trucioli

Fuochi d’artificio all’aeroporto, Sasso presidente, sarà ‘rilancio vero’. Al tribunale di Savona è tornato il giudice Maffeo

Gianfranco Sasso, il presidente del 'Panero ai privati e del rilancio vero'

Due notizie che, a scanso di equivoci, non sono collegate. In ordine cronologico, la più clamorosa è l’incoronazione di un personaggio da sempre controverso del pianeta politico e massonico savonese. Il simpatico Gianfranco Sasso ha beneficiato finalmente della fedeltà alla coppia Scajola-Vaccarezza. Il primo escluso dalla competizione elettorale europea, il secondo da 27 anni professionista attivo della politica depotenziato dalla trasformazione delle Province. L’aeroporto è in crisi da decenni e l’unico mastino capace di rilanciarlo è stato individuato in Sasso. E’ vice presidente del consiglio provinciale, un passato da serbatoio di voti, già esponente del Psi ingauno, ex assessore. Potrà contare su un altro personaggio di spicco del mondo delle associazioni (Confesercenti provinciale di cui è stato a lungo presidente e  che ha lasciato a malincuore oberata da debiti): Franco Zino, un faro, alla vice presidenza. Continua…

Alassio, il ricordo di Nello Aicardi e Roberto Baldassarre

L’appuntamento annuale (ad Alassio) della presentazione del volume “Cronaca di un anno di cronaca”, curato dal Gruppo Cronisti Liguri,  si è svolto all’insegna della quasi totale assenza di giornalisti (categoria che non eccelle nell’anticasta), ma quantomeno si svolge un atto meritorio di testimonianza verso due figure alassine di grande spessore umano ed impegno socio-culturale: i compianti Nello Aicardi e Roberto Baldassarre. Il Comune di Alassio, sul fronte della comunicazione, ha assunto a tempo una giornalista cuneese che ha sostituito l’alassino Giò Barbera. Nelle redazioni provinciali, in particolare a La Stampa, i ‘pensionati d’oro e non ‘ continuano a collaborare pagati con contratti extra. In alcuni enti pubblici, altri pensionati, ‘rubano’ il posto a giovani disoccupati o malpagati, sfruttati. Sarebbe una cronaca cristiana utile alla trasparenza giornalistica. Un elenco, da Ventimiglia alla Spezia, con nomi e cognomi, stipendi e collaborazioni, pensioni, disoccupazioni e modello 630.   Continua…

Lettera di un sindaco in trincea / Sestriere, Cortina, Livigno uniche montagne note a politici e burocrati. E noi ? Zero autonomia

Gianfranco Benzo 2013

Sono rattristato. Purtroppo nessuna buona nuova per le Montagne. Da pubblico amministratore montanaro non sento che parlare di accorpamenti di comuni, di cancellazioni di province, di soppressione di tribunali, di ospedali, di linee di trasporto, e di altro in nome dei risparmi. La crisi economica degli ultimi anni, è vero, non ammette sprechi.

Continua…

‘Honoris causa’ a Gian Luca Vignale: in Piemonte finanziare se stessi

mauro arneodo

Non poteva finire peggio la legislatura piemontese. Un consiglio inprorogazio approva una legge contro la montagna sotto la pressione della casta Uncem e con un inciucio tra PD e centro-destra. 20 sindaci fanno ricorso. Piemonte: è rivolta  dei sindaci dei piccoli comuni delle Terre Alte 14 milioni alle Unioni, agli altri zero. Continua…

La cupola di Savona vista dall’ingegner Roberto Cuneo: i professionisti del campanile

Roberto Cuneo

Il Secolo XIX-Savona di martedì 8 aprile 2014, su una colonna, ha titolato: ‘L’intervento – Il Porto di Savona ? Primo per soldi buttati via’. Articolo a firma dell’ingegner Roberto Cuneo, presidente ligure di Italia Nostra. Un battitore libero, non da oggi.  Il potere politico-partitico, quello della finanza e dell’imprenditoria, una certa massoneria affaristica, non gli hanno mai steso tappeti lungo il suo percorso dentro e fuori i centri di potere; Cuneo ora propositivo, ora ribelle. Pane al pane con quel che  comporta. Abbiamo chiesto ad un ‘savonese qualunque‘, ma non troppo, di scrivere, per trucioli.it,  sul tema “Professionisti del campanile” ! Oppure su quella che papa Francesco definisce “Cupidigia del potere”Continua…

Savona, sport, sprechi: io ho la vista buona, ma Berruti, Barbero, Martino, la Rari Nantes e la Zinolese sono sordi ?

Luciano Locci la foto che aveva inviato a trucioli.it quando firmava i suoi articoli da Savona

Il 6 giugno 2013 scrivevo su questo blog SPORT E MALAGESTIO ed a proposito del fallimento del Savona Calcio “Gli addebiti sono molto pesanti e mi corre l’obbligo porre una domanda: il componente del c.d.a. Assessore Luca Martino e quello del collegio sindacale – rappresentanti della quota del comune – NON SI SONO MAI ACCORTI DI NULLA ? Se gli inquirenti non hanno evidenziato delle responsabilità penali per omissioni di controllo, le responsabilità “politiche” ci sono e come ci sono !”  Continua…

la Repubblica ‘persevera’ contro il vescovo di Albenga- Imperia: è un moderno reazionario

Mario Oliveri vescovo di Albenga-Imperia

“I moderni reazionari cattolici credono nelle forme esteriori, le divinizzano e assolutizzano, come il vescovo di Albenga- Imperia  che adora la liturgia ( forma storica e variabile) come se fosse la quarta persona della ss.Trinità. Per questo il cardinale Siri  dialogava con Batini e il Pci, mentre i lefebvriani odierni non parlano con nessuno, neppure la lingua vogliono condividere con gli altri, e riesumano, a scopo di separatezza, anche il latino. Un tempo la chiesa ligure era di destra, ma dalle sue fila uscivano anche i don Gallo, i don Balletto, i don Venturelli, i don Luigi, preti della gente e della città, molto più che delle sacrestie. Questi preti sono vissuti in compagnia della gente,  che non hanno sofferto di solitudine e quindi non si sono innamorati dell’infermiera di turno…”. Continua…

Block notes elezioni: 1) La Gabanelli ‘smaschera’ Tosi, che fa la Guarnieri ?” 2) La banda di Noli ha già vinto. 3) E Andora…

Milena Gabanelli

Albenga, la macchina elettorale della Rosy zarina è un fiume in piena. Sta letteralmente seppellendo i rivali con iniziative, promozioni,  manifestazioni, adesioni,comunicati stampa. All’americana.  Con qualche incidente di percorso, vedi il buon sindaco di Verona, suo sponsor. In primo piano, pur senza clamori giornalistici, irrompe tuttavia Noli. Solo il comunista (ex) cellese Renato Zunino può competere nella possibile longività di primo cittadino con Ambrogio Repetto che si avvia, tra gli applausi di un popolo entusiasta e grato, al terzo mandato. Seppure con l’insidia di un avvocato civilista, Marco Genta e speriamo con la continuità amministrativa di un altro ex sindaco, benemerito di Noli, Pino Niccoli. Ci scusiamo per non rispettare gli impegni con i lettori pietresi ai quali avevamo promesso la seconda puntata di Belfagor. Ci è stata notificata l’ingiunzione al ‘lasciapassare’ preventivo dei titolari della stamperia Marina & Augusto con i quali non vogliamo fare da Sgarbi. Continua…

La variante di Capo Noli, un’ultima estrema unzione che durerà 22 mesi

Ambrogio Repetto, ex sindaco di Noli, ora caprogruppo di opposizione

Immaginate, dentro Noli, 15 camion che ogni giorno, per almeno 600 giorni, compiono ognuno tre viaggi (andata e ritorno) per trasportare terre e rocce, 6 autobetoniere che compiono 12 viaggi (sempre andata e ritorno) al giorno per almeno 600 giorni, un camion che trasporta l’acciaio per 200 giorni con due viaggi al giorno (sempre andata e ritorno) più innumerevoli altri mezzi di supporto e i mezzi delle maestranze. Sarebbe una vera devastazione, che coinvolgerebbe tutto l’abitato di Noli, da levante a ponente. Purtroppo non è fantasia, ma dati concreti tratti dallo studio di impatto ambientale del  progetto per la realizzazione del tunnel di Capo Noli. Continua…

La bella gente di Loano ‘castiga’ gli alberi mentre brilla in tv la ‘stella’ Gianfelice Rocca

Gianfelice Rocca, presidente Assolombarda, ospite di Otto e mezzo, la famiglia ha origini a Loano ed emigrò in Argentina

Finalmente ci sono riusciti.  Non per la processionaria andata in scena alle scuole di Cairo e che la ‘voce di popolo’  sosteneva fosse arrivata a tre nobili pini di piazza Vallerga, nel cuore di Loano.  I maestosi alberi sono stati condannati a morte, incolpevoli, a seguito del progetto di sistemazione complessiva della piazza, ideato da un tecnico di Torino per conto del Comune. I pini saranno sostituiti da palme, per uniformare l’estetica complessiva. Il ruolo di ‘becchino’, inizialmente a carico di Palazzo Doria, è stato alla fine demandato al titolare della concessione edilizia. L’immobile ristrutturato – un tempo ospitava la bocciofila – ‘arricchisce’ Loano di nuove seconde case, con un metratura minima di 60 mq, altre sono più spaziose, al piano stradale 4-5 locali per negozi, box interrati. Continua…

Agli alberghi di lusso non interessa la Riviera. Ma per Berlangieri il turismo ligure cresce

Angelo Berlangieri

Si racconta e si legge che esista ancora qualche buontempone della carta stampa e del web che a intervalli rilancia: un cinque stelle di lusso qua, un altro là. Ora nella ristrutturazione di un vecchio castello, ora in un’area portuale. A volte si scende di un gradino: quattro stelle, purché di lusso. E a seguire: un ristorante di lusso, un bar di lusso. Lasciateci aggiungere, per una volta, tutte balle di lusso. Da illusionisti pagati ora a notizia (gli ultimi della catena), ora con contratti a termine ed i più fortunati con stipendi più che dignitosi. Il Sole 24 Ore, eccellenza dell’informazione nazionale, ha dato notizia che il “Gigante del lusso  Oetker cerca hotel in Italia”. Tra le regioni e località citate, per la Liguria, solo Portofino. Abbiamo contattato l’ufficio stampa: per caso avete dimenticato la Riviera delle Palme  e dei quella dei Fiori dove si venera (va) San Claudio ? E che dice l’assessore Berlangieri ? Ed ecco la l’ultima novità: rivoluzione nel sistema di rilevazione degli arrivi e presenze nelle strutture ricettive liguri, prima Regione italiana. Continua…

Ceriale Meetup: ‘Uniti per cambiare, altrimenti…’

Rodolfo Sanna 2

Ho letto l’articolo presente al seguente link. Innanzitutto ringrazio Luciano Corrado che mette alla luce i tanti lati oscuri di Ceriale. Continua…

Lions Alassio, Zonta e Fidapa, gran serata di chef al Memorial Marchiano 2°

Silvio Fasano fotoreporter

L’Istituto Alberghiero di Alassio prosegue nella memorabili serate di cucina, commemorazioni, celebrazioni alle quali partecipa il ‘bel mondo’ del ponente savonese che rappresenta la società del lavoro, delle professioni, dei mestieri, delle élite associative quali i Lions, Zonta e Fidapa.  Tante presenze per il secondo tour del memorial Bartolomeo Marchiano, presente il figlio cav. Angelo, tra i più popolari personaggi dell’imprenditoria alberghiera. Con presenze illustri, quali la prediletta  del maestro di cucina Gualtiero Marchesi, Mirella Porro. Lo chef- insegnante Vincenzo Pisana e Rosa Cavallo di Ricevimenti Negro di Vado Ligure. Chissà se con tanta abbondanza di celebrati chef e camerieri ristoratori ed albergatori del ponente ligure potranno tirare un sospiro di sollievo. Ai fornelli meno extracomunitari, pur sempre utili ed apprezzabili, e qualche indigeno in più per soddisfare la clientela, recuperare clienti da altre zone, non avere più patemi d’animo. Trucioli.it, come è noto, è contro l’illusionismo e gli illusionisti. Per ora osserviamoci i volti sorridenti e soddisfatti dei partecipanti. Continua…

Alassio abbraccia l’Expo 2015 all’Hotel dei Fiori

Nuccia Cosso

Ad Alassio l’onore della presentazione dell’Expo di Milano 2015.  Cerimonia nei locali dell’Hotel dei Fiori, presenti tra gli altri, il presidente della Provincia, Vaccarezza, il sindaco Canepa, il presidente provinciale degli albergatori, Franca Roveraro, il direttore generale Expo Piero Galli,  Nuccia Cosso del ristorante Panama, gratificata delle visita di un cliente ‘storico’ Roberto Daneo, premiato da Alassio Donna. Presente anche  il direttore dell’Unione provinciale albergatori, Carlo Scrivano.  Continua…

Il molo Bestoso di Alassio, là dove ragliano gli asini della giunta Canepa

Enzo Canepa sindaco 2013

Ci mancano solo i nomi da incorniciare. Per ora sappiamo, come scrive RSVN.it, che il ‘regalo alla Città di Alassio’ è stato studiato, ristudiato e riadattato secondo le indicazioni dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco berlusconiano – vaccarezziano Doc, Canepa, imprenditore quotato. Le colpe ? Ecco il giudizio di un giornalista alassino : “Quei lampioni, pur essendo innovativi, futuristici, forse (?) non si adattano alle caratteristiche del molo dei pescatori che si divertivano con la canna e la lenza, dove i ragazzi si tuffavano tra le onde, dove i piccoli battelli attraccavano per la gita all’Isola Gallinara e al Golfo della Baia del Sole”. Speriamo che il buon cuore ed il buon senso spingano progettisti ed avvallatori ad assumersi pubblicamente la ‘paternità’   o la gogna. Hanno speso i nostri soldi, quelli dei contribuenti onesti e disonesti. Fin che la barca va…LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO DI RSVN E lO SPILLO DEL FOTOREPOTER- TESTIMONE SILVIO FASANO. Ultima ora: una fonte del palazzo informa che c’è lo zampino del consigliere di maggioranza Bonavia; che in origine il progetto aveva la paternità della giunta di centro sinistra di Avogadro, con un passaggio progettuale complessivo all’ing Gaggero, poi il coinvolgimento dell’arch. Arnaldi , infine la scelta definitiva (vedremo i firmatari), con materiale di una ditta tedesca. Andremo a fondo come cerchiamo sempre di fare, tra mille difficoltà alle quali ci siamo purtroppo abituati; il nostro è un giornalismo povero, in disuso, senza pubblicità e obblighi di riconoscenza o di riverenza. L’obiettivo, non facile, è il rispetto della verità. Continua…

Il libro apocrifo del Cajro in Valbormida

Bruno Chiarlone

Quell’anno in Val Bormida e per tutto il circondario si fece un gran parlare del “libro apocrifo del Cayro” più che della “pinacoteca scomparsa” di cui si conoscevano le preziosissime opere in essa conservate, ma nessuno dei cairesi sapeva indicare dove fosse ubicata questa famosa pinacoteca. Continua…

Mendatica / Nello…zainetto dell’arrabbiato

Nello Scarato scrittore

La notizia è fredda. La primavera  ha sfoggiato alcune giornate di  autentica  gioia di vivere  ed il mostro  che serpeggia sotto il suolo di Mendatica sembra essere dimenticato. Io ci vado due volte alla settimana  a farmi spezzare il cuore dalle crepe che non si fermano, da un paesaggio di solitudine  che  sembra un’isola abbandonata in mezzo ad uno scenario incantato. Entro nella casa  di mia figlia a spazzare ogni volta i calcinacci che cadono sul pavimento di coccio di Firenze spaccato a metà . Continua…

‘Piemonte. Le fonti perdute’. Libro fresco di stampa di docenti in idrologia medica

Vecchie terme piemonte

‘Piemonte. Le fonti perdute’. Due dermatologi, docenti, specialisti in idrologia medica, hanno scritto un libro fresco di stampa. Diciamo subito che colma un’ vuoto di memoria’: 108 pagine per ricostruire un tesoro-risorsa del Piemonte dimenticato, tra il 1930-1940. Ben 34 le terme censite, con la presenza di medici, ora inattive, trascurate, trasformate, snaturate rispetto alla vocazione. Non è un escursus all’insegna della critica o della polemica, ma una testimonianza, una esperienza di storia da lasciare ai posteri. Non solo, strumento di riflessione e forse valorizzazione. La prima presentazione degli autori, Gian Carlo Levra e Gian Franco Strani, riservata a  Rai 3 Regione. Una trasmissione-intervista, made in Castelnuovo don Bosco (Asti), realizzata sabato 15 aprile. Levra, broncologo e Strani, già primario dermatologo al Mauriziano. Uniti dall’amore, dallo studio, dalla passione della scuola di specialità in idrologia. Sul prossimo numero di trucioli.it, recensione del libro. Continua…

Savona, non a caso Mussolini, Craxi, Renzi

Nell’immagine a lato, in un cuore rosso pulsante, insieme al PSI, sono evidenziate le associazioni socialiste operanti a Savona al di fuori e autonome dal PSI stesso, un cuore malato con una grave frattura a rischio infarto, al momento il cerotto salva vita ancora tiene: ma fino a quando? Continua…

A Savona singolare ‘rissa’ tra Watussi e Pigmei, causa PUMT

Paolo Forzano
Parlando di statura umana ci sono popoli divenuti famosi per la loro statura: i Watussi,che superano facilmente 1,80 m e che possono crescere fino a 2,10 m, mentre i Pigmei raramente raggiungono 1,50 m. Gli italiani si attestano su 1,70 m.
Pertanto se ragioniamo in termini “qualitativi” e diciamo che un uomo di 1,70 m è di altezza “normale” questo vale solo se “assieme” specifichiamo che è italiano! Infatti per i Watussi un uomo di 1,70 m è un uomo basso, mentre per i Pigmei un uomo di 1,70è un gigante. Che dire poi se diciamo che un uomo di 1,50 è alto: va bene solo per i Pigmei! Per gli italiani è uno molto basso, per i Watussi è addirittura un “nano”! Continua…

Lelio Speranza, Christian Peluffo, Antonio Rossello: Il senso della vita e della morte

Anonio-Rossello

Il senso della vita e della morte. E venne ad abitare in mezzo a noi. La rivoluzione cristiana nella storia. Libero excursus intorno a due significativi contributi dei savonesi Lelio Speranza e Christian Peluffo: due generazioni con i medesimi valori. Continua…

Savona, al Priamar congresso nazionale dei giovani commercialisti

garozzo-emanuele
Dal 6 al 9 Ottobre, nella Fortezza del Priamar, sarà la città di Savona la sede del prossimo Congresso Nazionale Unione Giovani Dottori Commercialisti. A dichiararlo, con una nota congiunta, il Presidente dell’Unione Giovani Pier Francesco Ferro e del Comitato Organizzatore Emanuele Garozzo, che in questi giorni hanno promosso la soluzione Savonese al Convegno Nazionale di Lecce. Per la città capoluogo un utile ‘bottino promozionale’ e non solo. Vuole dire che c’è ancora qualcuno capace di impegnarsi ed ottenere soprattutto risultati. Continua…

Renato Podestà, ‘cantore’ del sentimento savonese

Renato Podestà

Questa mostra vuole omaggiare il pittore Renato Podestà dedicando ai savonesi, nel periodo pasquale soprattutto quest’anno che si svolgerà la nostra amata Processione del Venerdì Santo, uno spunto per rivedere tutti i quadri ispirati da quest’artista sul tema.
Continua…

Albisola Superiore, colori d’Africa di Carrea

Benito Poggio

Dal 5 al 27 aprile 2014 (“Colori d’Africa” ad Albisola Superiore). Appunti e notazioni a margine d’una mostra Continua…

La nascita del fascismo a Quiliano

Alberto Ferrando sindaco di Quliano

Sabato, 12 aprile, alle 16, nella sala consiliare di Quiliano,  due appuntamenti della ‘memoria’ e della ‘Restenza’ al fascismo. Mario Conterno, presidente dell’Anpi cittadina, farà gli onori di casa al sindaco Alberto Ferrando, al presidente dell’Isrec di Savona Umberto Scardaoni,  introducento i relatori della giornata.  Il docente di storia e italiano Giuseppe Milazzo sul tema: “Gli episodi di violenza dello squadrismo fascista”;  Giovanni Patrone della sezione Anpi Valleggia sul tema “L’operato  dell’amministrazione comunale Bertolotto – nov 1920, agosto 1922 –  e quello della prima giunta fascista Rossi – dic ’22 – feb. 1925. Poi la data del  15 aprile nell’ambito di ‘adotta un articolo nella Costituzione’.  Incontro a Savona, 9,30, in Sala Rossa. Continua…

Video Festival Imperia, 840 film da 65 nazioni, 85 prescelti. E ‘Non solo cinema’

Marco Scajola

Presentato in Regione: CINEMA, IN LIGURIA IX EDIZIONE DEL VIDEO FESTIVAL DI IMPERIA DAL 22 AL 26 APRILE. Ottocentoquaranta film iscritti e provenienti da 65 nazioni, 85 prescelti dalla commissioni che si contenderanno i 32 “silver frame”, il caratteristico premio destinato ai vincitori della varie categorie. Sono alcuni dei numeri della IX edizione del video Festival di Imperia in programma da martedì22 asabato 26 aprile nell’Auditorium della Camera di Commercio in piazza Dante a Imperia-Oneglia.  Continua…

La poesia di Scarato / Sole immaginario

Poesie-di-nello-Scarato

Sole Immaginario.

Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi