trucioli

ESCLUSIVO / La carrellata di Silvio Fasano per “l’innocente vittima Claudio Scajola” !?

Silvio Fasano

Neppure il neo santo, agli onori degli altari della Sacra Romana Chiesa, papa Giovanni Paolo II (Wojtyla), l’ha risparmiato dalle manette. 8 maggio 2014- 12 dicembre 1983. Questa volta è stata la Dia di Reggio Calabria nell’ambito di un’inchiesta antimafia  (8 arresti per concorso esterno in associazione mafiosa). 31 anni fa  furono i carabinieri della Legione di Milano  ad arrestare il sindaco Imperia, Claudio Scajola, su ordine dei magistrati milensi, con l’accusa di tentata concussione in concorso con il sindaco  di Sanremo, Osvaldo Vento, ai danni della Flower’s Paradise del conte Borletti. Il 20 gennaio 1984 lo scandalo del Casinò fece un’altra vittima illustre, Manfredo Manfredi che  travolto dalle accuse si dimise da sottosegretario al Tesoro.  Dopo 71 giorni di detenzione, il 23 febbraio 1984, Claudio Scajola esce dal carcere e torna in libertà provvisoria, con una cauzione di  20 milioni. Ad accoglierlo, a Imperia, in piazza della Vittoria, gran folla di amici e compagni di partito (Dc). Lo abbracciano. Esultano. Gli imperiesi sono fatti così, di questa pasta. Pochi esclusi, almeno per ora. Siamo nel terzo millennio dopo Cristo. Imperia è stata, con la Sicilia mafiosa (la minoranza esclusa), la provincia più azzurra e berlusconiana d’Italia. Tutti vittime, o quasi, della giustizia ? Tutta brava gente, operosa, alla stregua degli ultimi eroi che resistono nei piccoli e spopolati paesini dell’entroterra montano? Intanto giovedì sera, al Tg3 notte il giornalista Alessandro Cecchi Paone, ora parlamentare di Forza Italia (Campania), ha smentito che Scajola sia iscritto al nuovo partito, nato nel 2014. Ed ha aggiunto: “Berlusconi non l’ha voluto e Scajola non ha mai lavorato per la nuova Forza Italia”.

Continua…

Ecco i timonieri ‘furbi’ di Savona: larghe intese, dipende dal business? bisogna fare sistema, ma di che tipo?

Livio Di Tullio candidato a sindaco di Savona
E’ sempre più difficile trovare analisti che ragionano sulla base di documenti e riscontri. Accade, a livello locale, nelle tematiche politiche, economiche e sindacali. Eppure sarebbe utile documentarsi su quanto è stato scritto. Scripta manent ! Cercheremo di rimediare a questa ennesima lacuna della vita pubblica savonese. Ecco: il 27 marzo 2014 un quotidiano on line riportava la seguente notizia: Riforma dei porti, Anna Giacobbe critica il Pd: “Accorpare Savona e Genova? Non sono d’accordo”.   “Esce la proposta del Pd nazionale sui porti. La riforma parte della “governance”? Tradotto in ligure, Savona annessa a Genova? Ci vuole altro. La comunità savonese affronti la discussione in modo forte, aperto, senza provincialismo né subalternità”. Lo chiede in una nota Anna Giacobbe, parlamentare Pd. Continua…

Noli, cronistoria scomoda di un testimone

Carlo-Gambetta

Il secondo candidato che ha inteso sottoporsi al giudizio dell’elettorato, come sappiamo, è il Dott. Pino Niccoli. Disceso in Noli come medico, ha cominciato il suo iter politico locale nel Partito Liberale nel 1985. Assessore nella mia ultima Giunta, 1985/90, avrebbe voluto essere nominato Vice Sindaco al posto di Rosanna Cerruti, dello stesso partito in coalizione. Ancora oggi non mi pento della scelta: ho le mie buone ragioni. I conflitti d’interesse per il fratello sul Vertigo, sul Conventino di S. Francesco ( Barnabiti – Avv. Gerbi di Torino – vendita della pensione Sport), l’installazione dei computer Olivetti (fallimentari) in Comune ed altro lo stanno a testimoniare. (Mi perdoni chi legge e può capire poco o niente, ma Niccoli ed io ci capiamo….e questo è l’importante.) Continua…

Dopo 20 anni di Niccoli – Repetto, Noli merita un sindaco pulito. Ora o mai più !

Insieme_Per_Noli

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo, come deontologia professionale impone e la pratica della libera stampa, il comunicato di ‘Insieme per Noli’ – Maina sindaco. Diciamo subito che questo blog, libero da ogni condizionamento (non a caso abbiamo lasciato trucioli savonesi dove altri sono rimasti), non ha mai parteggiato per ‘partito preso’ o per ideologie. Ha sempre cercato, nei nostri limiti umani, di documentare, approfondire. Dare voce prima di tutto ai documenti, agli atti pubblici, alle delibere, ai progetti, agli atti giudiziari. Non ha mai ricevuto smentite, né querele o citazioni in sede civile. Chi gestisce da umile ed anziano coordinatore questo blog, con 47 anni di attività alle spalle, spesso in prima linea nella cronaca giudiziaria, non ha riportato condanne per diffamazione, né costretto l’editore a pagare danni-. Non è un titolo di merito, un cimelio da esibire, ma di cronaca verso quanti ci accomunano a chi fa informazione spazzatura, badando a non scontentare i clienti che fanno pubblicità, dai privati agli enti pubblici, utilizzando il denaro dei contribuenti. Un blog giovane che lo scorso mese di aprile ha superato i 24 mila contatti. Non esultiamo. Il pregio è di chi scrive e di chi ci ritiene credibili, documentati, ci segue e fa il passaparola, grazie. Le critiche rappresentano invece uno stimolo  non avendo debiti di riconoscenza da onorare. Continua…

L’araba fenice a Tirreno Power di Vado Ligure e la ‘bomba’ di stranamore a Palazzo di giustizia

Lo-Spillo-di-QUILIANO-E-VADO

L’arba fenice, questo mitico uccello dell’oriente aveva come prerogativa quella di rinascere dalle proprie ceneri. Così alcuni giornali del web ci tengono informati sul ‘nuovo’ piano  industriale che Tirreno Power starebbe per presentare. Intanto continuare l’esercizio dei due gruppi a carbone, sequestrati dalla Procura della Repubblica. In realtà i dirigenti di Sorgenia, capogruppo  della società di cui è socio anche Carlo De Benedetti, avrebbero piena consapevolezza che non è possibile ristrutturare a carbone due impianti di oltre 40 anni. E che di conseguenza le migliori  tecnologie sono impraticabili. Continua…

Vada Sabatia squilla l’ora della ‘formazione’. La Regione ha deciso

Lorena Rambaudi

La Regione Liguria comunica: ” Chiusura del modulo  3 D, rimozione dei vertici aziendali, sospensione dell’accreditamento e avvio di un percorso formativo continuo per il personale. Sono questi i principali contenuti della delibera regionale sulla struttura di Vada Sabatia che verrà portata in Giunta venerdì dagli assessori alla salute e al welfare, Claudio Montaldo e Lorena Rambaudi. Continua…

Borghetto S. Spirito, addio all’hotel Cristina. Fronte mare con parcheggio. Chi se ne frega ?

Borghetto  targa hotel Cristina

L’attrezzatura ricettiva secondo la guida turistica di Borghetto S. Spirito del 1966 elencava un albergo, sei pensioni e 3 locande. Gli anni del boom in Riviera. Nella lista c’era la pensione Cristina, poi diventerà hotel- ristorante. Affacciata sul mare e sull’unica area verde di rispetto cimiteriale rimasta. Di fronte a capo Santo Spirito e al Castello Borelli con parco; da decenni si annuncia il rilancio e trasformazione a hotel a 5 stelle lusso e una parte residenziale. Intanto il Cristina, struttura ricettiva, su 4 piani, 16 camere, ha abbassato le serrande. Continua…

Gli anni della P2 a Savona, su Genovaweb in rete 399 pagine con 256 persone citate

Francantonio Granero

Leggi su Genovaweb, a cura della Casa della Legalità, gli atti parlamentari della commissione d’inchiesta sulla P 2 di Licio Gelli. [ Link alternativo .Zip] Si tratta della documentazione inviata a Roma dall’allora giudice istruttore Francantonio Granero, oggi procuratore capo della Repubblica di Savona. Un recupero della memoria anche per un cronista ormai a riposo e che ha seguito negli anni, da dentro e fuori il palazzo, in redazione, gli anni rimasti in buona parte oscuri dello storia savonese. Dalle ‘bombe della strategia della tensione’, agli attentati ai cantieri edili e stradali, agli scandali esplosi con teardismo, alle infiltrazioni mafiosi a macchia di Leopardo. Ora alcuni atti, allegati al ‘processo Teardo’ e alla meno fortunata inchiesta -bis, sono contenuti in un unico file. Vale la pena rinfrescarsi la memoria ? Decidano i lettori.  Continua…

Loano: ci mancherà quel medico schivo, ricco di humor e passione per la pesca

Il dr Ervino Sulli stroncato da infarto a 83 anni: fotografato in barca

Il suo addio è stato una sorpresa. Lo avevamo incontrato  tantissime volte nella zona del porto, con il mare era la sua seconda dimora. Invece Ervino Sulli, destino di vita, forse si è reso conto che, inattesa, era giunta l’ultima chiamata proprio mentre si accingeva, con l’amico di equipaggio Ferruccio Simonini, a salpare con l’amatissima pilotina. “Non sto bene…portami a casa”. Per l’ex vice primario dell’Ospedale Marino Piemontese, persona schiva e amabile, gioviale e gentiluomo, è stato più di un campanello d’allarme. Ha chiuso gli occhi in ambulanza, nel tragitto verso Santa Corona. Infarto. Martedì mattina ai funerali, presenti la moglie Edy, il figlio prof. Alberto, c’erano gli amici dell’Associazione Pescatori Professionisti Città di Loano. Continua…

L’illegalità vola in Riviera: Finale Ligure, Pietra, Loano, Borghetto. Perché ?

A Borghetto S. Spirito frutta e verdura, con automezzo parcheggiato, su una corsia dell'Aurelia, ottimi affari in poche ore e indisturbati

Vogliamo offrire ai lettori di trucioli.it una semplice testimonianza di cosa accade in Riviera in un giorno qualunque o in una domenica qualunque di primavera. Sul lungomare di Finale Ligure, cittadina dove ha sede anche il comando comprensoriale della Guardia di Finanza, stazionano come nulla fosse, negli spazi liberi del mercato settimanale, i soliti  vu cumprà con  merce contraffatta. A Loano, nei pressi dell’ufficio dell’assessore ai Bilancio e Tributi del Comune, si piazza per mezza giornata un furgone di melonari che vende prodotti ortofrutticoli. A Borghetto, in piena via Aurelia, non lontano dall’abitazione del sindaco di Loano e dallo stabilimento balneare dell’assessore all’Ambiente, un altro ambulante scarica persino casse di frutta, li recapita a domicilio. A Pietra Ligure terzo ‘furgone’, come gli anni scorsi, davanti alla stazione ferroviaria. Un discorso che si sposa con la barzelletta della lotta alla contraffazione “per far vincere la legalità”. Ovvero le illusioni che continuano a diffondere Camera e Commercio e soci con l’iniziativa-burla (visto i risultati) ‘Le strade del Tarocco e le strade del Vero’. Il caso vuole che tarocco sia anche un’arancia del melonari. Egregio presidente Vincenzo Pertino non avete fatto già abbastanza brutte figure con  gli associati ed i cittadini?  Continua…

Loano, ligio al dovere recupero tributi, Federici sollevato ? Furto a casa Gasco, ma che dice dei 10 colpi all’asilo Stella !

Pare che fecebook, a Loano, sia diventato il primo strumento di informazione  collettivo. All’opera alcuni grillini, altri fanno nomi di trombati in politica.   Sta di fatto che la rete ha dato voce ad alcune notizie  di un certo interesse. Peccato  siano escluse dall’informazione autorevole (Ivg e quotidiani locali). Ad esempio quella che rivela la sorte riservata a Marco Federici, già esponente di punta di Lega Nord, in Provincia, a Loano, a Borghetto (consigliere comunale). Impiegato ai ‘Tributi’ e in disgrazia non da oggi. Troppo pignolo, meticoloso, rompiscatole, incorruttibile ? L’ultima novità è che l’ufficio (assessore già leghista) l’avrebbe sollevato dal ruolo di ‘esattore’ nella lotta all’evasione e al contenzioso davanti alla Commissione tributaria provinciale. Al suo posto andrebbe un legale assunto, in Comune, all’ufficio Affari legali. Continua…

Se un loanese si fa onore col lavoro…

Loano Gianni Bruzzone 2

Gianni Bruzzone, loanese doc, non è sconosciuto ai lettori di trucioli.  L’archivio è testimone. La sua ‘Sanactive’ ( inizio attività nel 2012, sede a Pietra Ligure) sta facendo ‘miracoli’ commerciali. E’ entrato nella Consip (acquisti in rete nella pubblica amministrazione). Nell’ambito della lotta alla derattizzazione e sanificazione si è aggiudicato gare nei comuni di Bordighera, Dolceacqua, al Roof Garden del Casinò di Sanremo e nelle sale slot, nelle Ferrovie dello Stato a La Spezia, Genova, Sestri Levante, Savona, Albenga. La sua ultima sfida è quella ai piccioni che ‘infestano’ alcune città. Ha messo in campo un repellente naturale che arriva dal Giappone. Molto caro, ma con risultati certi. Continua…

Nel paradiso Parco Alpi Liguri: la primavera sorride e Pigna festeggia tutte le mamme

Logo Parco  Alpi Liguri

Una guida completa degli eventi di sabato 10 e domenica 11 maggio, nel Parco delle Alpi Liguri, curata da Daniela Girardengo. Due giornate a contatto con la natura antistress per bambini, adulti, famiglie, lontani dal caos e dall’inquinamento. Conoscere i borghi del nostro entroterra anche quando non sono le sagre, sempre più ‘robotizzate’, a fare da attrazione e salutare cultura montana. Senza dimenticare, a Pigna, una festa particolare riservata a tutte le mamme, ma anche per la gioia dei bimbi. Continua…

Ormea le Alpi dell’Arte: rassegna nazionale

Manta musicalp 1

 Le Alpi e la loro millenaria civiltà si incontrano nel segno della creatività di sei tra gli artisti più noti. Un evento espositivo di rilievo nazionale, in due città cerniere tra la terra cisalpina, l’Europa e il bacino Mediterraneo: Ormea, que riceve il testimone dal Comune di Manta e per due mesi diventa crocevia di incontro e confronto delle Alpi e della loro civiltà . Continua…

Montegrosso Pian Latte, due domeniche di maggio alla riscoperta della natura

Open Day

Open Day è un progetto tipicamente didattico che serve per favorire l’informazione sulle scuole e sul loro modo di lavorare. La Pro Loco di Montegrosso Pian Latte crede fermamente che l’entroterra abbia bisogno di qualcosa che lo promuova, faccia conoscere gli aspetti delle realtà urbane comunque presenti ed in qualche modo lo arricchisca. Continua…

Il benvenuto di Peagna al novello pastore

don Cosimo Quaranta 2014

La chiesa di San Giovanni Battista che dal dopoguerra ha avuto come parroci don Menini (di Peagna), don Bellocchio e per oltre mezzo secolo don Gerini, era affollata per la prima Messa inaugurale di don Cosimo Quaranta.  Non c’erano il sindaco Fazio ed il consigliere comunale della frazione Fossati, assenti i rappresentanti delle famiglie peagnole della prima generazione.  In compenso un popolo di ragazzi / che l’anziano prevosto è riuscito a rendere partecipi della comunità parrocchiale. Almeno loro sorridevano. Monsignor Mario Oliveri, artefice delle scelte, ha inviato il vicario generale delle ‘prove difficili’, l’alassino monsignor Brancaleoni. Silvio Fasano, storico fotorepoter, ha svolto il suo lavoro con somma imparzialità, ovvero quando a documentare sono le immagini da album dei ricordi. Continua…

Caso don Gerini: Peagna tace e gli ‘Amici di Peagna’ sono in letargo

don  Fiorenzo Gerini aprile 2013

Non c’erano dubbi, semmai certezze. Peagna tace, i ‘Guardiani di Peagna‘ da anni promozionati sui giornali, televisioni, web, pare non abbiano nulla da dire. Solo il sindaco Ennio Fazio, interpretando il malessere della piccola comunità, ha espresso rammarico e stupore. Don Fiorenzo Gerini, dal 27 aprile – dopo 60 anni – non è più il parroco. L’ha demansionato, a 83 anni, nonostante l’attivismo, dedizione, impegno, il suo vescovo che alla stregua di un ‘imperatore’ romano aveva fiutato la resa. Sapeva di non dover rendere conto ai fedeli praticanti, né di confrontarsi con una comunità che da decenni osserva fedeltà alla chiesa, alle sue gerarchie. Il vescovo ha scommesso che non verranno meno  i servigi del sacerdote originario di Vessalico. Don Gerini da sempre uomo dell’obbedienza e degli affari per conto dell’amministrazione ecclesiastica. Non meritava il pubblico affronto, non era un ‘divo’ combattente come don Gallo che ha conquistato la libertà di essere libero, autentico. Don Gerini, un moderato ricco di esperienza, che ha saputo convivere contro il degrado imperante della società e il trasformismo- decadenza della stessa struttura portante diocesana. Con sacerdoti estranei al ‘cerchio magico’ del vescovado sempre più isolati, desolati, emarginati, silenziati, impotenti. Continua…

Toponomi del Comune di Vezzi Portio

Carmelo Prestipino
Sabato, 10 maggio 2014, ore 17.00, nella Società Sbornistica , in collaborazione con il Comune, presentazione di Toponimi del Comune di Vezzi Portio, a cura di Daniela Andreoni Nicolò Cassanello, Furio Ciciliot, FrancescoMurialdo, Progetto Toponomastica Storica. Mentre per martedì, 13 maggio, a Savona, nella sede di via Pia, intervista di Mirco Tarditi a Carmelo Prestipino: arte rupestre e archeologia, le novità dell’entroterra savonese.

Continua…

Caffeina per restare svegli / Savona, the socialist 13°

‘Oggi per molti politici socialisti la storia è solo un fastidioso sciacquio della coscienza’ ’un uomo ha il diritto di guardare dall’alto in basso un altro uomo solo per aiutarlo a rimettersi in piedi’ Continua…

Villanova d’Albenga ricorda Nelson Mandela e Andrea Schivo

Giacomo Schivo

Due personalità importanti destinate a passare alla storia. Il primo posto va senz’altro riservato a Nelson Mandela, una dimensione mondiale dei valori di una civiltà. Il secondo è ‘casalingo’. Un eroe che durante la seconda Guerra Mondiale, nella sua veste di ‘secondino’ del carcere si prodigò in aiuto dei prigionieri ebrei. Villanova ha voluto ricordarli ed onorarli con una targa presenti autorità civili e militari, il parroco don Giancarlo Aprosio e soprattutto le scolaresche, in un abbraccio ideale verso due cittadini valorosi. Continua…

Savona mostra di Lorenzini: nel silenzio c’è posto per tutte le storie

lorenzini foto

L’appuntamento è per sabato, 10 maggio, 17,30, all’atelier Gulli  di corso Italia, a Savona. In mostra le opere recenti dell’artista savonese Sandro Lorenzini.

Sandro Lorenzini, apprezzato artista savonese, ritorna con una mostra personale nella sua città. Esporrà infatti una serie di opere recenti, alcune delle quali inedite, presso l’Atelier Gulli di Corso Italia 201 r, nuovo spazio espositivo  inaugurato di recente. Le numerose opere in esposizione spazieranno dalle grandi  scuture in ceramica da lui realizzate presso la prestigiosa Fornace Pagliero di Castellamonte alle recentissime opere di pittura che costituiscono l’ultima novità nel suo lavoro, attesissime  dal pubblico savonese, che ha seguito l’artista dagli ormai lontani  anni settanta, lungo una carriera internazionale molto intensa, che  lo ha portato ad operare ed esporre non solo in Italia, ma in tutta Europa, negli USA, in Medio Oriente, in Cina e in Giappone. Questa mostra giunge ad un paio di stagioni di distanza dalle esposizioni che l’artista ha tenuto nel bel locale della Piazza della   Darsena, e che il pubblico savonese certo ricorderà. Continua…

Assolto Michele Russo per 8 anni procuratore della Repubblica a Savona e per 12 anni pretore capo a Sanremo

Michele Russo

La Corte d’appello di Brescia (pres. Enzo Platé) ha assolto e revocato la condanna a 18 mesi di reclusione inflitta al dr. Michele Russo accusato di tentata concussione ai danni  del dr. Alessandro Barbanti, primario ospedaliero di Albenga nel frattempo deceduto. I fatti scaturivano da un’oscura vicenda che per 25 anni ha ‘infangato’ il magistrato, allora tra i più giovani procuratore capo della Repubblica d’Italia, mentre aspirava al posto di procuratore generale della Repubblica di Genova. Una storia intrisa di massoneria,  di servitori dello Stato che ottennero di mettere sotto controllo il telefono dell’ufficio di Russo a Savona, dotarono di una cimice un testimone (Antonio Fameli) convocato dallo stesso magistrato nell’ambito di un’inchiesta su prestiti ad usura in Riviera ad opera di una finanziaria. Russo accusato ingiustamente di aver voluto favorire una giovane donna di Mendatica falsamente indicata come amica ed amante.   Continua…

Pieve di Teco, il ministero da ragione alla minoranza: le determine vanno pubblicate sul sito del Comune

Renzo Brunengo

Gli atti dei responsabili dei servizi, le cosiddette “determine”, devono essere integralmente pubblicati sul sito del Comune, all’Albo Pretorio. Lo dice chiaramente il Ministero dell’Interno rispondendo al quesito dei consiglieri di Minoranza Renzo Brunengo e Alberto Molinari del Comune di Pieve di Teco.  Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi