trucioli

rivisto: ‘ Oliveri vescovo scomodo vittima di un complotto ‘

Daniele La Corte giornalista

Il mensile rivisto di dicembre riserva uno scoop nell’infinita e tormentata storia del vescovo Mario Oliveri. Il direttore Daniele La Corte ha scoperto e intervistato una talpa, sacerdote cinquantenne, che sostiene: “…Il vescovo è vittima di un complotto…Tanti veleni in Curia…Lo hanno accusato di tutto e di più. Diffamazione in piena regola. Ha accolto nel suo ovile pecorelle disorientate. Ha cercato di sostenerle…Pecorelle non venute solo da lontano, si è trattato anche di preti nati e cresciuti nel territorio della diocesi”. Le tante accuse sembrano cadere nel vuoto lasciando la bocca amara. Gli inviati da Roma non avrebbero trovato la minima prova di una gestione che non fosse più che corretta. Oltre ad un passato di diplomatico, Oliveri è stato cappellano al carcere di Regina Coeli. E’ vicino al mondo dei detenuti…. Altri due interessanti articoli a firma di Domenico Gaia che ha scoperto un ‘clamoroso’ errore nella lapide al carabiniere di piazza Tortora, ad Albenga. E poi la vicenda grottesca della piazza (Dei Leoni) vincolata. Continua…

Villa Paradiso a Varazze, il vescovo di Acqui, don Rovera e l’amico. l’Espresso svela…

Don Giacomo Rovera

Il settimanale l’Espresso titola “Paradiso extralusso, un seminario sopra Varazze, a Pian d’Invrea, trasformato in resort abusivo per vacanze. E affidato ad un pregiudicato”. Racconta di don Giacomo Rovera, già economo del seminario di Acqui Terme con un strettissimo legame  con Renato Bonora 66 anni, savonese, domiciliato proprio a Villa Paradiso di proprietà della stessa diocesi. A maggio la polizia giudiziaria, su mandato della Procura della Repubblica di Savona, si era presentata a Villa Paradiso. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco, Bonora si era asserragliato. Tra le carte due testamenti sorpresa. Uno di Bonora che nomina erede don Rovera. L’altro del sacerdote che lascia i suoi beni a Bonora. Insieme, fino in fondo. Non bastavano gli scandali nelle diocesi di Savona – Noli e Albenga – Imperia.  Continua…

Ferrovia Finale Ligure – Andora, perché bisogna salvare 4 centri storici

Loano, l'ing. Filippo Bonfiglietti

Trascrivo l’articolo tratto dalla Stampa di domenica 30 novembre 2014, nella cronaca della Riviera a pag. 59. Naturalmente lo condivido, visto che la penso così da sempre e lo scrivo da anni. Aggiungo tre personali considerazioni di una storia infinita all’italiana. Speriamo negli uomini di buona volontà ! Nelle persone competenti. Anche il ligure Decimonono, il 28 novembre, ha pubblicato un servizio titolato “Andora – Finale sul binario morto. Altra doccia fredda sull’infinito raddoppio, Il ministri Lupi replica che è il governo a decidere”. Mentre Elia, amministratore delegato delle Ferrovia dello Stato ricordava che “Non si può procedere per lotti”. Intanto si fa sentire un Comitato albenganese. Anche nel lonaese, negli anni ’80, sorse un Comitato. Gli uni contro gli altri. E la politica ? Assente o chiacchierona. Continua…

Ideona ! IPS Savona: ricetta occupazionale

Carlo-Ruggeri--IPS

Ideona ! L’I.P.S., il carrozzone pubblico appena ricostituito dal Pd e Forza Italia propone la grande ricetta occupazionale. Merita di essere conosciuta. Continua…

Ci sono sindaci e sindaci. Omaggio a Coppo, il Dc che osò chiudere l’Eternit

Riccardo Coppo già sindaco di Casale

Riccardo Coppo, già primo cittadino di Casale Monferrato dal 1984 al 1988, rieletto dal 1990 al 1999, di mestiere faceva l’insegnante. Ha saputo della sentenza di prescrizione sul  ?caso eternit’, pochi giorni prima della morte, avvenuta il 1 dicembre 2014. Cosa possa aver pensato non e’ difficile immaginarlo, a fronte dell’impunita’ dei colpevoli di un disastro ambientale che grida e griderà  vendetta sino a quando la giustizia non trionfera’ Continua…

Cosa cambia al Secolo XIX e La Stampa
Riflettori su Savona, Imperia, Sanremo
Rai Regione: Picasso vicecaporedattore

Stefano Picasso

Importanti novità dietro l’angolo per i due quotidiani più diffusi in Liguria: Il Secolo XIX e La Stampa. Le ha anticipate il direttore Mario Calabresi. Ha spiegato gli obiettivi della fusione tra i due gruppi editoriali. Le linee guida di un progetto che vende 280 mila copie. Lo ha definito ‘matrimonio intelligente‘. La maggioranza assoluta in mano alla Fiat  (il marchio ha lasciato l’Italia) e al gruppo Agnelli, in minoranza la famiglia Perrone. Il Decimonono si adeguerà al formato tabloid. Chiude la tipografia di Genova (restano disoccupati oltre 50 dipendenti, un dramma), Sono previste sinergie di stampa e distribuzione con risparmi milionari. Riorganizzazione nell’organico delle redazioni. Tra le indiscrezioni invece si parla di un capo redattore unico (ed un vice) a Savona. Uno scelto dal Secolo XIX (Cetara?) e l’altro da la Stampa (Pasquino?). Intanto a Rai Regione, dal primo dicembre, promozione di Stefano Picasso, 54 anni, da capo servizio a vice capo redattore. Genovese d’origine, due figli, abita a Celle Ligure, alle spalle una esemplare gavetta. Continua…

Amianto anche in Val Bormida, parla il presidente Meinero. Il primo caso fu all’Acna

Gianpietro Meinero

L’attenzione sulla questione Amianto, sul processo di Casale Monferrato, ha sollevato anche nella nostra provincia varie prese di posizioni, in particolare in Val Bormida, territorio a intensa industrializzazione fino pochi decenni fa. Ne parliamo con Gianpietro Meinero, ex sindacalista della CGIL , per anni Presidente dell’INAIL e poi dell’INPS delle sedi Provinciali di Savona, ma soprattutto Direttore dell’INCA di Savona, dal 1994 al 2004 e tutt’ora collaboratore per le Malattie Professionali, settore nel quale ha maturato anche a livello regionale e nazionale un’esperienza diretta sui danni che le lavoratrici e i lavoratori hanno contratto a causa dell’esposizione ad agenti chimici e cancerogeni. Continua…

Tre licei sopra la media: Bruno, Calasanzio, Salesiano, retrocede il Viesseux

IMassimo Macciò scrittore

L’I.R.I.S. (Indicatore di Rendimento Interfacoltà Studenti) è un indice giustamente temuto dai dirigenti scolastici delle scuole superiori. Giustamente, dicevamo, perchè i dati elaborati annualmente dall’Università degli Studi di Genova fotografano meglio di tanti “open day” scolastici la qualità degli istituti superiori i cui diplomati si sono appena affacciati nell’ateneo genovese. L’I.R.I.S., infatti, è ideato per valutare il “grado di successo”, nelle rispettive Facoltà, degli studenti al loro primo anno, in funzione della scuola di provenienza. Un basso valore di I.R.I.S, quindi, corrisponde a un giudizio severo sulla qualità dell’insegnamento nell’istituto superiore; un giudizio, per di più, oggettivo e quindi molto considerato dai genitori al momento di iscrivere il figlio alla scuola superiore. I dati sono liberamente consultabili al link: http://www.studenti.unige.it/sites/www.studenti.unige.it/files/Iris_2014tot.pdf Continua…

Sentenza: l’alberghiero di Finale Ligure non era l’omertosa taverna dei 7 peccati !

IMassimo Macciò scrittore

Uno scherzo pesante e di cattivo gusto, ma senza la consapevolezza dello sfondo sessuale dell’azione. Questo, nella sostanza, il verdetto dei Tribunale dei Minori di Genova sui fatti accaduti il 31 gennaio all’Istituto Alberghiero “Migliorini” di Finale Ligure, quando una studentessa minorenne aveva rivelato di essere stata trascinata a forza da alcuni coetanei nello spogliatoio maschile della scuola dove avrebbe subito degli atti da lei giudicati a sfondo sessuale. Il caso, scoppiato a febbraio, aveva suscitato molto clamore a livello nazionale e il piazzale antistante la scuola finalese era stato a lungo occupato dai corrispondenti di giornali e televisioni nazionali. Si era parlato lungamente del “branco” e più d’uno aveva interpretato il riserbo di preside, insegnanti e studenti come un atteggiamento omertoso. Continua…

Le foto di Fasano: Loano e Alassio con Santa Barbara. Ceriale attenti al Targasystem
Albenga la originale bottega di Rosamaria

Silvio Fasano

Celebrazioni solenni e partecipate, a Loano, per la festa di Santa Barbara protettrice dei marinai. Si sono trovati per la cerimonia religiosa il comando unificato della capitaneria di Porto Alassio – Loano, presenti autorità e rappresentanti di associazioni. Ma anche le quote rosa. Ha celebrato il vicario generale mons. Giorgio Brancaleoni. Altra tappa a Ceriale dove i vigili urbani hanno adottato, tra i primi in Italia, il Targasystem che consente la lettura istantanea della targa dell’auto e accertare se è assicurata e in regola col collaudo. Per gli automobilisti, motociclisti, camionisti in transito, costituirà un tempestivo controllo (e benvenuto sul fronte della sicurezza) . Terza tappa di Silvio Fasano in uno straordionario negozio di via dei Mille ad Albenga che vende filati di lana ed oggettistica, all’insegna della bottega di Rosamaria.
Continua…

Qui Comune di Alassio: gli incarichi ‘profumati’

Enzo-Canepa

Comune di Alassio, incarichi esterni conferiti nel 2014. Sono 19 per oltre 79 mila euro e manca un importo. In ossequio alla trasparenza poniamo qualche domandina.  Continua…

Laigueglia petizione in ricordo di Giuliano sindaco e medico

Giuseppe Giuliano

Un gruppo di cittadini di Laigueglia ha promosso una raccolta di firme per chiedere che sia intitolata una via, una piazza, meglio una scuola, al compianto ex sindaco Giuseppe Giuliano, medico di famiglia, a 7 anni dalla sua morte. L’iniziativa sta riscuotendo consenso, si è estesa ad Alassio e Andora. Il dr. Giuliano, un fratello (Boris) eroe e vittima della mafia in Sicilia, un figlio Fabio, dirigente in polizia, una figlia, Manuela, ha lasciato  un grande vuoto, ma soprattutto testimonianze di valoroso pubblico amministratore. Vicino agli umili, ai sofferenti. Continua…

Sindaci brifronte tra il Segno e il Quiliano. Ecco la delibera sul ritorno al carbone. Ultima ora: ok defintivo del VIA a Roma

Lo-Spillo-di-QUILIANO-E-VADO

Che il quotidiano più amato dai savonesi avesse una simpatia per l’inserzionista Tirreno Power non è un mistero, cosi’ come è da tempo palese la levità di penna del giornalista che si occupa delle vicende legate alla mega centrale che opera in loco da più di 40 anni. Quel che ha stupito molti lettori di questo articolo è il modo col quale viene riferito il voltafaccia dei sindaci Giuliano e Ferrando che hanno improvvisamente cambiato posizione sulla nuova autorizzazione forse colpiti come novelli San Paolo, da improvviso accecamento divino. Ultima ora: come tentare di  salvarsi la faccia, ovvero la delibera di giunta (29 novembre 2014) di Vado Ligure e Quiliano sulla autorizzazione al ritorno del carbone. Leggi  ultima ora: articoli del Sole 24 Ore di giovedì 4  e venerdì  5 dicembre a fondo pagina. E il via libera ambientale a Roma. Continua…

Savona tasse da usura e palazzo Santa Chiara: meretricio elettorale ?

Fausto Benvenuto  consigliere comunale di Savona

Nel tempo in cui il Sistema – Italia regredisce ancora con una disoccupazione “renziana” che supera la soglia psicologica del 13 per cento, attestandosi al 13,2%, record storico assoluto insieme alla disoccupazione giovanile che vola al 43%, il Partito Democratico autoctono, un partito da vestibolo, arci e bocciofile, rappresentazione parziale, ma icastica di questa giunta Berruti – Di Tullio, sta preparando un concepimento enorme e suggestivo da 12 milioni di euro (24 miliardi delle vecchie lire!), come realizzazione di una lunga narrazione della città, una suggestiva cartolina per scadenze elettorali, la quale, in verità, era già stata presentata nel 2011, nella risma programmatica onnisciente dell’attuale sindaco, votato al Crescent 2 e alle calende greche. Continua…

Lettera / I Verdi: declassiamo l’Autofiori ad Aurelia bis. Nuova autostrada Ge – XXmiglia

Danilo Bruno

Caro Trucioli, ho letto questa settimana la notizia pubblicata dal simpatico “sindaco virtuale” di Noli secondo cui la Regione avrebbe praticamente “bocciato se stessa” non concedendo la VIA positiva sul progetto della galleria di Capo Noli. Continua…

La trasparenza di Noli e operazione immobiliare Gulliver a Voze

Carlo-Gambetta

Da sempre un ordine del giorno di Consiglio Comunale “DEVE” essere chiaro a tutti i partecipanti all’assemblea, cioè “trasparenza”. Tranne i rarissimi casi dove è previsto l’intervento a porte chiuse, sabato 29, in occasione del Consiglio in cui si discuteva di variazioni di bilancio, nel solito “dialogo a due” (Niccoli/Repetto) si è molto discusso su un mancato introito previsto per oneri di urbanizzazione per oltre 200.000€. Nessuno in sala sapeva e neanche capiva a cosa i due si riferissero; mi domando pure se tutti i Consiglieri presenti ne fossero a conoscenza… Continua…

Noli rio Mazeno: valanga d’acqua e quarzo. Che fare perché non si ripeta ?

Santo Nalbone Insieme per Noli

La piena del 15 novembre scorso, che per fortuna nella Fiumara si è mantenuta dentro gli argini, ha causato invece ingenti danni dalle parti di Rio Mazeno.Dopo una notte di piogge incessanti uno scenario devastante si è presentato agli occhi dei Nolesi. Un vero e proprio fiume d’acqua e quarzo era sceso dalla ex cava fino a ricoprire Piazza Vivaldo.

Continua…

Borghetto S. Spirito / Viva la libertà

Silvestro-Pampolini

 Contrariamente a quanto mi consiglia l’avvocato, voglio rendere pubblico un fatto personale che, presumibilmente, farà piacere a molti e dispiacerà, forse, solo a qualcuno ( a quel qualcuno va tutta la mia gratitudine): sono stato querelato dal dott. Francesco LASAGNA, responsabile dell’Ufficio Affari Generali del Comune di Borghetto S.Spirito, per diffamazione a mezzo stampa. Continua…

Ceriale si sveglia ? A colpi di pistola

Ceriale Ennio Fazio

Una mattina di dicembre Ceriale si è ‘svegliata’ per tre colpi di pistola che hanno forato la serranda dello studio tecnico del geom. Giuseppe Repetto, già consigliere comunale, membro di giunta ai tempi del ‘maratoneta’ Revetria sindaco. Repetto il progettista più gettonato per medi e piccoli interventi edilizi. Pochi giorni prima un biglietto di avvertimento era stato recapitato all’ex assessore geometra Piercarlo Nervo. Due episodi distinti, ma da interpretare, gli autori da scoprire. Una sola certezza: chi si meraviglia che possano accadere certi fatti, ignora l’altra faccia della medaglia in cui da anni si dibatte Ceriale all’insegna del “più se parla e peggio è”.  Continua…

Auguri di buon onomastico e compleanno a…

Gilberto Costanza

Non trascorre giorno senza compleanni e onomastici. E’ l’occasione buona per fare gli auguri ai propri cari: il coniuge, i genitori, i figli, i parenti, gli amici e i conoscenti. Spesso succede che, presi dai tanti problemi della vita (in fase crescente ai nostri giorni!), non si guarda il calendario che normalmente è appeso alla parete o posto su una scrivania, un mobile della cucina o della sala da pranzo. Nulla di grave (per modo di dire!), però quale probabile delusione per chi si aspettava che – incontrando un parente, un amico o conoscente – gli facesse gli auguri. Viceversa: una grande gioia! Continua…

Valbormida per passare oltre la linea rossa

Bruno Chiarlone Denedetti

Per passare oltre la linea rossa. Il movimento della memoria valbormidese che inventa e racconta è tutto in questo andare e venire attraverso lo spazio limitato che viene suddiviso in due parti dalla mia linea colorata… la microstoria del confine tra Liguria e Piemonte è tutta in questa topografia immaginaria che riesce a trovare realtà e significato con il mio segno tracciato… una possibile mappatura inconsapevole sull’epidermide del foglio già scritto che raccoglie altri errori, scarti, cancellature… Continua…

Albenga luminarie natalizie al ribasso

Rosalia Guarnieri  ex Sindaco di Albenga

“L’Amministrazione Cangiano si è accorta che anche quest’anno il Natale arriva il 25 di Dicembre, e non più tardi”. Con una battuta ironica, Rosy Guarnieri, ex Sindaco di Albenga e Consigliere Comunale, lancia una frecciata all’Amministrazione di centrosinistra guidata da Giorgio Cangiano. Che prosegue: “Stupisce l’impreparazione e la disorganizzazione di questi amministratori. Nonostante le molte insistenze da parte degli uffici, che ricordavano loro della scadenza del bando per le luminarie natalizie, l’Amministrazione ha effettuato una gara solo il 20 di novembre, con una base d’asta ridicola di 10 mila euro. Come facilmente prevedibile, la gara è andata deserta”. Continua…

Albenga congresso su patologie spalla con i medici Checchia, Galletto, Ivaldo, Serafini

Alessio Albani imprenditore di successo del gruppo Dellepiane di Savona

Un successo il congresso sulla spalla organizzato da GSL. Ha riscosso notevole partecipazione di pubblico l’iniziativa “La spalla degenerativa: diagnosi, trattamento e riabilitazione”, a cura del dott. Nicola Ivaldo e del dott. Luciano Galletto per il Gruppo Sanitario Ligure, svoltasi nella sala conferenze dell’ospedale Santa Maria di Misericordia di Albenga. Continua…

‘Donne in Jazz’ ad Albisola Capo

Lartista Gian Genta 71 anni

Si aprirà il 6 dicembre la personale d’arte contemporanea “Donne in Jazz” del maestro ceramista savonese Gian Genta presso lo spazio espositivo “Vinceremo” nella piazza ex stazione fronte mare sede IAT di Albisola Capo. Ospite d’onore Giorgia Cassini. Continua…

Savona vetrine d’artista con Laura Romano

Laura Romano artista

E’ stata inaugurata il 2 dicembre la mostra Vetrine d’artista”, Cassa di Risparmio di Savona, corso Italia. Espone Laura Romano fino al 7 gennaio. Ideazione ed organizzazione di Silvia Bottaro. Continua…

Pontinvrea toponomi e acqua miracolosa

Furio Ciciliot

E’ stato pubblicato il fascicolo numero 25 del Progetto Toponomastica Storica intitolato Toponimi del Comune di Pontinvrea e curato da Pietro Baccino e Furio Ciciliot, con una nota storica di Riccardo Musso.La copertina riproduce una inedita mappa di Pontinvrea conservato nell’Archivio Vescovile di Acqui. Pubblichiamo anche una ‘storica’ pagina dell’Enciclopedia della Liguria edita dal Secolo XIX nell’anno 2000. Continua…

Mombasiglio inaugura i suoi toponomi grazie anche a Garessio

Valentina Carotta

Mercoledì 17 dicembre 2014, alle ore 21, nel Centro Culturale Mombasiglio “M.Giovana”, sarà presentato il fascicolo del Progetto Toponomastica Storica, curato da Valentina Carotta, Furio Ciciliot ed Enzo Errani. Il lavoro è stato patrocinato dal Comune di Mombasiglio e dal Fondo Storico “Alberto Fiore” di Garessio.  Continua…

Vangelo e Costituzione (5ª): La schiavitù

Michele Del Gaudio

Il nebbiun di vapore e veleni ammalava più dei nubifragi i fabbricati abbandonati, tana di giovani animali bianchi e neri, scappati dalla fame per ritrovarla. Ognuno custodiva la sua storia, ma non la raccontava, la stringeva al petto come il tesoro di un’isola remota. Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi