di carciofi (di Albenga), di zucca e di erbette. Inoltre, sarà possibile assaporare la Sardenaira, tipica focaccia sanremese diffusa in tutta la Liguria. Completerà il menù la crostata di marmellata di pesche e albicocche, il tutto accompagnato da vini liguri. gli stand saranno aperti dalle ore 12.00 alle 20.00. La festa del gusto sarà arricchita dall’intrattenimento musicale della formazione vocale del gemellaggio Loano-Francheville.

LOANO -  Dischi volanti  Sabato 13 maggio a Loano si svolgerà l’ultimo appuntamento della decima edizione di “Dischi volanti… incontri ravvicinati con dischi, libri, parole e suoni”, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano e organizzata dall’Associazione Compagnia dei Curiosi.

Diotato

COMUNICATO STAMPA – Dalle ore 21.00, nella Civica Biblioteca in Palazzo Kursaal, il cantautore Diodato, intervistato dal giornalista musicale John Vignola (Rai Radio 1 Music Club) presenterà il suo ultimo album “Cosa siamo diventati” (2017, Carosello Records).

A tre anni di distanza da “E Forse Sono Pazzo”, Diodato torna con un nuovo album di inediti, dodici canzoni nelle quali l’artista mette a nudo la propria anima, arrivando a scavare in profondità, e coniuga le sue passioni per la canzone d’autore, il rock e il pop.

“Qui dentro c’è la storia che ho voluto raccontare, una storia probabilmente simile a tante altre, ma in fondo unica, come lo sono tutte. C’è un vissuto fatto di fragilità, di sensi di colpa, di felicità, di incontri luminosi e distacchi dolorosi, di ombra e di luce, di caduta e di rinascita” – così Diodato spiega il suo album – “C’è la consapevolezza che tutto si arrende all’inarrestabile divenire delle cose”.

Artista della nuova scena cantautorale italiana Diodato si è fatto conoscere al grande pubblico nell’edizione 2014 del Festival di Sanremo, partecipando nella categoria Nuove Proposte con il brano “Babilonia”.

Ha vinto il premio “Best New Generation” di Mtv e ha partecipato a dodici puntate consecutive di “Che tempo che fa”, trasmissione di Fabio Fazio, esperienza che ha ispirato il disco “A ritrovar Bellezza” del 2014, personale tributo dell’artista ai grandi della musica italiana.

Diodato è l’autore del singolo di Andrea Biagioni, concorrente di X Factor nella squadra di Manuel Agnelli. Afterhours e Diodato hanno già incrociato chitarre e voci in passato e oltre ad Agnelli anche Daniele Silvestri e Roy Paci hanno collaborato e duettato con lui.

DIODATO esordisce discograficamente nell’aprile 2013 con “E forse sono pazzo” (Le Narcisse Records/Goodfellas). Il disco suscita immediatamente interesse e viene recensito ottimamente su diverse testate nazionali (La Repubblica XL, Il Mucchio, Il Messaggero). I primi singoli estratti vengono trasmessi da numerose emittenti radiofoniche e con la rivisitazione di “Amore che vieni, amore che vai” di Fabrizio De Andrè, contenuta nell’album, Diodato partecipa alla colonna sonora del film di Daniele Luchetti “Anni felici” con Kim Rossi Stuart e Micaela Ramazzotti presentato in anteprima al Festival Internazionale del Film di Toronto.

Nel febbraio 2014 DIODATO partecipa al 64mo Festival della canzone italiana di SANREMO nella categoria “Nuove proposte” con la canzone “Babilonia”. Le splendide esibizioni al Teatro Ariston lo portano al secondo posto nella classifica generale della sezione, ed al primo posto nella classifica della giuria di qualità, presieduta dal regista PAOLO VIRZÌ che ha dichiarato: “In mezzo a loro (i concorrenti) c’è un genio, Diodato, che purtroppo non è stato premiato né dalla critica né dal voto popolare. Io gli avrei dato tutto, gli avrei messo in braccio Laetitia Casta.” Anche MINA, su Vanity Fair, ha citato il brano considerandolo uno dei migliori di tutto il festival.

Nel Marzo del 2014 Diodato viene scelto dalla trasmissione televisiva di Rai 3 “Che Tempo che Fa“ , come ospite fisso. Ogni domenica in collegamento per dodici puntate, con le sue “canzoni in un minuto”, rende omaggio ai grandi autori della musica italiana (come Sergio Endrigo, Domenico Modugno, Mina, Luigi Tenco e Bruno Lauzi) proponendo alcune delle più belle canzoni di sempre. Il Primo Maggio partecipa nella sua Taranto al grande concerto per la Festa del Lavoro in compagnia di nomi illustri come Vinicio Capossela, Afterhours, Caparezza, 99 Posse e molti altri. Dal 2016 diverrà direttore artistico della manifestazione assieme a Michele Riondino e Roy Paci.

Il 25 maggio 2014 Diodato viene ospitato in studio per l’ultima puntata della stagione della fortunata trasmissione di Rai 3 condotta da Fabio Fazio dove esegue una emozionantissima versione acustica di “Babilonia”. A giugno 2014 vince il premio “Best New Generation” e si esibisce sul palco degli MTV Awards in diretta televisiva su MTV dal Parco delle Cascine di Firenze davanti a 30.000 persone. Il singolo ” Se solo avessi un altro ” viene trasmesso in altissima rotazione su Mtv e passato in oltre 100 radio su tutto il territorio nazionale. L’estate 2014 è un susseguirsi di concerti toccando importanti rassegne musicali come il Cateraduno2014, Roma Incontra il Mondo, Pistoia Blues (in apertura ai Negramaro), Meraviglioso Modugno e lo Sziget Festival a Budapest.

Nel settembre 2014 Diodato vince il “Premio Fabrizio De André”, per la sua convincente e personale versione di “Amore che vieni amore che vai”. Ad Ottobre partecipa come ospite al Premio Tenco 2014 e al festival organizzato dagli Aftherhours a L’Aquila “Hai Paura del Buio”. Il 27 ottobre 2014 pubblica “A Ritrovar Bellezza”, disco che contiene tutti i brani interpretati durante la collaborazione con Che Tempo Che Fa. All’album partecipano anche Manuel Agnelli con cui duetta ne “La voce del silenzio” ed ancora Roy Paci e i Velvet Brass con cui rivede la splendida “Arrivederci” di Bindi. Partecipa al disco “Acrobati” di Daniele Silvestri con due featuring, il singolo “ Pochi giorni” e “ Alla fine” e nell’estate del 2016 è ospite del suo fortunatissimo “Acrobati in tour”. “Cosa siamo diventati” in uscita ad inizio 2017, è il suo secondo disco di brani originali.

LOANO – “Vittorino”, storico locale di Corso Roma, ‘compie’ 15 anni.

Vittorino Mangili, storico titolare dell’omonimo
bar di Loano, ha trascorso gli ultimi anni di vita
al Ramella (ripreso in una serata di allegria), si è spento a 94 anni

Vittorino Mangili in una simpatica foto dell’album di vita dell’esercente per anni titolare del bar Vittorino di corso Roma

In occasione del traguardo della gestione di Barbara Ferraro organizza una festa che si annuncia come ogni anno scoppiettante e ricca di ospiti e di buona musica. Ad allietare coloro che parteciperanno il 12 maggio dalle ore 18.00 sino a tarda serata, ci saranno in consolle “le Donatella“, le gemelle che hanno partecipato al programma tv “l’isola dei famosi” e che, raggiunta la fama a livello nazionale, si sono poi consacrate come Dj di livello assoluto. Insieme a loro da “Vittorino” i bravissimi Daniel DJ Noir e J Nice. Sarà una festa che sicuramente non deluderà le aspettative (come ogni anno del resto) e ci sarà la possibilità di apprezzare gli storici aperitivi di Vittorino, cenare con gli ospiti e poi  bere cocktail durante la serata apprezzando le performance dei Dj. Ovviamente non mancherà il tradizionale taglio della torta!

Artefice di questa e di tante altre serate ed iniziative, Barbara Ferraro, l’anima di un locale che giunto al 15° anniversario è ormai un simbolo della Loano by Night.

MENU’DELLE ERBE A ORMEA, TRAPPA (GARESSIO) E PAMPARATO

Ormea nel mese di Maggio e continua la rassegna gastronomica dei “Menù delle Erbe” (dal 5 al 27 maggio) dove 5 ristoranti e rifugi, a Ormea, Trappa (Garessio) e Pamparato, propongono la tradizione culinaria di questo territorio utilizzando come ingredienti le erbe spontanee e i fiori eduli normalmente utilizzati per il rinomato “Cin” di erbette selvatiche (ripieno usato sia per i tortelli che per i ravioli) e per altri piatti tipici come le frittatine di erbe montane, i tagliolini alle ortiche, le insalate di tarassaco e primule, ma anche castagne, miele, formaggi d’alpeggio e molto altro.

Sabato 13 maggio alle ore 16.00 sarà la musica, a portare un messaggio di incoraggiamento per il dopo alluvione e lo farà con l’impegno di alcuni dei più brillanti talenti del Conservatorio cuneese. Marta Conte, Umberto Beccaria, Fiammetta Rossaro (pianoforte), Caterina Alifredi (violino) e Saverio Giri (flauto) si alterneranno sul palco del Salone della Società Operaia 1889 di Ormea in un concerto realizzato con la collaborazione dei Comuni di Ormea e di Briga Alta, sotto l’egida e il coordinamento del Parco Alpi Marittime. L’ingresso è aperto a tutti.

Dal 18 al 19 maggio con i ragazzi delle scuole si svolgerà un Laboratorio didattico di raccolta di erbe spontanee, dove gli stessi studenti impareranno non solo a riconoscerle ma anche ad utilizzarle mettendo alla prova le loro abilità culinarie sfruttando le risorse naturali del territorio.

Giovedì 18 maggio la prima tradizionale Fiera della stagione che si svolgerà per tutto l’arco della giornata lungo le vie del centro storico ed in Piazza della Libertà.

Per gli amanti della natura è in arrivo il Trekking Alto Tanaro Tour: il progetto europeo LIFE WOLFALPS e le Aree Protette delle Alpi Marittime propongono da sabato 20 a domenica 21 maggio , un trekking guidato lungo il percorso dell’Alto Tanaro Tour, il nuovo spettacolare trekking ad anello che percorre i due versanti dell’Alta Val Tanaro.

Sabato 20 maggio al rifugio Pian dell’Arma di Caprauna, con un esperto del progetto Life Wolfalps, si parlerà del lupo, l’incontro è aperto a tutti. Ad Ormea invece presso la Sala della Società Operaia serata danzante con l’Orchestra ‘Ines Manera’ a partire dalle 21.30

Dal 20 e 21 maggio in partenza la GranTanarando, randonnée lungo il Tanaro: partenza dal Monferrato nella splendida cornice della Cittadella di Alessandria e seguendo sempre il Tanaro si passerà nella celebre piazza del palio di Asti e poi lasciando le colline del Roero si entrerà in Langa passando dinanzi al Duomo di Alba ed a Barolo per poi salire in Alta Langa fino a Paroldo per poi scendere in Ceva. Da lì si inizierà l’ingresso nella Val Tanaro fino ad Ormea per poi salire alle origini del Tanaro fino ad Upega. Giro di boa e ritorno di nuovo in Val Tanaro e poi, dopo Ceva, Niella Tanaro, Carrù,Bene Vagienna passando poi per Cherasco ed arrivando nella capitale di Slow Food, Bra. Si proseguirà poi per Asti e ritorno ad Alessandria per il meritato PASTA PARTY. Tutte le tappe ristoro saranno una sorpresa di gusti del territorio e accoglienza tipica di questi luoghi (https://www.youtube.com/watch?v=Pqv4BanHF4U)

Ricordiamo inoltre che tutte le domeniche pomeriggio è possibile visitare gratuitamente i Musei di Ormea: Museo Etnografico, Museo degli Alpini , Museo della Ritirata di Russia ed il Museo dei Ricordi nella frazione di Chionea.

Per ulteriori informazioni e per conoscere gli altri appuntamenti previsti in calendario si rimanda al sito www.comune.ormea.cn.it, e alla pagina Facebook dell’Ufficio IAT https://www.facebook.com/ufficioiat.ormea/

A SAVONA ‘LE SIGNORE DELLA PITTURA MONREGALESE’

A Savona mostra “Le Signore della Pittura dal Monregalese di acquerelli contemporanei” , dal 10 maggio fino al 4 luglio 2017 ,presso Caffè della Piazza, via Sauro, Savona. Espongono: Lucia Curti, Lara Del Pizzo, Sabina Giacone, Teresa Marsupino, Manuela Nucera. Le Signore della Pittura” raccolgono un buon numero di talenti, tutti dediti alla difficile tecnica dell’acquerello, sotto l’egida del maestro Roberto Andreoli che le segue con consigli tecnici raffinati e competenti. La loro sede è nel cuore di Mondovì – Bar Lurisia – divenuto “cenacolo” culturale ed artistico grazie alla sensibilità di Lucia Curti e di suo marito Tonino.

Entusiasmo, studio e applicazione sono le motivazioni di questo sodalizio al femminile che, periodicamente, si incontrano, discutono, crescono insieme nella loro diversità di espressione artistica. La loro iniziale attività prese l’avvio con la guida del monregalese Piero Billò nel 2002, per passare, poi, attraverso i consigli di Dario Liboà e in qualche modo quelli di Gianni Vigna per alcune di loro, fino al cheraschese Andreoli.

Hanno alle spalle, ormai, decine e decine, di mostre tutte con ottimi risultati: il romanticismo abbinato alla contemporaneità vissuta dalla propria esperienza è il “filo rosso” che le lega. Tutte insieme “tessono” la antica e infinita tela dell’arte, apportando motivi del tutto personali, supportati dall’acquisizione, sempre più salda, della tecnica dell’acquerello. Lucia Curti: anima dell’iniziativa, racconta con leggerezza e trasparenza il tema prefissato, circondato da un aura intensa di poesia. Lara Del Pizzo: savonese, da alcuni lustri opera nel settore del country painting e nell’acquerello ( i suoi animali da affezione, i paesaggi) imprime suggestioni personali con colori più marcati e incisivi. Sabina Giacone: sensibilità originale, studio dei piani e dei temi, amore per il Terriorio con una attenzione al fascino della luce. Teresa Marsupino: passione vera per dipingere, attenta ai vari insegnamenti sempre filtrati dalla sua estroversità e curiosità verso l’acquerello, sentito anche come sfida e come espressione del cuore e della mente. Manuela Nucera: cromie calde e vivaci, a volte, altre più silenti con narrazioni tra favola, estro femminile, sensibilità del tutto personale rendono i suoi lavori composizioni originali. (Silvia Bottaro)

SAVONA, Sabato 13 maggio, ore 18,30, s’inaugura presso GULLIarte IN C.SO ITALIA 201R SAVONA la mostra: DARIO FO – “Un pittore recitante”

GULLIarte prosegue le mostre programmate per il 2017, sviluppando un progetto espositivo intitolato ECHI DELNOVECENTO con l’omaggio all’eclettico artista DARIO FO.

La mostra è patrocinata dal COMUNE DI SAVONA, organizzata dal Nuovo Comitato “IL NOBEL PER I DISABILI “onlus e dalla galleria GULLIarte, curatore mostra Dott. Lisandria e Dott. Margaroli. All’inaugurazione sarà presente come ospite d’onore il Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio. La mostra prosegue fino all’11 giugno 2017con apertura della galleria con i seguenti orari: chiuso il lunedì mattina tutti i giorni 10.30 12.30 –15.30 19.30 info: 019812894 – info@gulliarte google+GULLIarte .it – facebook:GULLIarte.

LE RAGIONI DI UNA MOSTRA: Se Dario Fo è universalmente conosciuto come uomo di teatro e Premio Nobel per la letteratura nel 1997, non altrettanto nota è la sua appartenenza al mondo della pittura. Eppure Dario Fo nasce artisticamente come pittore, ha sempre fatto il pittore: ha realizzato scenografie, bozzetti di costumi, ma anche opere pittoriche dotate di una loro autonomia espressiva. Nascere pittore vuol dire vedere la realtà attraverso le immagini, con la matita fissare le idee, catturare l’ispirazione e, infine, trasportare sul foglio di carta un preciso momento di pensiero. Lo stesso artista conferma questa prassi: “Ogni mia commedia ha dietro un canovaccio di immagini, di figure…In fondo il mio percorso è sempre stato in queste due direzioni: evocare la satira attraverso la pittura e mettere in luce la vena satirica sempre insita nei capolavori dei grandi maestri”. E’ stata la grande mostra antologica allestita a Milano, a Palazzo Reale, nel 2012 a far scoprire al grande pubblico Dario Fo pittore a tutto tondo, cui ha fatto seguito nel 2013 la mostra a Francoforte. Abbiamo organizzato così una prima mostra nell’autunno del 2013 a Rivanazzano Terme (Voghera), quindi a Genova nel 2014, riscuotendo un grandissimo successo, a Pavia a Cuneo e a Biella ed ora qui presso la galleria GULLIarte a Savona. Vorrei infine ricordare un’altra ragione per una mostra che si affianca a quella prima descritta. La scelta molto importante che Franca Rame e Dario Fo hanno compiuto nella loro vita: quello di dare un aiuto costante e continuo ai disabili. Dopo aver utilizzato tutti i quattrini del Premio Nobel (1.650.000.000 lire), tra cui l’acquisto di 70 pulmini attrezzati per il trasporto dei disabili e distribuiti un po’ in tutta Italia (due anche nella provincia di Pavia), hanno costituito insieme al figlio Jacopo il Nuovo Comitato ‘Il Nobel per i disabili’ Onlus ed hanno deciso, dopo averli conservati tutti quanti per oltre sessant’anni, di vendere i quadri, i disegni e le litografie di Dario e di destinare i proventi alla nuova Onlus per continuare a svolgere il suo importante compito umanitario. ( Cesare Lisandria )

 

SAVONA, PRESENTATO L’EVENTO OPEN DAY RENATA SCOTTO-

COMUNICATO STAMPA – Venerdì 26 maggio la celebre Soprano savonese protagonista al Teatro Chiabrera”. Il Rotary Club di Savona, con il sostegno e il patrocinio del Distretto Rotary 2032 celebra il Centenario della Rotary Foundation con l’evento Open Day Renata Scotto; ideato e organizzato in collaborazione con Teatro dell’Opera Giocosa di Savona e con il patrocinio del Comune di Savona.

Con la partecipazione straordinaria di: Rosa Feola, soprano; Linda Campanella, soprano; Elena Belfiore, mezzosoprano; Sergio Vitale, baritono; Matteo Peirone, basso; Gianluca Ascheri, pianoforte. Interverranno: il Sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio, il Presidente del Teatro dell’Opera Giocosa, Giovanni Di Stefano, il Presidente Rotary Club Savona, Mauro Buzio, la Governatrice del Distretto Rotary 2032, Tiziana Lazzari.

La manifestazione, in programma venerdì 26 maggio a partire dalle 17.00 al Teatro Chiabrera, è dedicata alla grandissima cantante italiana savonese conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, per la prima volta festeggiata nel Teatro del suo debutto con master-class, intervista, filmati e concerto. “Il Rotary Club di Savona ha colto l’occasione per celebrare quest’anno il  centenario della Rotary Foundation con un evento di una portata internazionale. Renata Scotto è un’artista di fama mondiale, che ottiene dalla cittadinanza il riconoscimento che merita e il Rotary, in questo modo, celebra un’eccellenza e promuove al tempo stesso le nuove generazioni, per far crescere la cultura musicale nei giovani;” ha dichiarato Mauro Buzio, Presidente del Rotary Club Savona.

Festeggiare Renata Scotto e ascoltare da Lei i consigli che regala ai giovani rappresenta un autentico evento per la Città. Poter partecipare a una sua lezione sarà un grande privilegio, non solo per i cantanti che usufruiranno dei suoi preziosi consigli, ma anche per il pubblico che sarà coinvolto dalle sue doti mediatiche. “La Rotary Foundation si occupa di salute e attività sociali, prima fra tutte il programma mondiale di vaccinazione contro la poliomielite, in collaborazione con l’OMS e la Fondazione Bill e Melinda Gates, per arrivare alla sua completa eradicazione. Il nostro evento servirà anche per raccogliere fondi da destinare a questa causa, come già avvenuto con analoghe iniziative precedenti. Il Distretto Rotary 2032 tiene alla cultura e alla educazione giovanile, perché l’opera lirica non è una nicchia, ma deve essere fruibile da tutti;” ha affermato Renato  Schirru, in veste di rappresentante della Governatrice Rotary del distretto 2032.

“Il Teatro dell’Opera Giocosa ha accolto l’invito del Sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio, con il sostegno e il patrocinio del Rotary per organizzare questo importante evento e per dare il giusto e dovuto riconoscimento a Renata Scotto, che ha debuttato a Savona e ha cantato con tutti i più grandi maestri del mondo”, ha aggiunto Giovanni Di Stefano del Teatro dell’Opera Giocosa.

“È una grande emozione poter ospitare a Savona un’iniziativa così importante. Ho abbracciato con estremo piacere l’idea del dott. Schirru, quando mi ha proposto questo evento: Renata Scotto è un’eccellenza della nostra Città, conosciuta a livello nazionale e internazionale, di cui Savona deve essere orgogliosa. Sarà un tributo interamente dedicato alla sua figura, in un anno in cui, come primo Sindaco donna della Città, ho voluto dedicare un’attenzione particolare a tre donne che hanno portato alto il nome di Savona nel mondo: Renata Scotto, Milena Milani e Renata Cuneo”, ha dichiarato il Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, che consegnerà all’artista l’onorificenza Città di Savona.

“È per me un grande onore essere festeggiata nella mia città natale. Ho sempre amato Savona: anche se l’ho dovuta lasciare molto presto, ci sono sempre tornata con piacere. Ho avuto una lunga carriera, che mi ha portato lontano da questo territorio, ma sono felice ed emozionata di essere qui e di avere, grazie ad Angelo Schirru e al Sindaco Caprioglio, una serata tutta per me con i miei bravissimi cantanti, nel luogo dove ho debuttato. Lavorare con i giovani è sempre stato il mio sogno, fin da quando ho cominciato a cantare: ho sempre ascoltato i grandi maestri perché ascoltare è la cosa più importante, si impara tantissimo e io voglio trasmettere ai miei allievi tutto ciò che ho imparato, oltre alla passione e al temperamento”, ha dichiarato Renata Scotto.

Le Master-Class pubbliche hanno;obiettivo culturale di diffondere la musica classica presso la popolazione e principalmente presso le giovani generazioni. L’Opera Giocosa ormai da molti anni persegue questo obbiettivo incentivando e favorendo la partecipazione attiva degli studenti agli spettacoli prodotti ed eseguiti al Teatro Chiabrera.

Il Rotary condivide e favorisce la diffusione della cultura presso le nuove generazioni e al tempo stesso condivide il riconoscimento del nostro Sindaco a Renata Scotto quale momento importante per la comunità savonese che si stringe attorno alla illustre Concittadina che tanto ha fatto per la cultura e la musica, portando il nome di Savona e dell’Italia in tutto il mondo. i l pubblico avrà la possibilità di vedere in anteprima italiana il filmato a Lei dedicato, realizzato dalla televisione americana. La proiezione del video teaser, della durata di circa un minuto, vincitore del Concorso del Progetto dell’Opera Giocosa;Open-E’Operamia; contribuisce a rafforzare il messaggio che i Teatri svolgono sul territorio una stimolante promozione culturale e che i grandi artisti, come la Scotto, con le loro energie la diffondono a largo raggio. Dopo un simpatico aperitivo in cui Renata potrà abbracciare tutti i partecipanti, avrà luogo il Concerto a Lei dedicato, in cui si esibiranno i suoi più cari Amici e Allievi che con serietà e dedizione mettono a frutto i consigli da Lei ricevuti. Tutti gli artisti coinvolti, Rosa Feola e Sergio Vitale, Linda Campanella e Matteo Peirone, Elena Belfiore e il pianista Gianluca Ascheri, hanno aderito con entusiasmo a questo tributo che si vuole rendere alla grande artista che ha iniziato la sua carriera proprio nel Teatro Chiabrera conla Traviata di Giuseppe Verdi.

 

 

 

 

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi