trucioli

Supplica a Berlusconi: ‘Il Ponente ligure muore senza Scajola’

Claudio Scajola (2012)

Radio Forza Italia Ponente descrive Claudio Scajola demoralizzato, teme che ‘patron Berlusconi’, incontrato di recente ad Arcore, possa deluderlo e depotenziarlo dalla lista dei candidati al Parlamento Europeo. In un incontro, a Genova, una ‘voce amica‘ ha proposto che i consiglieri regionali sposino la causa dell’ideale candidato e si facciano sentire. Alla proposta-appello hanno subito aderito Morgillo, Gasco, il fedelissimo Vaccarezza & fans. Dall’imperiese si è mosso il coordinatore Ranise: “Il Ponente muore, c’è subito bisogno di Scajola“. Continua…

Savona ingegnere leader tra gli ‘Ostinati’, col centravanti Di Tullio e Apicella in porta

Paolo Forzano
In ogni comunità è facile incontrare quello che per alcuni è il ‘bastian contrario‘ per altri un ‘ostinato‘ che non si arrende. A loro volta divisi in sottocategorie: logorroici dei commenti,  i documentati, i grafomani. Si può non essere d’accordo con l’ingegner di Savona Paolo Faorzano, con le sue battaglie  a suon di comunicati ed esperto in ‘viabilità’. I giornali locali, ad un certo punto, lo ‘ospitavano’ e lui ha messo in rete un sorte di ‘blog’, tutto suo, che invia ad amici, conoscenti, autorità, politici e frilli. A quel punto qualcuno, nelle redazioni, si è risvegliato, rendendosi conto che ‘meritava’ di essere ascoltato.  Forzano non ha dietro le spalle un partito (anche se la moglie ne è stata autorevole esponente), resta ammirevole per l’impegno disinteressato visto che pure lui è sul viale del tramonto. Non può aspirare a poltrone o sub poltrone. Forza Forzano ! La tenacia informa e a volte premia. Meglio se non populisti o talebani. Leggi  anche la telenovela del sottopasso alla Torretta. Continua…

Borghetto S.Spirito atto 2°: Il fabbricante di sindaci

Silvestro-Pampolini

Dopo il primo atto andato in scena sul numero 45 del 27 giugno 2013, ecco la seconda puntata. Continua…

Noli il castello tra deturpatori e spreconi ? Grazie alla sinistra & verdi savonesi

Mario Lorenzo Paggi

Il prof. Mario Lorenzo Paggi, già presidente dell’Azienda di Soggiorno, della Fondazione Sant’Antonio, docente scolastico ‘comandato dal Ministero al Comune di Savona (anni’70 e ’80), pensionato, già candidato alle comunali, lasciando il Pci nel 1983, è tornato sul tema della valorizzazione dello storico Castello di Monte Ursino. Con un articolo ha ribadito quanto va sostenendo dallo scorso anno in modo costruttivo, moderato, propositivo, con alcuni concetti chiave.  Un accorato invito a scongiurare la prosecuzioni di interventi che deturpano, oltre che superflui e costosi (ascensore esterno, accesso per disabili in una zona non primaria della struttura). Il vecchio cronista,  da 45 anni testimone dei tanti scempi compiuti ai danni del patrimonio storico dei nostri avi e della sua potenzialità non sfruttata come meriterebbe, denuncia nel caso Noli la scelta scellerata di esponenti eletti in liste di sinistra, estrema sinistra, coadiuvati da verdi savonesi.

Continua…

Loano si scuote. Nove temi all’assemblea del Comitato Civico

Stefano Carrara Sutour avvocato

Il Comitato Civico Loanese scuote le coscienze di una città che non ha mai brillato nel coinvolgimento popolare a tematiche di largo interesse sociale. Chi scometteva che l’iniziativa degli amici dell’avvocato Stefano Carrara Sutour, già vice sindaco a fine anni ’60, unico parlamentare nella storia della Città dei Doria, difensore civico durante il mandato del sindaco Francesco Cenere,  fosse destinata all’esaurimento si dovrà ricredere. Senza una bandiera partitocratica, il gruppo di loanesi, con fulcro nel centro storico, sta raccogliendo adesioni, con una sensibilità particolare a ciò che più incide sulla qualità della vita, di oggi e domani. Ospitiamo  il verbale della seduta, con tutti i partecipanti. Essere informati per conoscere e giudicare, senza preconcetti. Continua…

Savona frutta – verdura in vendita su strade (e smog), diffida al sindaco

Luciano Locci la foto che aveva inviato a trucioli.it quando firmava i suoi articoli da Savona

Dopo il pronunciamento della Corte di Cassazione (penale vedi sentenza) che conferma l’illecito della vendita di frutta e verdura in aree (strade e piazze) dove transitano  veicoli, fonte di smog, e l’obbligo di elevare la sanzione nei confronti dei trasgressori, Luciano Locci,  ha scritto una ‘raccomandata’ al sindaco di Savona. Tre gli aspetti salienti:  nei primi anni ’90, quando presiedeva l’Usl, erano stati collocati sistemi di monitoraggio in via Paolo Boselli (un secondo era mobile), ma sono ‘spariti’; c’è un preciso articolo del regolamento comunale antinquinamento;  la recente sentenza della Cassazione. Continua…

Alassio sposa il Festival, all’hotel Aida serata di giovani talenti e ‘Canzone da due soldi’

truc-Aspetando-il-festival-Anteprima

All’Ariston di Sanremo si fanno le cose in grande, con Rai ed Eurovisione. All’hotel Haida di Alassio festeggiano organizzando una serata divertente e di promozione, coinvolgendo i giovani talenti della Riviera, invitando quanti amano l’amarcord. Ad iniziare dalla “Conzone da due soldi”, 60 anni fa. Un modo per restare giovani grazie alle esibizioni di Veronica Montali (Loano), Elisa Giraduo (Alassio),  Virginia Dalla Torre (Borgio Verezzi), Giulia Cristaldi (Imperia). Gli onori di casa da Alassio Donna e da Marco Dottore. Una cena, sana atmosfera. All’Haida fare l’albergatore significa anche promuovere un’eccellenza della nostra Liguria.  Continua…

Albenga ‘Voce alla Gente +’, Vannucci, Pastorino, Boscaglia e…

Mauro-Vannucci

Non è il favoloso quartetto Cetra che per anni ha allietato i palchi e onorato la Canzone Italiana. Non cantano, non fischiano, non ballano, ma c’è chi assicura che possiedono una miniera di voti personali. Daranno vita ad un raggruppamento. Sono in quattro, di tre sono noti i nomi: Ubaldo Pastorino, il più navigato e popolare, Mauro Vannucci, avvocato show man, padre di ‘Voce alla Gente’ ed ostile alla camarille della politica; Manlio Boscaglia, dalla divisa all’impegno politico. Una squadra indipendente per incoronare sindaco Giorgio Cangiano che si avvia verso uno strepitoso successo. Il parlamentino ingauno scende da 20 a 16 eletti, ci vogliono 1500 voti per assicurarsi un seggio. Il centro destra ha scelto di bruciare il ‘fratello’ Roberto Schneck, candidandolo sindaco di una coalizione insidiata da Rosy Guarnieri ‘consorella acquisita‘, per via del secondo marito. Sono i ‘misteri radiosi’ di sant’angelo vaccarezza, scusate le lettere minuscole. Continua…

La ‘guardiadaini’ di Peagna arriva da Ormea e dichiara guerra ai bracconieri di Ceriale

Mirella Michelis

Mariella Michelis ha deciso. Basta bracconaggio impunito sulla collina di Peagna. Perché meravigliarsi nell’unica cittadina della Riviera dove le ‘lolite’  offrono sesso, in pieno giorno, sull’Aurelia? La notte sostano davanti alla casa del sindaco. Ceriale  by night può disporre di un bar mobile nel parcheggio della ‘Ldl‘. La gente è rassegnata. Ha paura. Invita il cronista a lasciar perdere perché la gang italo-albanese-romena non scherza. Qui fu prelevata una ‘schiava’ che lavorava davanti al Famila. I giornali, per mesi, hanno favoleggiato: “L’assassino ha le ore contate“. Altre due furono trucidate. Un’altra si è trovata con la testa rotta, andava al lavoro con la Smart. Non voleva pagare un ‘pedaggio’ esoso. Manco a dirlo: “Era stato un cliente”, si fa per dire. Ha resisto, alla fine è sparita. I bracconieri dovrebbe sposare la legalità? Continua…

Albenga elezioni e fotocronaca. Il Pd di Vazio e Cangiano per 2 punti vince con Lunardon

Trucioli-Lunardon

Per due punti Martin perse la cappa. Cavarra, candidato del presidente della Regione Burlando, ad Albenga piuò consolarsi, anche se ha perso solo per due punti. Albenga dove l’ormai big Franco Vazio, dopo aver contribuito ad incoronare un candidato sindaco ideale (Giorgio Cangiano) e vincente, è da sempre un seguace del giovane leader del Pd e neo presidente del consiglio, Renzi. Albenga dove, per fugare le ombre e gli interrogativi, sarebbe opportuno rendere noti i nomi di tutti i votanti (due euro). Sono corsi al voto, in aiuto di Lunardon-Vazio, anche esponenti più o meno noti del Pdl-Forza Italia? Oppure è accaduto il contrario ed hanno sostenuto Cavarra? Si attendono decisioni limpide e sagge. Continua…

Loano by by Taj Mahal, fruttivendolo no stop, ma crescono i palazzi

Loano non solo mare

Neppure tre anni e ha gettato la spugna.  Ha chiuso il primo negozio di ortofrutta, conduzione asiatica, che faceva orari no stop (7-24 e oltre in estate), festivi inclusi. A Loano quartiere da record storico. Il primo a cadere sotto le fauci delle seconde case era stato il G. H. Moderno 4 stelle (eredi Ponziglione). Poi il 3 stelle Continental (eredi Panizza, stessa sorte), quindi sfratto al Konig (proprietà dei muri Casanova di Finale), alla fine il San Carlo. C’era la pensione Millone, 14 camere.  Ha chiuso la longeva filiale-tesoreria San Paolo (Banca Intesa). Il glorioso bar Haiti (in auge con i Gavioli e il probo papà Giuseppe), ora trasformato in kasbah e sala giochi. Negozietti chiusi, barbiere compreso. Ma pure sull’Aurelia crescono i palazzi.  ’Loano, non solo mare‘, dice uno slogan?  Continua…

Aeroporto di Villanova d’Albenga: rilancio nel 2014. Parola di pubblicità a pagamento

Alessandro Pasqualini

Per la prima volta la società Ava Spa, a prevalente capitale pubblico e che gestisce l’aeroporto di Villanova d’Albenga non fa solo pubblicità sui media locali. Ha scelto il quotidiano per eccellenza del capitalismo e della Confindustria (Il Sole 24 Ore). Un mezzo autorevole,diffuso in Italia e all’estero, destinato a lettori qualificati sulle piazze finanziarie. Mezza pagina che il prestigioso quotidiano ha riservato, con “l’informazione promozionale” ad aziende ‘eccellenti’ del savonese. Oltre allo scalo – vedi articolo – altri spazi sono destinati  alla Coldiretti, con foto del presidente Gerolamo Calleri, alla Noberasco che spende 20 milioni nel polo produttivo della Valbormida, con l’immagine di Mattia Noberasco. E ancora,  l’azienda Fracchia leader di infissi in Liguria, l’Azzurra Service  specializzata nei servizi alle imprese, il Porto di Savona e la fiorente Frascheri di Bardineto tornata all’omonima famiglia, con la seconda e terza generazione. E papà Egidio in vita, il figlio Fiorenzo ‘primo timoniere’. Continua…

Laigueglia, il ‘pullman azzurro’ per bimbi delle scuole con poliziotti veri

Silvio Fasano fotoreporter

Una mostra fotografica all’interno della discoteca Up di Laigueglia. All’esterno il ‘pullman azzurro’ della polizia stradale. dotato di monitor e computer per i bambini delle scuole del circondario. Il fotorepoter Silvio Fasano che racconta la giornata, mette insieme i volti, le autorità provinciali, i comandanti della polstrada. Continua…

La ‘dieta’ dei Berlusconi ai loro giornalisti. E censura per inchiesta su figlio deputato Pdl

Silvio Berlusconi

Nuovo stato di crisi in vista a ‘Il Giornale’ dell’area Berlusconiana’. L’editore chiuderà in rosso anche il 2013. Il quotidiano di Paolo Berlusconi preoccupa per i continui bilanci in perdita: la sua casa editrice See si aspetta di terminare il 2013 in negativo di circa 3,5 milioni di euro e prevede anche un 2014 con segno meno. Su oltre cento giornalisti ne verranno prepensionati 23. Alessandro Sallusti, tenace direttore, non molti mesi fa poteva svelare in tivù che lui guadagna solo 18 mila euro al mese netti. Ma senza andare lontano, l’edizione della Liguria, con le province di Savona, Imperia e il Levante affidati a ‘privati’, vede a Genova con un ‘capo’ che poteva vantare un costo di 180 mila euro l’anno (2012). In compenso l’edizione ‘spaccheccata’ – anche in Piemonte – vede redattori a 1500 € mensili (netti), dipendenti di Srl che puntano tutto sulla pubblicità. Il grande condottiero di Forza Italia è coerente come in politica, unico caso in Europa. Continua…

La poesia di Gigliotti/ In nome del popolo italiano

E Renzi premier ‘ si ritrovò in una selva oscura’…. Continua…

Alassio cosa nasconde il ‘pasticcio’ del neo comandante, ma a Diano Marina dava fastidio

Belfagor

Qui si fa la guerra o si muore. Questa volta ho l’impressione, da Belfagor gran signore dell’inferno e dei conddanati al fuoco eterno, che il ‘buon scolaro’ Canepa, scoperto dal presidente Vaccarezza, insediato dagli intramontabili elettori (ma davvero hanno sempre ragione?), finisca in castigo. Io non voglio  sia perseguito penalmente, politicamente e moralmente ha già rimediato la seconda figuraccia nelle assunzioni ad personam. A leggere l’esposto di ‘cittadini indiavolati’, il loro sindaco e company, avrebbero commesso forse reati, atti illegittimi, persino falso ideologico. Oltre ad aver mortificato alcuni vigili urbani – laureati inclusi – da anni in servizio ad Alassio. Tutti incapaci, inadeguati al comando ? Cari amici dell’inferno, posso rivelarvi una chicca-segreta. Chiedete cos’è l’Ipo (indennità di posizione organizzativa), strumento vasellina per tenere sulle ‘palle’ di tutti i comandanti (almeno 6 nel savonese). Significa indennità da 6 mila a 15.000 €, più il 25 % se si raggiunge i risultato.  Ma il caso Parrella è più complesso, coinvolge dritto Diano Marina e chi poteva disturbare?  Continua…

Savona e Imperia scosse per Gianbattista Pizzimbone: diploma al Boselli, poi Aimeri e Biancamano (3300 dipendenti). Arresti per un appalto da 90 milioni in Puglia

Giovanbattista Pizzimbone

I mass media, savonesi ed imperiesi in particolare, hanno dato notizia senza ‘sbattere il mostro in prima pagina’. L’ occasione ‘ghiotta‘. Giavanni Battista Pizzimbone, 48 anni il 4 maggio, cittadino di Montecarlo, residente a Ospedaletti, sposato, separato, senza figli, convivente, diploma da geometra al Boselli di Savona, presidente di  Biancamano Spa (3300 dipendenti), si è costituito lunedì mattina  dopo l’ordine di arresto (turbativa di gara d’appalto) del Gip di Trani. Coinvolti anche tre dipendenti. La madre abita a Bergeggi, il compianto papà era tecnico comunale a Savona, membro di commissione edilizia a Pietra Ligure (anni ’70). Il fratello, Pier Paolo, 45 anni il 4 marzo, vice presidente, assai meno schivo, è  spesso alla ribalta della cronaca, del gossip. E’ tra i fondatori dei Circoli del Buon Governo di Sanremo, Imperia, Albenga, Alassio, Acqui Terme.  Nella città del Muretto è stato abituale frequentatore del Palazzo, in ottimi rapporti con il popolare ex sindaco Marco Melgrati.  Con fedelissimi  e un paio di giornalisti in pool position. Continua…

Loano dirigente Sar licenziata, Acts condannata. Retroscena di 32 ‘malefatte’ ? Il giudice bocciò il ricorso e addebitò le spese

Marco Lengueglia

Marco Lengueglia, già sindaco Dc di Pieve di Teco, di Cisano sul Neva, assessore ad Albenga, definito ‘principe dei galantuomini’ , se n’è andato a novembre 2011. Manca la sua versione di presidente Sar che ha firmato il licenziamento di Milena Ferrando, promossa dirigente nel 2002;  carriera tutta interna all’azienda pubblica trasporti e da ultimo responsabile amministrativo. Assunta, non ancora ragioniere, dal presidente Mario Rembado, ex sindaco Dc di Loano, e di cui è stata allieva e segretaria. Il marito Franco Delfino,  descritto competente e preparato, designato direttore quando Luca Delbene era al vertice del Consorzio Acts. Poi Spa e che dovrebbe versare 500 mila € alla ex dipendente (dopo la fusione Sar-Acts). Il giudice del lavoro del tribunale di Savona ha dichiarato illegittimo l’allontanamento dall’azienda della moglie. Forse non è finita, si parla di appello. C’è in ballo un maxi risarcimento che, se concluso, non avrebbe precedenti nel savonese.   Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi