trucioli

Alassio, super attico e piscina per il ‘re’ dell’auto’. Damonte vende, Galvagno compra Esemplare storia di migrante da Narzole

Danilo Galvagno amministratore della Rivierauto Galvagno Spa

Da Narzole ad Alassio, migrante a 14 anni, come garzone di officina meccanica. Oggi la famiglia è neo proprietaria di un super attico, con piscina scavata nella roccia ed ampio giardino, nel promontorio simbolo della Città del Muretto: Capo Santa Croce, con la sua storica cappella in memoria dei Caduti del mare, innalzata sulle rovine del torrione, di cui i resti sono inglobati nell’abside. E’ qui che, a levante, termina con Passeggiata Cadorna una delle migliori spiagge del mondo. E’ qui che ha comprato e sta ristrutturando, senza risparmi, l’ultimo piano di un palazzo, Danilo Galvagno, rampollo di Mario. La Rivierauto Galvagno Spa, sede ad Albenga, storica concessionaria Ford, succursali a Savona – Vado, Imperia e Sanremo, fattura 35 milioni €, 37 addetti, occupa il secondo posto in provincia, dopo il colosso Autoliguria Srl, Gruppo De Filippi (39 milioni di fatturato). E’ qui che abitava, in uno dei più belli appartamenti di Alassio, Bruno Damonte, discendente dell’omonima famiglia di costruttori, a papà Giovanni il Comune ha dedicato una piazzetta del centro storico. Continua…

Alassio del bengodi: dire, fare, mangiare
Bere 1300 bottiglie (champagne),150 marche
Presenti le autorità provinciali e i Viglietti

Il prefetto di Savona Giorgio Munari 2017

E’ raro trovare ad una manifestazione mondana tutti i massimi rappresentanti delle istituzioni della provincia di Savona. E’ accaduto ad Alassio, alla gran cena di gala, nella manifestazione ‘Un Mare di Champagne’. Prefetto, questore, comandanti dei carabinieri e di altre forze dell’ordine, accompagnati dalle gentili consorti, per onorare il ‘principe’ delle bollicine e il fascino che continua ad emanare. Una serata con tanti ospiti illustri, giornalisti inclusi. Tra le sorprese la presenza della famiglia Viglietti, con il mitico Silvio, la moglie Fiorita, il figlio Massimo chef di successo a Roma dopo aver ‘abbandonato’ lo storico ‘Palma’ ad un passo dal Muretto. Presenti altri chef dell’eccellenza della cucina italiana. E Massimo Ferrara del Caffè Mozart e del celebre Caffè Roma, negli anni d’oro dei fratelli Berrino, con Mario, il pittore al quale la giunta Cenepa vuole intitolare un luogo pubblico. Continua…

Tasi, il buon esempio di Alassio che rinuncia a 1 milione per alberghi e negozi gestiti in proprio. Ma il governa ‘rapina’ 10 milioni

Enzo Canepa, sindaco, 2016

La settimana scorsa ha scritto Angelo Galtieri, consigliere di opposizione e mancato sindaco: ” Le promesse mancate di Enzo Canepa: “Aliud est facere, aliud est dicere” della serie: “Facile promettere… più difficile è mantenere”. Ha risposto il laureato primo cittadino di Alassio: “Sutor ne ultra crepidam. Sforzo senza precedenti dell’Amministrazione per ridurre le imposte.” Iniziamo dal fondo di solidarietà, secondo al giunta Canepa il governo Gentiloni – Padoan si appropria di 10 milioni tolti dalle tasche degli alassini. Continua…

Savona: quel precipizio di nome Ata Spa
In attesa di sapere chi non cadrà nel burrone

Silvano Montaldo assessore al Bilancio

Per fortuna che Montaldo c’è. Sei contratti flop, tutti in passivo i cantieri acquisiti nel Dianese, con perdite per 400 mila euro. Si fa una gran parlare dello scampato crack dell’Ata Spa, quando era in mano alla politica. In realtà perchè scandalizzarsi. La rassegna stampa dell’ultimo mezzo secolo di questa provincia narra tante storie di carrozzoni costati un tempo miliardi, oggi milioni ai cittadini contribuenti. Gli evasori se ne infischiano. Se ne parla per qualche mese, poi tutto nel dimenticatoio, anche chi, chiamato a risanare, è riuscito nell’ingrato compito. Solo negli ultimi anni è la storia del presidente avvocato Paolo Marson, del compianto cav. Marco Lengueglia e di Franco Maria Zunino, recente il caso di RTL Trasporti di Imperia, con il presidente Gianfranco Benzo da poco sostituito dopo una salutare cura al bilancio. Forse non sarebbe male parlare degli uni e degli altri, altrimenti passa quella teoria di “sono tutti uguali”. E abbiamo visto nel corso del tempo di cosa sono stati capaci i ‘rossi’, i verdi, professionisti della politica tanto invisi a Berlusconi presidente, ma tanto integrati nel centro destra, a caccia di poltrone e prebende. Continua…

Chionea, paese di numeri civici corredati da proverbi ormeaschi, autore il poliedrico Gianni Vinai pittore, vignettista e musicista

Chionea Gianni Vinai

Chionea, oltre i mille metri di quota, balconata sulla valle di Ormea e all’orizzonte la costa ligure. E’ il giorno del Corpus Domini la festa per eccellenza del capoluogo, ma quassù il parroco ed i fedeli non hanno voluto rinunciare alla tradizione. Oggi si legge sui giornali liguri di infiorate alla stregua di rarità, mentre fino agli anni ’60 in quasi tutte le parrocchie la processione solenne del Corpus Domini procedeva tra i muri delle case ‘coperti’ dalle frasche di alberi, ginestre, lungo il percorso petali di fiori freschi raccolti nelle campagne, nei giardini. Chionea, angolo sublime delle nostre Alpi liguri -cuneesi  conserva fascino e ricordi, tra tradizioni ed usanze. E che può andare fiera di un personaggio poliedrico, mai raccontato dai media: Gianni Vinai, diploma al conservatorio, suona in chiesa, nella banda, predilige fisarmonica e tromba, fa il pittore per diletto, tutti i numeri civici delle case sono corredai di detti ed avverbi, i muri spesso dipinti e non disdegna dilettarsi in vignette umoristiche. Continua…

Pietra Ligure, arriva lo sfratto al Comune
Il 6 luglio ufficiale giudiziario in via Privata

Avio Valeriani sindaco

Difficile trovare negli annali di cronaca lo ‘sfratto’ intimato ad un Comune ed in aggiunta per ‘liberare’ e mettere in possesso il privato di una strada, popolosa, con tre diramazioni. Un altro capitolo clamoroso della Via Privata story che si scrive da oltre due anni. “Ho telefonato alla Stampa per informarli dell’arrivo del giudice e dell’ufficiale giudiziario a Pietra Ligure per eseguire lo sfratto contro il Comune che si è appropriato di un’area di mia proprietà, acquistata all’asta in tribunale dal fallimento Nucera; i giornalisti mi hanno risposto che la notizia non interessa ai cittadini, ma è una questione solo privata”, dice un po’ sconsolato l’anziano Francesco Galinetto  di Voghera”. Continua…

I veri ‘miracoli’ dell’ex consigliera Gasco
Il Secolo XIX pubblica due curiose versioni

Roberta Gasco 2015

Che Robertina Gasco, stimata nuora dell’ex ministro Clemente Mastella sindaco a furor di popolo di Benevento, avesse qualche ammiratrice al Secolo XIX lo documenta l’archivio stampa nel corso della radiosa carriera politica di colei che doveva essere la ‘fille prodige’ berlusca – scajolana del ponente ligure. Figlia unica di famiglia agiata e specchiata (papà tavianeo di ferro, è stato segretario della Dc loanese e provinciale), introdotta nelle gerarchie ecclesiastiche romane (cardinale Nicora) e savonesi (vescovo Lupi). Nessuno può credere che avesse bisogno di fare la cresta sulle ‘spese pazze’ della Regione Liguria. Al punto che l’edizione di Savona di mercoledì 21 giugno fa un richiamo in prima pagina (“Il Pm chiede tre anni per la Gasco”) e a pagina 21 Liguria, a due colonne, descrive le malefatte (presunte?) purgate di parecchi particolari, molto curiosi e divertenti, che invece sono dettagliatamente riportati a tutta pagina nell’edizione di Imperia che i savonesi non vedono. Continua…

Monesi – Limone, ‘bufale’ ad alta quota
Cantieri e lavori in corso per la riapertura
A Piaggia si può tornare ai primi di luglio

Paolo Isaia giornalista

Chi ha letto Il Secolo XIX- Imperia, a firma di Paolo Isaia, bravo cronista di giudiziaria, deve aver fatto un salto di gioia. Ha scritto lunedì 19 giugno:”….da sabato 17 giugno inaugurazione della stagione estiva 2017 della Via del Sale…escursione in mountaine bike e a piedi…dopo gli interventi per rimediare ai danni dell’alluvione dello scorso novembre…, presenti l’assessore regionale ai Trasporti e al Turismo della Liguria, Giovanni Berrino, per il Piemonte gli assessori Antonella Parigi e Alberto Valmaggia, il presidente della Provincia di Cuneo, Federico Borgna, i sindaci di Limone Angelo Fruttero, di Ventimiglia Enrico Ioculano, di Briga Alta Alberti Ivo….”. Tutto vero ? Peccato che l’annunciata apertura dell’ex strada militare sia ‘una bufala ad alta quota’, ma ci sono belle novità all’orizzonte. Intanto qualcosa, da Genova, si muove. Annunciato un stanziamento straordinario di 500 mila euro per ripristinare la provinciale San Bernardo – Monesi. Franata per mezzo chilometro sotto l’abitato di Monesi di Mendatica, trascinando a valle diverse case, incluso un nuovo ed unico bed&breakfast Basteranno i soldi? Nessuno ci crede, ma è un segnale importante di ‘ascolto’. Continua…

Appuntamenti e notizie: Finale (800 km a piedi di due insegnanti), Loano (Basket campioni in Liguria), Ormea (quando i Lions cantano), Savona (110 anni di biancoblu)

Appuntamento

Appuntamenti e notizie interessanti da: Andora, Arma di Taggia (la seconda edizione del Festival Il Corto in Spiaggia) , Caprauna, Calice Ligure, Finale Ligure (il diario d degli insegnanti Carmen Vetrone e Luigi Vassallo, 800 km a piedi dalla Liguria alla Campania), Ormea (quando i Lions cantano con le corali di Cosio d’Arroscia e Rezzo), Savona (presentazione del libro 110 anni di racconti biancoblu di Luciano Angelini e Franco Astengo mercoledì 28 giugno, alle ore 17, presso la Sala dell’Unione Industriali, via Gramsci 10), Savona (successo della mostra collettiva di pittura all’Assonautica). Osiglia (Il cuore luminoso delle cose dell’arte, collettiva d’arte contemporanea). Continua…

Ceriale: i vigili da anni non usano le moto? Niente di nuovo accade quasi ovunque
Il giostraio basta proteste, ha smontato tutto

Ennio Fazio sindaco di Ceriale

L’ultima novità di ‘radio Ceriale’ è passata sotto silenzio dopo tanto clamore e raccolta di firme promossa dal big della libera ed indipendente informazione on line, quale Ivg. Una petizione che in pochi giorni ha raccolto oltre 500 firme. E ora ? Renato Ronchetti, dopo essersi incatenato, dopo aver chiesto aiuto a tutti contro l’ostinato diniego del Comune a rinnovargli il permesso di mantenere la struttura nella pineta di levante, ha rimosso tutto e liberato l’area. E ora ? Continua…

Ceriale e la sua storia raccontata da un sindaco. Le tribù inagune, il traditore di Borghetto, i rapiti ed il riscatto. A Peagna…

Giovanni Cerruti  2017

Giovanni Cerruti, geometra e pensionato, già sindaco di Ceriale, ha scelto di raccontare il suo paese scavando oltre le pagine che i cultori di vita e costumi locali hanno scritto. Ecco il suo ‘lavoro’ per non dimenticare come eravamo e perchè. “La storia di un paese è sempre stata scritta sugli avvenimenti, sui personaggi e sul territorio , vorrei scrivere sia su questi argomenti ma anche sul modo di vivere degli uomini e degli animali che popolavano quei siti , le abitudini giornaliere , come cacciavano e procuravano il mangiare , cosa e come mangiavano , come e dove dormivano , come si pulivano, i rapporti sociali e sessuali , i commerci.” Continua…

Noli e la tragedia Transylvania narrata dagli alunni. Antenne ? Già 13 anni di ignavia

Carlo Gambetta  2017 comandante ex sindaco di Noli

Ho chiesto alla maestra Giusi Manno la possibilità di visionare i temi prodotti dalla scuola primaria di Noli dove, come programmato dal Comitato Promotore per le manifestazioni del centenario dell’affondamento del “Transylvania”, io ero stato indicato come il relatore dei fatti. Ne ho ricevuti alcuni e tra questi (con difficoltà) ne ho scelto tre valutati dall’insegnante con “ottimo, 10 e lode”. Continua…

Noli e il “profugo” n° 1

Lo-Spillo-di-NOLI

Quando leggiamo la parola profugo pensiamo a qualcuno che fugge, da un Paese povero, dalla fame o dalla sete, da una guerra o da una catastrofe naturale. Alla fine è proprio ciò che accade, ma la lettura della parola è solo una mezza verità. I profughi fuggono, sì, ma il termine – di origine latina: agg profŭgus, a, um; extorris, e; sm e sf exŭl, -ŭlis. – pone l’accento non sulla provenienza, bensì sulla destinazione: “profugo” è chi fugge verso qualcosa, più che da qualcosa. Continua…

Un giorno (da pendolare) di ordinaria follia
Albenga-Savona ora in pullman, ora in treno

Guglielmo Olivero, laureato in Giurisprudenza e giornalista disoccupato

Il sole brucia già alto ai nove tocchi di campana del Duomo di Albenga che, in viale Pontelungo, risuonano limpidi a chi, come me, sta osservando il pullman che sbuca da via Genova. Oggi, giovedì 15 giugno, ho deciso, con l’auto a riposo a Savona, di servirmi dei mezzi pubblici per compiere il mio lavoro. Continua…

Il tartufo turistico al Meridiana di Garlenda
Il Rally belga tra le vigne dell’azienda Sartori

Silvio Fasano fotoreporter

La sfida è aperta e dichiarata, con testimoni eccellenti a cominciare dall’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai, già sindaco di Zuccarello che si batte per l’indipendenza ed il marchesato. La Liguria di ponente che vuole sviluppare il ‘mercato turistico del tartufo’. Sono già scesi in campo gli insegnanti dell’Alberghiero di Alassio, con l’infaticabile mattatore prof. Franco Laureri, con Alessandra Zunino Segre, presidente degli albergatori del comprensorio ingauno, ma soprattutto lunga esperienza nell’unico Realis & Chateaux del ponente ligure (Il Meridiana di Garlenda), il sostegno dell’Associazione Tartufai e Tartuficoltori Liguri. Sfida a chi? Manco a dirlo alle Langhe, terra storica di tartufi. E tra le vigne della più estesa tenuta ponentina dell’Azienda Sartori ha fatto tappa un gruppo di rallisti belgi alla guida di auto sia storiche, che sportive. Per la 39 esima Liege- Rome- Liege. Continua…

Loano, la casettina a prova di torrente

Vittorio Burastero, geometra del Comune di Pietra Ligure, siede sulla caldissima ed ambita poltrano dell'urbanistica di Loano

Loano cresce, si sviluppa, sempre in attesa del vecchio Puc che la ‘divina provvidenza’ ha tenuto lontano, chiuso ad occhi indiscreti e che quando sarà varato avrà qualche annetto di troppo. Loano che può fare bella mostra di cantieri edili aperti in tempi di ripresa del mercato immobiliare per la gioia delle agenzie immobiliari e dei coraggiosi imprenditori che pur senza dipendenti (solo ditte esterne, in maggioranza straniere, ma la battagliera Lega tace). Loano dove avanza la lotta a ‘consumo zero’ con strade e piazze del dopoguerra. Loano che finge di non vedere ciò che succede nell’alveo del Nimbalto, a monte del ponte romano di Borgo Castello. Una strada sterrata fantasma. Una sfida al rischio idraulico, mentre la Regione del ‘piano casa 2016′ annuncia cospicui fondi per la messa in sicurezza di rio Fasceo e rio Carendetta, ad Albenga, con applausi dei consiglieri di Forza Italia. E poi ? Il silenzio d’oro dei media locali sul chiosco ‘scomparso’, dal lungomare di ponente, di Antonio Fameli. Continua…

Borghetto, l’incontro del neo sindaco Canepa
con i dipendenti del Comune. Parole d’ordine

Giancarlo Canepa 2017

Convocato il consiglio comunale. La prima riunione del neo eletto ‘parlamentino’ si terrà mercoledì 28 giugno, alle 0re 21. Intanto il sindaco Giancarlo Canepa ha incontrato i dipendenti comunali. Il benvenuto dei ‘melonari’: ‘noi ci siamo come ieri e più di ieri, sono amici’. La sfida degli abusivi. Ecco il loro saluto al neo sindaco del centro destra con le prime foto del coraggioso reporter di Ivg.it per trucioli.it. L’informazione che non ha paura, trucioli escluso che di fifa ne ha tanta e tace sempre le cose scomode. Anche a Borghetto lo sanno. Ci manca il coraggio di altri che rischiano anche grosso. Continua…

Due giornate per le eccellenze brigasche
Upega ‘capitale’ di cultura e natura

Giovanni Belgrano medico e presidente dell'Associazione Vastera

Mentre sui lidi imperiesi fervono i festeggiamenti per la settimana di San Giovanni, sulle montagne care soprattutto agli imperiesi, sono chiamati e invitati quanti hanno a cuore il futuro non troppo lontano delle terre brigasche. Il mondo della natura, della cultura, dell’economia, della sopravvivenza. Speriamo non sia una delle tante, troppe passerelle o se volete appuntamenti anche ricchi di buoni propositi, ma che alla fine lasciano il tempo che trovano. Sta proprio ai promotori, ai relatori, agli analisti indicare e proporre. Guardare anche in retrospetiva gli errori che sono stati commessi, le occasioni mancate, dove sta la risorsa qualitativa anzichè quantitativa. Non sono i numeri che contano, ma la qualità di ciò che si produce, le opportunità di sviluppo e lavoro che si possono cogliere. Una giornata decisiva, strategica, per il presidente dell’Associazione Vastera, Giovanni Belgrano. La gente è stanca e sfiduciata dalle promesse, dalle ricette, vuole concretezza, risultati, orizzonti temporali non ballerini. Continua…

Qui redazione, quando il Secolo XIX Savona
vendeva 23 mila copie e batteva La Stampa

Piero Ottone

Quando iniziò l’avventura, rivelatasi azzeccata, di aprire redazioni distaccate (Savona, Imperia, Sanremo, Chiavari, La Spezia, uffici  di corrispondenza ad Albenga e Sarzana) Il Secolo XIX vendeva nelle edicole 90 mila copie, in due anni con la direzione di Piero Ottone passò a 110 mila e via via fino al periodo d’oro di 180 mila copie la domenica e il giorno della Befana per l’estrazione della Lotteria Italia. L’edizione di Savona toccò 23 mila copie all’epoca del processo Guerinoni – Geri, per assestarsi a 17 mila copie. Della ‘vecchia squadra’ se ne sono andati Armando Moreschi, Gino Pellosio, Nanni De Marco, Enrico Fabbri, Salvatore Gallo; al giornale sono ancora in servizio Nicola Stella e Claudio Caviglia.  Leggi anche l’Associazione Giornalisti Liguri censura il presidente Preziosi (Genoa). Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi