trucioli

Caprauna: La rapina d’argento a Barbara Ruaro

Barbara Ruaro

Valorizzare un paese montano attraverso  la sua ‘eccellenza’ culinaria, esaltata dallo Slow Food.  E ancora, ricordarsi, per non dimenticare, i benefattori morali e materiali che con il loro impegno hanno contribuito e contribuiscono a realizzare interventi concreti, oppure a promuovere il territorio a livello regionale e nazionale. Ricordarsi di chi, spesso in silenzio, è benemerito della comunità. L’ultimo riconoscimento, in ordine di tempo, Caprauna l’ha riservato a Barbara Ruaro, ieri e oggi anima del museo Etnografico. Ecco ‘La rapina d’argento’. Un premio istituito (nel 2011)  dal Comune e  dalla Pro Loco riservato a personaggi che danno prestigio al paese dell’alta Valle Pennavaire. Continua…

Savona nuova iniziativa della Luna dei papà

Associazione La Luna dei Papà

Aiutare le famiglie separate nel difficile mestiere di educare i  figli,con l’aiuto di mediatori e tecnici specializzati.Una serie di incontri rivolti alle famiglie/o singoli/e  di separati.   Concordare l’educazione dei bambini è una sfida che tutti i genitori si trovano ad affrontare quotidianamente. Per coloro che sono separati o divorziati, la sfida è ancora più difficile da superare. Tuttavia, indipendentemente dalla geometria della famiglia, la coppia genitoriale deve rimanere indissolubile. Una condizione necessaria per la stabilità dei bambini, ma anche per i genitori che desiderano costruire un giorno un nuovo rapporto su basi solide e serene. Continua…

Buon Senso smarrito e similitudini di casa nostra

Lo-spillo-della-valle-Arroscia

Il Buon Senso si guardò intorno smarrito. Lo avevano abbandonato – da quando? – in un luogo sconosciuto pieno di insidie, di oggetti vecchi, di ciarpame di ogni genere; insomma aveva la netta sensazione di trovarsi nel bel mezzo di una discarica.  Cercò di muoversi tra frigoriferi, lavatrici  e televisori, ma l’impresa gli risultava assai difficile. Continua…

Dizionario della politica savonese: aggiornatelo per favore !

Belfagor

Agenda 2005 era stato uno scoop. Nulla da competere con le aggiornatissime ‘agende’ dei maestri venerabili che contano; grazie al costante aiuto di  ’infiltrati’ che conoscono persino i piccoli gossip dei piani alti del palazzo di giustizia o di qualche comando di caserma. Purtroppo gli autori del dizionario –  nomi e volti sono noti – hanno desistito dall’opera informativa. Peccato, in una provincia che, a parte qualche sussulto per inchieste giudiziarie, ha fame di informazione da ‘cane da guardia’ per conto dei lettori. E nonostante gli sforzi, le copie diminuiscono. Chi nel web faceva tanti numeri, si è rivelato assai asservito alla pubblicità e ai ‘signori’ della politica (quelli al potere) che elargivano-elargiscono contributi fatturati, ma con soldi dei cittadini. ‘Io do una cosa a te e tu dai una cosa a me’.  Rinfrescarsi la memoria è utile. Continua…

La poesie di Maura Arena / Al mio angelo – Fiore di loto

Maura Arena

AL MIO ANGELO - FIORE   DI   LOTO Continua…

Mimmo Lombezzi dal ‘calendario di Savona’ al premio Vergani con TgCom 24

Mimmo Lombezzi

Tra i vincitori del Vergani 2013, Mimmo Lombezzi, savonese d’adozione (il papà fu tecnico del Comune),  63 anni, nato a Sansepolcro (AR), giornalista televisivo. Il  ’trasgressivo’, verso i potenti, calendario di Savona del 2008 ricordava: ” Lombezzi alterna momenti di lavoro in giro per il mondo – preferibilmente in zone di guerra- , a periodi di reclusione incatenato al computer. Aldo Grasso ha scritto che venne sospeso da Liguori (area berlusconiana) dall’incarico sulla Bosnia per aver chiesto che i giornalisti non venissero usati per fare propaganda politica”. A Savona e dintorni, invece, si può fare giornalismo con i guanti di velluto verso ‘big locali’? Mai approfondire troppo. Rispettando regole non scritte tra colletti bianchi ai vertici delle istituzioni’ (c’entra il gossip?). Continua…

Ormea, la comunicazione trascurata

Loano, l'ing. Filippo Bonfiglietti

Ormea, secondo me, in questo momento ha soprattutto bisogno di comunicazione per attirare il turismo, possibilmente quello più ricco. E questo è ciò che Ormea sa fare peggio. Continua…

La poesia di Gigliotti / Socialisti savonesi, ritorno dall’inferno

Gianni Gigliotti 2013
SOCIALISTI SAVONESI, RITORNO DALL’INFERNO  Continua…

Personaggi dimenticati / Salvatore Papadia, principe della ginecologia, lascia dopo 66 anni. Il cardinale Siri lo volle al Galliera

Salvatore Papadia

Il 12 novembre saranno 89 primavere. Con il 2014  il prof  Salvatore Papadia  non indosserà più il camice bianco. Un distacco triste per un uomo che ha dedicato l’esistenza allo studio, alla sofferenza, alla chirurgia, in ospedali e cliniche. Con rigore morale e professionale, lucidità, successo, lontano dai riflettori se si esclude un caso, rarissimo, a metà degli anni ’80, finito sulle prime pagine dei quotidiani nazionali. Papadia specializzato in ginecologia (1951), urologia (1961), radiologia (1964). Due libere docenze: ginecologia e anatomia patologica.  Assistente universitario a Bari;  1° aiuto del prof. Debiasi nella clinica universitaria al San Martino (ginecologia).  Direttore della scuola di ostetricia a Savona (1970- al ’71). Primario al Galliera (1971), in pensione dal novembre 1996. Un periodo all’Università senza attività privata. Un centinaio le pubblicazioni. Continua…

Borghetto S. Spirito: banca Carisa, il Comune e la Signora F

Giovanni Sanna avvocato

C’era una volta la signora F che aveva un credito verso il Comune di Borghetto S.Spirito ed aveva un debito verso la CARISA che era anche incaricata di svolgere le funzioni di ente tesoriere del Comune.Succede che CARISA non pagava, in tale veste, il debito del Comune verso F. Usava, invece, detto credito per compensare in parte il debito che F aveva verso di essa. Succede che la Corte di Cassazione con l’ordinanza n° 20874 del 01-09-13, confermando la sentenza della Corte d’Appello di GENOVA. Continua…

Borghetto S. Spirito / La città giardino

Silvestro Pampolini

Vladimiro si svegliò di soprassalto. Il maestrale, che per tutta la notte aveva soffiato prepotente da nordovest, infilandosi sotto le tegole e passando tra le fessure delle finestre con sibili e spifferi, era cessato. “Sono stato svegliato dal silenzio” pensò Vladimiro e si girò dall’altra parte, deciso a riprendere il sonno interrotto. Mentre stava per riaddormentarsi avvertì uno strano rumore proveniente dalla parte della montagna, come se le fronde degli alberi venissero agitate da qualcosa o da qualcuno e fu preso da un inspiegabile senso di inquietudine. “Forse è il maestrale che riprende…” disse, e ricadde tra le braccia di Morfeo. Continua…

Ceriale, per chi arriva ‘soccorso rosso’. Cricca si, cricca no

Enrico Paliotto

La Stampa (1° novembre) dava notizia che ‘un personaggio, Enrico Paliotto, politico e professionista, sarà chiamato dal Comune di Ceriale a capo dell’Ufficio tecnico’. . Il sindaco Ennio Fazio (Pdl) ha dichiarato: “Avevamo bisogno di un funzionario esperto, capace di tenere testa agli imprenditori e abbiamo scelto Paliotto”.  Parola di Fazio da 40 anni sulla scena pubblica, tra Coldiretti, Comunità Europea, Camera di Commercio, politica militante. Paliotto?  ’Compagno di viaggio‘ e di beneficenza del predecessore, Piero Revetria (Dc, già alla presidenza della Comunità Montana Ingauna, Pdl) eminenza grigia del potere locale. Revetria chiamato in soccorso, promosso assessore provinciale dall’altro ‘maratoneta’ e ‘uomo del rinnovamento’, Angelo Vaccarezza (Dc, Udc, Forza Italia, Pdl), da 25 anni pubblico amministratore.  Lavoro? Comune di Loano e Provincia, vice presidente Autofiori. Da ultimo ‘assessore a tempo‘ ad Alassio e…. Continua…

Alassio, io cugino del neo sindaco di New York

Bruno De Blasio
Negli anni venti, vivevano a Sant’Agata dei Goti  i provincia di Benevento due fratelli De Blasio, Raffaele e Giovanni. Giovanni decise di andare alla ricerca di fortuna a New York. Superati i primi anni difficili si sistemo’ trovando moglie dalla quale ebbe una figlia, Dorotea De Blasio. A sua volta Dorotea si sposo’ un americano ed ebbe Bill che mantenne il cognome di sua madre, De Blasio.

Albenga, 4 novembre in ansia per Rosy

Silvio Fasano

Quasi quasi finiva in frittata. Albenga e il 4 novembre, Festa delle Forze Armate, hanno rischiato grosso. Non per una contestazione imprevista, ma per il maxi ritardo all’arrivo alla cerimonia del sindaco Rosy Guarnieri. Tutti al loro posto, militari, rappresentanti di associazioni, esponenti del Comune. Sui volti, ad un certo punto, si leggeva la preoccupazione, l’impazienza e col passare di interminabili minuti, un certo sgomento. Stai a vedere che la ‘leghista di ferro’  fà uno scherzetto e saliamo alla ribalta della cronaca nazionale.  Tra gli imbarazzati il solerte funzionario del Comune, Andrea Bozza, inappuntabile cerimoniere e di origini austro-ungariche. Eloquente fotocronaca di Silvio Fasano. Continua…

Alassio, onori a Melgrati alla Reggia Reale

Marco Melgrati 'abbonato' ai processi e alle assoluzioni

Silvio Fasano ha colpito ancora. Questa volta ha ‘inseguito’ il popolarissimo Marco Melgrati fino a Venaria Reale e l’ha ‘immortalato’, da autentico ‘animalista’, alla festa del patrono dei cacciatori. Tutto riservato alla nobiltà saudita, ma per chi conosce le origini regali dell’architetto alassino, non può stupirsi. Gli hanno spalancato le porte e riservato gli onori della corte. Un passaporto formidabile per un ex sindaco, prossimo senatore della Repubblica (le scommesse sono aperte), che può vantare un pedigree  non comune (sindaco, vice sindaco, assessore, presidente Rotary, capogruppo regionale). Un simpaticone che per Alassio non fa dieci passi senza essere chiamato. Un gran fumatore di sigari cubani pregiati. A lungo tra gli ammiratori dell’irresistibile fascino di donzelle cubane, solo maggiorenni.  Continua…

Alassio: Festa delle Forze Armate? Clamoroso flop

Truc-Alassio-Anteprima

Senza il click di Fasano sarebbe difficile raccontare cosa è successo nella Baia del Sole il 3 novembre (un giorno di anticipo) nella ricorrenza della festa delle Forze Armate e della commemorazione dei Caduti. Semplicemente possiamo scrivere che c’erano le autorità civili e militari, qualche idealista e diserzione in massa dei cittadini comuni. E poi, come non bastasse, l’incidente della mancata presenza di militari marinai per deporre la tradizionale corona alla lapide del pontile Bestoso. Si è fatto di necessità virtù e sono dovuti accorrere gli alpini. Ecco tutte le immagini. Continua…

Noli, i dimenticati

Carlo-Gambetta

Non c’è niente da fare! Mi riferisco a tutti gli amministratori comunali, alle loro responsabilità, in particolare al responsabile dei lavori pubblici, il Geometra Piero Penner, di Quiliano. Sono diversi anni che il pavimento del vecchio cimitero- ospita anche le tombe di inumazione – è in condizioni di abbandono totale, senza alcun intervento in atto; almeno a ripararlo. Esattamente la pavimentazione perimetrale sottostante i vecchi loculi dove è inumata la generazione dei miei nonni con i relativi parenti; a quella dei bisnonni dei giovani amministratori di origine locale: contadini, pescatori. TUTTI I NOLESI insomma, tutti coloro che dalla fine del 1800 testimoniano, attraverso la lettura delle lapidi, la presenza in vita in questa cittadina. Continua…

Centrale di Vado Ligure, il canto degli stonati

Centra Tirreno Power di Vado Ligure

Il 15 giugno 2008, a firma di Luciano Corrado, un articolo titolato:  “Vado, inquinamento da (dis) informazione’. Occhiello: “La centrale Enel, la salute, le soluzioni“. Sommario: “Al convegno un medico sostiene che il prezzo più alto lo pagano i nostri figli con un’incidenza di cancro sui bambini”. Un resoconto, una seconda puntata, su quello che non da oggi, ma da anni, era un tema scottante e scomodo. Per la galassia dell’informazione, il mondo sindacale, una certa politica, le stesse istituzioni dello Stato, della democrazia. Oggi qualcuno fa quasi a gara a proporsi ‘salvatore della salute’. E’ proprio vero che il tempo è galantuomo e spesso fa giustizia, soprattutto per quel detto “per non dimenticare“. Non è un problema di meriti, di primi o secondi della classe. E’ soprattutto corretta informazione e coerenza di comportamenti. Continua…

Albisola Superiore, immagini della ricorrenza del 4 novembre

Anonio-Rossello

Ad Albisola Superiore, per volontà del Comune e dell’Associazionismo locale, ogni anno si creano eventi e cerimonie per solennizzare la festa. Domenica 3 novembre 2013, alla presenza dei rappresentanti delle autorità civili e religiose, delle forze dell’ordine e delle associazioni combattentistiche e d’arma, le celebrazioni della festa della Vittoria, dell’ Unità nazionale e delle Forze Armate si sono svolte ricche di contenuti. Continua…

Caffeina per restare svegli / Le ‘brutte malattie’ di Pietro Licalzi

Tazzina
Il dottore: ‘Ma se lei si sente così depresso, perché si è iscritto al PD?’. Licalzi: ‘Mi ero illuso che cambiando aria sarei guarito prima dalle brutte malattie contratte nel PSI savonese, la malaria, la lebbra, la varicella, il morbillo…’

Continua…

Loano: mille grazie a Franco, cittadino esemplare e benemerito

Franco Calderara albergo San Giorgio

Ai funerali religiosi gran folla, affetto, solidarietà, la stima sincera che Franco Calderara meritava. Lui non ha mai sgomitato per gli onori terreni, ma era un uomo che proprio per l’impegno sociale e civile (i giovani e la pallacanestro), per i meriti sul campo prima nel mondo alberghiero, poi da ristoratore, avrebbe dovuto ricevere pubblici attestati di benemerenza. Spesso accade: onorati da morti, trascurati da vivi. Una storia da cittadino esemplare ha accompagnato nella sua ultima dimora Franco, conosciuto soprattutto per l’attività nel ristorante-pizzeria Il Gambero, a fianco alla cittadella del Santa Corona di Pietra Ligure. In precedenza aveva gestito l’albergo San Giorgio, a Loano, dove è stato tra gli animatori dell’Associazione Dilettantistica Pallacanestro, nata nel luglio 1989.

Continua…

Alassio, sposo di Loano solista al matrimonio. Ultimo rampollo dei ‘Fresca’

Sposi-Anteprima

Gianni Bruzzone, nel comprensorio loanese, è un personaggio assai noto. Una delle famiglie (paterna)  storiche: i ‘Fresca’. E’ titolare dell”Agricola’, in passato di un autosalone e di un’azienda import-export nell’alessandrino. Un buono, mite, altruista, generoso, alla buona. La prematura morte della moglie; anni di convivenza, ad Alassio, con Teresa Pellissetti, ora sigillati dalla fede nuziale nella parrocchia S. Maria Immacolata. Con un’inattesa esibizione. Gianni che fa parte del coro (baritono) della comunità di  padre Teobaldo, si è esibito, da tenore, in ‘Panis Angelicus’.  Commozione ed ammirazione tra gli invitati.  Pranzo all’hotel Savoia,   ‘viaggio di nozze’ e ritrovo in Piazza San Pietro all’udienza di papa Francesco. Tra i presenti una folta delegazione savonese con pullman organizzato dall’agenzia Berton. Continua…

Alassio e giochi di guerra. Polemiche tristi tra Galtieri (‘giudice’) e Ram A.l.s (‘imputati’). Torna Carla Bisello eroica paladina di don Lu

Angelo Galtieri albergatore e consigliere comunale

Gent.mo Sig. Galtieri, sono una delle organizzatrici del torneo di soft-air che si è svolto sabato (26) e domenica (27 ottobre)  scorsa sulla spiaggia di Alassio. Mi è molto spiaciuto leggere le sue polemiche e rimostranze nei nostri confronti. Non siamo guerrafondai, noi pratichiamo uno sport riconosciuto dal CONI. Prima di criticare sarebbe dovuto venire a vedere quante persone si sono fermate per guardare e quante altre hanno consumato bibite e cibo nei vari esercizi pubblici Alassini, senza contare che le squadre partecipanti sono arrivate accompagnate dalle famiglie che hanno soggiornato nei vostri alberghi. Tutto questo non le piace? Il comune di Alassio non ha tirato fuori neanche un centesimo. Continua…

Legacoop, fatturato da 161 milioni e il duro lavoro dei soci con 4500 occupati

Sandro Frega

In Liguria le cooperative sociali Legacoop hanno un fatturato importante , circa 161 Ml di euro, il capitale sociale è di 4 milioni di Euro. E’o un dato cheda sottolineare, perché è il termometro di una base sociale che crede nella propria cooperativa pur in un contesto avvilente, che rateizza il capitale sociale a fronte di stipendi bassi; 15 sono i ML di patrimonio che risulta, appunto in calo. Gli occupati del 2010 erano 4200 , 4470 nel 2011, circa 4500 nel 2012 (i dati sono ancora incompleti ma la proiezione ci da questo risultato). Continua…

collabora

collabora

Segnalazioni e consigli

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Archivio Articoli

Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

Chiudi