trucioli

Alassio ammira 185 benefiche ‘bambole’ con sorpresa finale: si spoglia l’imprenditore. E tutti i neo scudieri dei cavalieri di via Dante

Silvio Fasano fotoreporter

Tradizione rispettata ad Alassio. 185 signore si sino ritrovate al refettorio don Bosco per la cena benefica (pro bimbi del Rwanda) preparata e servita da soli uomini: imprenditori, commercianti, artigiani, medici, architetti, ingegneri, geometri, capo dei vigili, impiegati. Da album dei ricordi grazie a Silvio Fasano che ha pure ripreso il siparietto -sorpresa. Un big si è calato le braghe per stupire… E le ‘bambole’ ? Avranno gradito…? Imperterrito: “Mia moglie non guarda più, almeno stasera ridiamo….”. Il secondo fotoservizio mostra il ‘battesimo’ di scudieri dei ‘cavalieri di via Dante’. Onorificenza per Paolo Bossetti, Martino Bossetti, Mario Ciabini, Luca Castagnino, Andrea Gervasoni. A novembre toccò a Nico Testa e Marco Furia. Infine 3° servizio: il Tuna Club Riviera dei Fiori ha donato a Marina di Alassio il defibrillatore. Continua…

8 marzo la carica di 120 donne savonesi ‘pazze’ per il centro destra. Come è finita ?

Roberta avv. Gasco - Consigliere Regione Liguria

Gongolavano, non stavano nella pelle.  Risposero in 120 all’appello di Roberta Gasco, avvocato di Loano, quando da esponente di spicco del Pdl guidava il ‘Comitato rosa’ del centro destra della provincia di Savona. Si è dimessa per colpa dell’inchiesta sulle spese pazze dei consiglieri regionali.  La bella Marylin Fusco era stata arrestata e ‘liberata’ dopo le dimissioni.  Il segnale pare abbia fatto scuola agli inquisiti: dimissionari e a Robertina ? Lei nega. Le fans, comunque sia, erano abbagliate e affascinate dal carisma mediatico di due leader ‘solari’, all’apice del successo: Silvio Berlusconi e Claudio Scajola. Leggete tutti i nomi del Comitato maschile e femminile. Se conoscete qualcuno dei fuoriusciti/e perdonate, sono trascorsi 6 anni. E… ‘In verità vi dico: se non cambiate e non diventate come San Silvio, San Claudio, Santa Roberta, non entrerete nel regno dei cieli e dei giusti’. Continua…

‘Ndragheta vota ad Albenga dagli anni ’80 ?
I ‘giustizieri’ del 2015

Fabrizio Accame

Poveri cronisti di provincia, non si erano accorti che ad Albenga la ‘ndragheta vota (per altri iniziò a comandare) dagli anni ’80. Alcuni cronisti sono viventi. Chi scrive è pensionato rottamato. Stefano Pezzini ora a La Stampa di Torino, in precedenza il compianto Beppe Morchio (La Stampa), Alberto Pizzorno e Marcello Zinola ( pensionati del Secolo XIX), free lance deceduti Romano Strizioli, Ernani Iezzi.  Non si resero conto di radicate penetrazioni malavitose in Comune e nei partiti ingauni. Non emerse neppure dal maxi dossier del ten. col. Nicolò Bozzo. Certo tante criticità. Ma l’ultima tesi è che la mafia tramava e comanda.  (Leggi gli articoli di NiNiN…. nuova informazione indipendente.) Continua…

La malapianta, le radici della legalità, la pesca dei politici, intoccabile (?) Gullace. La lista 37 di agosto 1984 del procuratore Russo

Michele Russo

Una ‘guerra’ iniziata oltre 30 anni fa? Oppure ‘guerra in ritardo di 20 anni‘ come ha scritto Graziano Cetara, capo redattore della redazione unificata del ponente ligure Il Secolo XIX – La Stampa ? Gli atti ufficiali confermano che fu il procuratore della Repubblica, Michele Russo, succeduto a Camillo Boccia, il primo ad avviare proposte di applicazione di ‘misure preventive’ per 37 persone, a seguito di un rapporto del Comando compagnia dei carabinieri di Albenga. Cittadini originari del sud, residenti tra Alassio, Albenga, Ceriale, Borghetto S. Spirito, Loano, Savona. L’analisi di Cetara, in buona parte da condividere, resta orfana di un nodo pesante. Perché non fare nomi e cognomi quando scrive ‘…la giustizia guardava altrove per mancanza di leggi, se non per connivenza’. Tema cruciale: quando ha messo le radici la criminalità mafiosa del ponente ?

Continua…

Il blogger Balestra: ‘Io e Abbondanza messi all’indice, sulla schiena un centinaio di processi per diffamazione’

Marco Ballestra

Il più combattivo blog (AlzalaTesta) di un ‘giornalista’ commentatore di fatto del ponente ligure  l’8 marzo ha dato notizia che il presidente della Casa della Legalità, Christian Abbondanza e la senatrice imperiese della commissione antimafia Donatella Albano, hanno scoperto di ” essere spariti (cancellati) dall’incontro di Savona del 14 marzo alla Libreria Ubik di Savona, così come il tema dell’incontro, ‘contro la cementificazione del Crescent…”. Abbondanza ha poi messo sotto ‘torchio’ la responsabile di Libera Savona e il marito ingegnere all’Autorità Portuale. Entrambi avrebbero diritto di replica. Continua…

Ceriale addio al massone gentiluomo, ma il presidente’ Amici di Peagna ‘si vergogna ?

Ceriale Giancarlo Ascoli

Ha scelto il giornale on line “Savona News” (Sanremo News, Cuneo News) bandiera dell’informazione locale (ora cooperativa) per ricordare un ‘ libero muratore’ della ‘fratellanza massonica’. Iniziativa del dr. Stefano Roascio che ha scritto un brillante ritratto – ricordo del dr. Gian Carlo Ascoli, ex dirigente di banca, per anni una delle anime, seppur schive, dell’Associazione Amici di Peagna, benemerito scrittore di due libri su Ceriale e appartenente alla famiglia del tenente Alfredo Ascoli, decorato al valore militare, con una via dedicata. Ci eravamo occupati dell’Associazione nel 2014 con il ‘caso don Gerini parroco dimissionato‘. Leggi il paragrafo caso don Gerini e ‘Amici di Peagna’ cercasi…. Continua…

L’architetto / Noli borgo da salvare

Giovanni Maina architetto e candidato sindaco di Noli

Il borgo marinaro ligure di eccellenza, soffre purtroppo di un assetto urbanistico inadeguato sia rispetto al necessario modello funzionale attuale, sia riguardo alle esigenze turistiche di qualità, indispensabili per consentire a Noli un futuro adeguato. Continua…

Santa Corona vittima del declassamento ?

Paolo Ripamonti  2014

Paolo Ripamonti: “La sinistra vuole smantellare la sanità del Pontente”. Il Segretario della Lega Nord: “Preoccupati per l’eventualità di un declassamento del Santa Corona”. L’augurio, anzi l’invito di trucioli.it, è che non si strumentalizzi mai il delicatissimo tema della salute per vantaggi elettorali, come è finora accaduto, a destra, come a sinistra. E poi accade che molti politici ricorrono – Ripamonti escluso – allo strumento della raccomandazione per ricoveri, esami diagnostici particolari. L’hanno sempre ammesso (sottovoce) primari, medici, dirigenti.  Continua…

Valli del Bormida e ‘ Boccone del prete ‘.
Il giorno delle antiche varietà di mele grazie a un anziano di Altare. Mostra a Cairo M.

Gianpietro Meinero

Boccone del prete, Cicchinetta, Carpenduta Ruggine ”mai carpendü ‘rzinaint, mela Barò. Salviamo le antiche varietà di mele delle valli del Bormida e scongiuriamo l’estinzione della civiltà contadina. Il progetto ha messo le radici.Tutto è iniziato con la proposta di un anziano di Altare, Angelo Vallebona, che a gennaio del 2011 ci ha contattato proponendoci di cercare di salvare alcune varietà di mele che da oltre un secolo coltivava. Sabato 14 marzo 5° edizione di Mela Day a Cairo Montenotte, in piazza della Vittoria, dalle 9 alle 12 con 2500 piantine. Lo scorso anno le pantine andarono a ruba. C’è un Comune, Malle, che ha nel proprio stemma un melo.  Continua…

A Cairo Montenotte siamo in pochi
a godercelo…

Bruno Chiarlone Denedetti

Leggendo lo studio di Elias Canetti che parla della visita ai cimiteri mi sono ispirato per scrivere un libretto a testimonianza dell’arte funebre che si trova a Cairo Montenotte ed ho tributato, nello stesso tempo, un mio piccolo omaggio alla figura del premio Nobel Elias Canetti che apprezzo per la sua ricognizione autobiografica nella memoria comparsa in libri notevoli tra cui uno che scrisse per trentotto anni e che ho doverosamente acquistato. Continua…

Quando i turisti davano le pagelle a Loano

Gilberto Costanza

E’ trascorso mezzo secolo: c’era l’Azienda Autonoma di Soggiorno, aveva un bilancio, un presidente, un consiglio di amministrazione, Direttore, ragioniere, due impiegati e curava i giardini della città. Si decise di affidare un’indagine ad una società specializzata di Milano, distribuiti e redatti  2235  questionari a italiani e stranieri. L’11 maggio 1967 nella sala verde di Palazzo Doria, in occasione del 5° centenario della nascita ad Oneglia del Principe Andrea Doria, Conte di Loano,  fu ristampato aggiornato – grazie all’editore miliardario Max Frey (sepolto a Loano) – il volume La Storia di Loano. La presentazione di Padre Raffaele Bracco, agostiniano, originario di Mendatica, già nella Curia vaticana, spentosi nel convento di Sant’Agostino. Il vice sindaco Zaccaria ha annunciato che a Don Bracco e a don Alessandro Ranoisio (fu parroco a S. Pio X) saranno dedicati due spazi pubblici. Continua…

Upega montagna cuneese dove si muore Soccorsi tra cellulari muti. Sottoscrizione

Giorgio Clot

Sulle Alpi Marittime la segnaletica dei sentieri è utile, ma manca sicuramente il cartello che segnala il ‘pericolo isolamento’ per i cellulari. La tragica morte di Giorgio Clot, 46 anni, imperiese, forse una morte annunciata per chi conosce e frequenta le avvincenti cime dell’Alta Val Tanaro. Con vaste aree isolate dal mondo causa  telefonia cellulare. Solo il 50 per cento di un territorio metà di escursionisti imperiesi, savonesi, genovesi,  risulta abbia una copertura. Un salva vita. Invano, da anni, fioccano proteste del Soccorso Alpino,  e del Comune di Briga Alta (44 residenti, 11 o poco più in inverno).  Il neo sindaco ‘guardia parco’ Ivo Alberti è testimone.  Continua…

Valle Arroscia 6 minoranze presentano ricorso: lo Statuto dell’Unione è fuori legge

Alessandro Alessandri sindaco di Pieve di Teco

E’ stato notificato a tutti i Sindaci della Valle Arroscia il ricorso contro lo Statuto dell’Unione dei Comuni. Ricorso appoggiato da tutti i consiglieri dei gruppi di opposizione. Statuto che mortifica la rappresentanza dei Comuni e, di fatto, esclude le minoranze. Basta leggere il parere ad hoc del Ministero dell’Interno, richiesto dalla minoranza di Pieve di Teco, suggerisce le norme che bisognava osservare, per rendersi conto dell’illegittimità palese. Continua…

Ormea varato il calendario dei mercatini

Ormea-Logo

Divulgato il calendario dei ‘mercatini di Ormea’ 2015. Tra le novità il convegno ‘Orto di famiglia’, la fiera del Verde e del Cin, un concorso fotografico dedicato al tema mercatini. Agli eventi collaborano l’Associazione Culturale Maggiociondolo, il Comune, l’Associazione Culturale Ulmeta. Una primavera – estate all’insegna di ‘ Ormea ospitale e viva non delude ‘ i suoi ospiti. Spiccano le ‘domeniche del cuore’ e la ‘Grotta dell’Amore’. Continua…

Savona inaugura la mostra sacra Santa Rossello patrona dei ceramisti liguri

Silvia Bottaro

“La fatica e la gloria di Santa Rossello”.  inaugurazione sabato 14 marzo 2015, ore 16, presso la sede della Collezione d’arte sacra contemporanea Santa Rossello (via Chiassuolo Rossello, 11 a Savona). Si tratta dell’inserimento di n. 4 nuove opere di L. Bertorelli, C. Sosio, Y, Palka, L. Occelli all’interno della sede della Collezione Santa Rossello, ex atelier dello scultore Antonio Brilla. In sede catalogo anche tradotto in codice Braille. La mostra vuole ricordare da un lato che Santa Rossello è stata proclamata patrona dei ceramisti liguri e dall’altro la Festa patronale di Savona dedicata all’Apparizione della Madonna di Misericordia al Beato Botta nella valle del Santuario di Savona. Continua…

Borghetto S. Spirito, è arrivata la casetta dell’acqua. Costa 0,05 centesimi a litro

In primo piano il sindaco  di Borghetto, Gianni Gandolfo, nei giorni della mostra mercato

Anche Borghetto S. Spirito ha la casetta dell’acqua. Installato ed inaugurato un distributore di acqua microfiltrata in via Trilussa. E ancora: pubblicato il bando per i buoni  del lavoro. Vedi a fondo pagina. Continua…

Giornalisti, ma truffatori

Franco Abruzzo giornalista

Finte emorroidi e seni abusivi: così i giornalisti truffano la loro Cassa. Non è stato scritto in quali  regioni d’Italia siano avvenuti i fatti esecrabili. Sparare nel mucchio forse non è il massimo. Comunque ai lettori liguri e del Basso Piemonte di questo blog pare che le due regioni siano escluse. I ‘malfattori’ sono già stati espulsi dalla Casagit (ente autonomo dei giornalisti italiani) che si è pure rivalsa nei confronti dei medici e delle strutture sanitarie quando sono risultate complici dei falsari. Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi