trucioli

La tre giorni di Villanova: si muore di risate

Silvio Fasano fotoreporter

Villanova d’Albenga trasformata per tre giorni  in cantine, gazebo espositivi, giochi, clima del buon umore. Un grande circo di risate a crepapelle, attori e partecipanti cittadini di ogni censo sociale: medici, avvocati, farmacisti, ingegneri, geometri, agricoltori, artigiani, commercianti, casalinghe. Giovani e adulti. Da Ovada è arrivata la ‘speciale farinata’. Il comitato organizzatore della Pro Loco con Enrico Siffredi ha fatto le cose perbene. C’è pure la cantina dei ‘pirati villanovesi’ e quella ‘da Satana’, persino ‘del vizio” e le belle fanciulle del bar Attilio. Questa si che è un’estate di festa e gastronomia! Continua…

Alassio, festa dei 7 colori: chi riconoscete? Successo strepitoso, vincono i viola (Il circo)

Alassio vincono i viola alla festa dei colori

VivaalassioNewgeneration 2012 e il Comune hanno dato vita ad una manifestazione davvero popolare, coinvolti centinaia di ‘teatranti’, tra estrosità, risate, divertirsi e distinguersi con il ‘festival dei colori’. La giuria ha assegnato il premio ai viola. Ora inizia un’altra gara: chi riconosce i protagonisti finiti nell’obiettivo del re dei fotoreporter Silvio Fasano ? La giuria composta da: Enzo Canepa, Sindaco di Alassio, Simone Rossi assessore al Turismo, Federica Pelosi, giornalista de IL SECOLO XIX, Stefano Pezzini giornalista de La Stampa, Don Giulivo Torri preside delle Scuole Medie e rettore della Chiesa Salesiani di Alassio; Simone Pazzano: giornalista freelance, travel blogger (Viagging.it) e cotributor per Donna Moderna; i fotografi Silvio Massolo e Riccardo Gianni amministratori della sezione Savonese di Instagram Italia, Simona Barbera esperta di social media marketing e promozione eventi. Continua…

Alassio, scusate se ho dei dubbi sulla lotta al commercio abusivo

Fabio Lucchini

Fabio Lucchini: “Commercio ambulante abusivo, la velleità di limitare e contenere il problema c’è, ma la realtà ci presenta una verità differente, forse rimarrà una chimera, o qualcuno ha paura di affrontare il problema concretamente ?!? “Bene la conferenza programmatica in Comune. In pratica la situazione, a vedere fatti reali, non è cambiata! Cambierà?Mah, ho i miei dubbi, forse noi italiani siamo cittadini di serie B! ” Leggi anche il comunicato stampa del Comune. Continua…

Valle Arroscia e onlus Ferrari a fianco del Gaslini. C’è il quadro più lungo del mondo

Andrea Ferrari  tra gli attivisti della Onlus Nicola Ferrari
Ecco il programma della manifestazione che si svolge a Pieve di Teco (IM) nei giorni 10, 11 e 12 Luglio 2015. Ringraziamo da i.theicos@gmail.com. con il coordinatore Dario Rosta. Tre giorni  di conferenze, di pallonetto,  pallapugno, ArtigianArte, cene a musica, esposizione del quadro più lungo del mondo. E a Montegrosso Pian Latte è arrivata la tradizionale ‘festa delle raviore’, specialità solo locale. Arte culinaria delle cuoche del paese.

Continua…

‘A Savona il futuro è a ponente’. Il libro a digiuno di recensioni. Mutismo esemplare

Paolo Forzano

Testimonianza dell’ing.Paolo Forzano: ” A maggio ho presentato il libro ‘A Savona il futuro è a ponente‘. I locali della libreria Ubik affollati. La presentazione affidata all’ing.Franco Zunino (ex assessore in Regione, funzionario del Comune di Celle L., esponente di spicco della sinistra ndr). Né prima, né dopo alcuna notizia sulla cronaca locale di giornali e web. Mi sono presentato alla redazione unica di Secolo XIX e Stampa, ho parlato con il capo, lasciando cinque copie omaggio per i redattori. Sono stato apostrofato ‘Lei ha parlato male dei giornalisti savonesi’. E io: come, quando, esibite le prove… ‘. ” In tv accusano un certo giornalismo di informazione munita di occhiali distorsivi, a seconda degli interessi dell’editore e dei clienti pubblicitari. Sta di fratto che Forzano ha ricevuto all’unanimità una pubblica lezione (?). Col suo libro di 100 pagine, 10 di testo, il resto foto, si è aggiudicato un primato da guinness: il ‘capolavoro’ ha raccolto mutismo totale. Non solo, Zunino non aveva dato la parola all’on. Oreste Rossi, già eurodeputato e presidente consiglio regionale del Piemonte, stessa sorte per Paolo Canavese – fratello minore di Rino -, responsabile del settore spiagge dell’ente porto. Povero e illuso ing. Forzano, con 300 copie credeva di essere diventato più potente di Di Tullio, Pasquale, Romani, Berruti, dei mass media…Dove vive !!!   Continua…

Che tristezza ! Addio Mariangela, figura di spicco al liceo Pascoli, madre e nonna speciale alassina. Perdona gli ingrati !

Gerry Delfino libraio e scrittore

Che tristezza non trovare sui quotidiani , neppure in cronaca locale, la notizia della dipartita di Mariangela Gisiano vedova dell’amico preside Claudio Ventimiglia, istituzione dell’Istituto Alberghiero di Alassio! Continua…

Funerali dell’informazione e gli affamati di notizie. Preghiamo

Belfagor

Una settimana in bianco, priva del suono di trombe.  Modesti servitori di un’informazione che non apprezza giullari, vendicatori di turno, predicatori schierati,  ex paracadutati del giornalismo nostrano. Troppo piccoli per dichiarare guerre. Testimoni di mezzo secolo di vita ponentina. Beati smemorati, disinformati, scudieri della peggiore massoneria affaristica e politichese. Gli informatori tacciono, si dilettano in altre tenzoni, devono distrarre dall’immondezzaio. Far dimenticare i falliti, il turismo alberghiero inginocchiato, portafogli stranieri depauperato, centri urbani della costa soffocati dal traffico,  mezzo secolo in attesa dell’Aurelia bis. L’imperiese impiccato dal fallimento rifiuti urbani, supercosti da emigrazione in altre regioni più diligenti.  Rapaci ? Monesi aveva la seggiovia più lunga d’Italia, Sanremo- Monte Bignone la funivia dei record, a Borgio Verezzi il progetto seggiovia per il paradiso Verezzi, poi Loano – Monte Carmo. Perdonate e pregate, l’elenco può continuare con il campo da golf di Ortovero, la Gallinara aperta al pubblico e… Continua…

Pietra Ligure esplode una fogna merda in mare, ecco l’autobavaglio. Poi vi racconto la domenica dei big e dei poveri a Finale Ligure

Dario Valeriani

Non era l’atteso miracolo di San Nicolò. E’ accaduto giovedì, a Pietra Ligure, nella zona conosciuta come il litorale davanti al Santa Corona: un vasto tratto che, dagli ex cantieri navali, si estende fino alla megaspiaggia del porto di Loano. Durante l’esecuzione di lavori si è verificato un guasto che ha ‘travasato’ in mare acque nere destinate al depuratore consortile di Borghetto S.S. Venerdì, i primi bagnanti del litorale pietrese e dello stabilimento ‘Marina di Loano’sono stati accolti da cattivo odore, acque torbide, in acqua verso Pietra, materiale fecale galleggiante. Chi ha potuto essere avvertito da amici e conoscenti, col passa parola, si è allontanato. In stragrande maggioranza residenti. Meno fortunati e forse ‘rassicurati’ (nulla di grave) i turisti. Ha prevalso la scelta del ‘silenzio stampa’.  trucioli.it si dissocia e giovedì saremo in rete con un blog in bianco. Basta bavaglio ! Continua…

Onori e omaggi al ‘procuratore Caselli’, le agromafie ai raggi x a Villanova d’Albenga

Giancarlo Caselli e Daniele La Corte

Giancarlo Caselli il ‘procuratore di ferro che non si piega ai poteri deviati, opachi e all’illegalità’. Un sogno se l’Italia fosse popolata da magistrati con la schiena dritta. A Savona, a Imperia gli esempi non si sono sprecati.  Il nome, Caselli, richiama sempre fans della legalità,  ammiratori, sostenitori, con qualche eccezione alla coerenza, come dimostra il servizio di Silvio Fasano. E non ci fosse Silvio chi garantirebbe immagini da fotoreporter senza padrini ? Chi ha interesse può passare in rassegna i volti  dei partecipanti, non hanno voluto mancare all’appuntamento ignorato da alcuni media locali. Perché ? Ognuno, in coscienza, può trarre le conseguenze. Anche se l’esperienza insegna che su temi di tale levatura e caratura, è bene guardarsi alle spalle. Non fingere, lo sport più praticato. I salamelecchi agromafie hanno nomi e cognomi ? La prevenzione e tolleranza zero non sono pane comune. Continua…

Arbenga a nescia, 2 luglio, mai tanta schifezza!

Gerry Delfino libraio e scrittore

2 luglio 2015 mattino presto: incomincia la festa a Pontelungo dedicata alla nostra Patrona diocesana. Molti i fedeli , come sempre, alla messa delle sei e poi sempre più a quelle successive…. TAC …..all’improvviso arrivano i cantonieri, o chi per essi, a fare le strisce bianche davanti al santuario e lungo il viale!!! (sic). Continua…

Sul prossimo numero: Acqua San Bernardo a Garessio e Ormea, fonti miracolose. 763 ettari e 5 sorgenti. Il canone? Sbalorditivo

La stampa nazionale, locale, i web hanno dato notizia del passaggio di proprietà degli stabilimenti dell’Acqua San Bernardo (Garessio e Ormea) dalla multinazionale San Pellegrino- Nestè al gruppo Montecristo con sede a Lucca. Positivo il ritorno dell’imprenditoria del Bel Paese nelle leggendarie ‘Fonti miracolose’ (Aleramo si curava per disturbi renali), apprezzate già da Napoleone e Vittorio Emanuele II. La belle èpoque, a Ormea, segnò la costruzione del prestigioso stabilimento idroterapico annesso al Grand Hotel (ora sede di una delle 5 scuole forestali d’Italia). A Garessio fu realizzato l’albergo Miramonti capace di ospitare anche la clientela internazionale attratta dalle adiacenti fonti. L’hotel, distrutto da un incendio nel 1986, resta uno spettrale monumento di rovine. Non solo, dietro le quinte emergono dati inediti, stupefacenti, nei rapporti tra la pubblica amministrazione e chi si è alternato nella gestione della San Bernardo, miliardari svizzeri inclusi. Per 763 ettari di concessioni è fissato un canone annuo di 8 mila €.  aggiornato solo con decreto dell’ex presidente della Regione Piemonte, Cota. Il Comune di Ormea ha pure venduto 281 mila mq,  a 0,03 € il mq. con entrostanti sorgenti. Nel 1994 ulteriore concessione ventennale (Ulmeta), su altri 67 ettari, collegata ad un programma di investimenti (?): canone di 2.582 €. Si è infine assistito ad una drammatica e lacerante riduzione di personale (oggi  sono 88). Non è finita,  mentre in tutta Italia cresceva la produzione, la San Bernardo passava ai minimi storici. Perchè ? Tutti zitti o quasi e scelta del silenzio? Ampio e documentato reportage di trucioli.it nel prossimo numero.   Continua…

Ultima ora – Forza Mario ! A 5 anni non si può morire di tumore, 500 all’apericena solidarietà all’hotel Regina di Alassio

Truic Apericena x Mario

Aiutiamo Mario, 5 anni, colpito da un tumore al cervello a vincere il male, a sognare. Può essere salvato con un difficile intervento chirurgico in un centro clinico ospedaliero, all’avanguardia, in Inghilterra. La famiglia titolare della gestione dell’hotel Regina di Alassio ha organizzato, con la collaborazione dei fornitori, un apericena di solidarietà per aiutare i genitori del bimbo ad affrontare costose spese. Il gran cuore di tante donne e uomini, di tutta la provincia, sta facendo ‘miracoli’: oltre 500 benefattori, tra essi i ‘Frati Martini’ di Albenga, associazione benefica in memoria di Martin che per sopravvivere vestiva pure da Babbo Natale. Silvio Fasano, fotoreporter solidale, non ha voluto mancare ed offrire ai lettori di trucioli.it, blog di volontari, questa testimonianza di immagini che onora la comunità.
Continua…

Noli, se la turista non sa contare i posteggi

Noli Immagine

Spettabile trucioli.it, alcune considerazioni su una lettera pubblicata sul n°del 29/4/2015 ( vedi….). Sono un Nolese, ho 68 anni, mi amareggio quando vengono segnalate osservazioni negative ma giuste sul mio paese, cerco di documentarmi quando leggo cose inesatte. Continua…

Savona scopre i ‘ tecnologi alimentari ‘: nuove opportunità di lavoro per i giovani. Ciclo di conferenze Ammi (mogli di medici)

Savona AMMI Associazione medici italiani sezione di Savona

Nuovo ciclo di conferenze sul tema “cibo”, considerato l’inizio dell’Expò 2015 a Milano, organizzate dall’AMMI di Savona (Associazione Mogli dei Medici Italiani, sezione provinciale di Savona), con i patrocini della Regione Liguria, Comune di Savona, Associazione culturale “R. Aiolfi” no profit di Savona, Consulta regionale delle Associazioni culturali, Ordine dei Tecnologi alimentari delle regioni Liguria e Lombardia. Le conferenze saranno ad ingresso libero e si svolgeranno presso la Sala Rossa. Obiettivo: divulgare il concetto di un cibo sano, salutare e di far conoscere, anche, una professione poco nota ai più, quella dei ‘tecnologi alimentari’, che potrebbe pure dare nuove possibilità di sbocchi professionali ai giovani. Primo appuntamento venerdì 15 maggio.

Continua…

Le spese olimpioniche della giunta Berruti in soccorso a Burlando – ter e palla a pugno

Fausto Benvenuto consigliere comunale  di Savona di Forza Italia

Il feroce governo Renzi, che, in veste di Arlecchino, si vanta di tutto, giocando, per adesso, quasi a porta vuota, con un’opposizione pieghevole e movimenti sinistrorsi portati al ribellismo: disoccupazione sopra il 13%, senza flessicurezza per tutti, quella giovanile, vergognosamente istigata ad emigrare, che oscilla tra il 43 e il 45%; crescita più debole di quella spagnola e greca, corruzione alle stelle, clientelismo dilangante, “mazzettari” di ottocentesca memoria. E intanto a Savona proletari unitevi ! Continua…

Ultime foto / Il reporter ai funerali di Rembado, per 38 anni tra la sua gente

Silvio Fasano fotoreporter

Augusto amava ‘ il mestiere più bello del mondo’. Si è accasciato, facendo jogging, nella sua ‘terra’ che da 38 anni raccontava da corrispondente e giornalista professionista. Da giovanissimo, con carta e penna, a senior; dalla macchina da scrivere alla tecnologia web. Per trovare, verificare e dare notizie. Dal fax al tablet o smartphone. Velocità la parola d’ordine. Ora ‘Gughi’ Rembado si è fermato. La sua voce non arriva più al pronto soccorso del Santa Corona, ai vigili del fuoco di Finale, alle stazioni dei carabinieri, dei vigili urbani, delle pubbliche assistenze, ai colleghi di lavoro. Lui che aveva chiesto per migliaia di volte ‘notizie’ se n’è andato senza poter dare l’ultima notizia, da uomo di pace. Chi ha potuto, con la presenza ai funerali, ha voluto ringraziarlo e accompagnarlo nella silenziosa dimora dove riposano già i suoi cari.  Ma dalla ‘sua Ranzi’ continuerà a parlare, sussurrare, scrutare, sorridere, perdonare. E grazie a Silvio Fasano, ultimo fotografo vecchio stampo (e emarginato…), mostrarci volti tristi, pensierosi, a tratti smarriti, dei tantissimi amici. La sua gente.  Continua…

Ultima ora / Marina di Alassio: maxi evasore o debitore? Intanto il sindaco denuncia: Il Comune vittima di falsari, già 4 casi

Alassio Giancarlo Cerruti

La Marina di Alassio Spa (porticciolo turistico) non paga la Tarsu ? Una pesantissima cartella ‘esattoriale’ è stata emessa dall’Ufficio Tributi del Comune. La somma ammonterebbe a 170 mila € per l’anno 2009 (?). E gli anni successivi ? Siamo solo all’antipasto. Una batosta clamorosa, oltre i 5 invece scatta la prescrizione. Possibile che il ‘premiato’ staff dirigenziale del ‘Palazzo’ non se ne sia accorto prima? C’è anche una sentenza della Cassazione che, nel 2009, aveva spazzato i dubbi interpretativi. Un bella gatta da pelare per il presidente – comandante decorato Gian Carlo Cerruti successore del ‘commercialista’e agente immobiliare Vincenzo Zarrillo. Altra ‘bomba’. L’attivissimo neo ufficio stampa del Comune rivela l’esistenza di clamorosi e denigratori falsi ai danni dell’immagine dell’ente, almeno 4 negli ultimi tempi. Continua…

Ultima ora – Alassio dal sindaco piovono 5 querele. Basta briscola e scopone !

Enzo Canepa sindaco 2014

Ha sorpreso tutti, il mite sindaco imprenditore Enzo Canepa si è fatto autorizzare dalla giunta a presentare una raffica di querele contro (andiamo per ordine di diffusione): Il Secolo XIX, Ivg.it, RSVN.it, Uomini Liberi.it, Alassio 2011. Colpevoli di che ? Pubblicazione di notizie distorte e scorrette.  Si tratta di “…situazioni del tutto prive di fondamento, illazioni che raffigurano in modo falso la condotta dell’amministrazione comunale, condotte diffamatorie lesive della dignità, reputazione e immagine del Comune di Alassio, della cittadinanza e dei suoi rappresentanti…”. Sul numero di trucioli.it, in rete domani sera, giovedì 5 febbraio, approfondimenti e reazioni. Continua…

Foto ‘segrete’: Eccovi i 2 vescovi di Albenga… E Oliveri scherza ‘Lo incontrerò in paradiso’ Ma nell’omelia disse ‘Beati i perseguitati’

Il vescovo Guglielmo Borghetti

Un fotoreporter segugio, Silvio Fasano, ha ‘catturato’ l’arrivo ‘segreto’ ad Albenga del nuovo ‘vescovo – tutor’  Guglielmo Borghetti che lascerà la diocesi di Orbetello, destinazione Albenga – Imperia, dal 25 marzo quando consegnerà la ‘bolla’ di Papa Francesco. Per il resistente mons. Mario Oliveri non sarà l’esilio. Non certo dorato, pur rimanendo nel palazzo vescovile (fino a…?) e Borghetti in seminario. La diocesi ingauna passerà alla storia per i lunghi anni travagliati, scossi, percorsi da scandali, processi, arresti, preti gay esibizionisti e non solo. Prime pagine, almeno 5 mila articoli su quotidiani e web nazionali, da ultimo internazionali. Colpa di chi “si divertiva  ad insultare, perseguitare, infangare, fomentare processi penali e inchieste giornalistiche, pochine per la verità”. Tanti nemici, tanto onore? La chiesa è troppo ‘santa’ per  essere demolita dai ‘persecutori’. Ci voleva un grande papa per far pulizia ! Per questo amato, ammirato, osannato dai fedeli e dal mondo intero. La comunità praticante della nostra diocesi meritava l’attenzione e la fermezza del Santo Padre ? La storia sarà fedele testimone. Manca l’ultimo capitolo della Divina Provvidenza. Continua…

Il libro bomba: “Il vero potere è massone, ecco i potenti nelle logge”

Gioele Magaldi

Esistono i massoni e i supermassoni, le logge e le superlogge. Centinaia di nomi, tra cui Napolitano, Obama, Draghi, Bin Laden e Papa Giovanni XXIII.  Sono rivelazioni contenute nel ‘libro bomba’ scritto da Gioele Magaldi fondatore, in Italia, del Grande Oriente Democratico.  Editore è ‘chiarelettere’ che ha, tra i soci di maggioranza, Lorenzo Fazio, origini genovesi, un breve periodo da giornalista; dal 1982 si occupa con crescente successo di editoria (vedi Il Fatto Quotidiano), figlio del compianto Mario Fazio tra le firme più prestigiose e libere de La Stampa, ma anche indimenticabile e benemerito presidente di Italia Nostra, innamorato della ‘sua Alassio’, dei borghi liguri. Battagliero nella tutela  e valorizzazione del territorio che giudicava unica salvezza per il turismo. Quasi nessuno, purtroppo, ha fatto tesoro delle sue coraggiose, a volte solitarie, battaglie, suggerimenti, ma quel seme continua a germogliare. Continua…

Minacce ad Alassio: il sindaco Canepa in caserma, il presidente Invernizzi nei guai

Rocco Invernizzi già presidente del Consiglio comunale di Alassio

Negli ambienti politico- amministrativi di Alassio la notizia è all’ordine del giorno. Il sindaco dr. Enzo Canepa, subito dopo il vivace alterco con l’alleato di maggioranza e presidente del consiglio comunale Rocco Invernizzi, si era recato nella caserma dei carabinieri per ‘denunciare’ l’accaduto. Lui nell’esercizio delle sue funzioni e al momento della ‘rissa sfiorata’ si trovava nel suo ufficio. Per scongiurare un possibile scontro fisico – dalle parole ai fatti – erano intervenuti gli assessori  Simone Rossi e Angelo Vinai. Ora la svolta, con la segnalazione all’autorità giudiziaria.  Seri guai per Invernizzi ?  Continua…

Savona ecco il gran cannoniere Di Tullio

Fausto Benvenuto

La pulzella. E’ veramente sorprendente nella guerra per bande che avvelena le primarie del Partito Democratico ascoltare le grida manzoniane del vicesindaco Di Tullio sulle voci che vorrebbero il primario Marco Bertolotto, “paitiano di ferro”, come possibile sostituto di Flavio Neirotti alla guida dell’Asl 2. Continua…

Genova cattivo esempio. Tante firme, tutti innocenti. E se accade nel ponente ligure !?

Carlo-Gambetta

“Tante firme, nessun colpevole”.  Ancora una volta Genova,  Parma, Grosseto, Trieste. Assistiamo increduli con le “mani che prudono e si chiudono a pugno…”. Ascoltiamo le tante miserevoli ragioni a difesa dell’accaduto. Constatiamo la pochezza delle motivazioni, per  arrivare a verificare che le tante firme sono sempre quelle dei burocrati e dei tecnici  dirigenti impiegati nell’amministrazione pubblica, responsabili delle varie procedure di settore che dovrebbero assicurare la correttezza del procedimento stesso attraverso la “conferenza dei servizi”. Ebbene, questi burocrati e tecnici che noi cittadini paghiamo anche profumatamente perchè salvaguardino l’interesse pubblico normato dalle leggi, suddivisi per competenza, irresponsabilmente/collegialmente, licenziano una procedura che a volte si trasforma in tragedia; se non subito, nel tempo. Il politico locale che ha “deliberato” un progetto di attuazione con relativo finanziamento, rimane fuori dalla responsabilità penale, anche nel caso in cui l’esecutività crea disastro, pur essendone a diretta conoscenza. Aspetti, questi ultimi, che solitamente non leggiamo sui mass media, né ascoltiamo in tv. Continua…

Noli e la Fiumara. Niccoli a Repetto: semplicemente balle !

Pino Niccoli

OPINIONI A CONFRONTO. Occasione ghiotta per i lettori di trucioli.it interessati alla delicata problematica che riguarda la fiumara di Noli (torrente S.Antonio) i quali possono mettere a confronto la verità dei “fatti” scritti.  Occasione per poter seriamente e concretamente giudicare, stando comodamente seduti, le ragioni della minoranza di “Semplicemente Noli Sindaco Repetto” e la risposta del Sindaco Niccoli.  Informazione diretta a costo zero. Buona lettura da  Carlo Gambetta

Continua…

Buon onomastico a…

Gilberto Costanza

A qualche centinaio di cittadini capita di ricevere l’inatteso buon onomastico. Un augurio praticamente caduto in disuso, contrariamente al compleanno.  Un cittadino savonese, Carlo Scrivano, noto alle cronache per gli incarichi ricoperti – direttore dell’Unione Albergatori, consigliere della Fondazione Carisa, ex assessore in Provincia – da anni è uso ricordarsi del Santo protettore. Telefona agli amici, ai conoscenti, nella ricorrenza che tutti dimenticano.  Gilberto Costanza, dopo la rubrica Buon Compleanno, complessa e a rischio errori, ha deciso di inaugurarne una seconda, inedita e meno diretta. Tra i tanti malanni della vita moderna, tra rose e spine, chissà non sia utile tornare all’antico per regalarci un augurio in più, contro il logorio…  Continua…

Benvenuti nei toponimi di Bergeggi

Furio Ceciliot
Toponimi del Comune di Bergeggi è il tredicesimo fascicolo del Progetto Toponomastica Storica: si tratta di una raccolta di toponimi effettuata a partire da documenti scritti, in larga parte inediti, verificando sul campo la localizzazione dei nomi rinvenuti. Le principali fonti usate sono state quattro diversi ca-tasti antichi (tra l’inizio del XVII secolo ed il 1914), conservati fino a tempi recenti nell’Archivio Storico del Comune di Bergeggi, in seguito accentrati nell’Archivio di Stato di Savona.
Pagina 3 di 3123

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi