Numero visualizzazioni articolo: 525

Pietra Ligure, Sergio e Angelo, albergatori veri e benemeriti, se ne sono andati insieme

Sergio Pallaoro albergatore professionista, non urlava, ma aveva idee chiare e coerenza nel suo lavoro. E’ stato lo storico gestore dell’hotel Royal, 4 stelle, della famiglia Catto. Era il punto di riferimento, per decenni, del turismo e degli operatori del settore. E’ qui che si incontravano i vertici delle maggiori agenzie europee di viaggi, ad iniziare dal colosso Tui. E’ qui che si incontravano i Lions, gli albergatori, i fratelli massoni. E’ qui che si si trovava attorno ad un tavolo per parlare di ‘industria delle vacanze’, tra gioie e dolori. Sergio una figura semplice, nel contempo rigoroso con se stesso e col lavoro. Con lui Pietra Ligure ha perso un altro personaggio di spicco dell’hotelleria, Angelo Piccardo che è stato anche assessore comune. Due galantuomini che non si trovano tutti i giorni.

Un’immagine della storia pietrese, da sin il presidente degli albergatori dell’epoca (primi anni ’70) Dagnino, Mally Mamberto, Sergio Pallaoro, il maresciallo Elia Pizzonia, il sindaco Giacomo negro, il peresidente dell’azienda di soggiorno dr. Spotorno e di spalle Karim che rappresentava la Tui a Pietra Ligure

Sergio Pallaoro foto archivio trucioli.it anni ’70

Due lutti nel mondo del turismo pietrese. Si sono spenti ad un giorno di distanza l’uno dall’altro Sergio Pallaoro, storico albergatore dell’hotel Royal e Angelo Piccardo ex gestore dell’Hotel Capri. Pallaoro, 84 anni era titolare, insieme ad Antonio Codella, dell’Hotel Paco e socio del Residence Stellamaris, che da ex albergo  della famiglia dell’ex sindaco Salvatore Caltavituro, a tre stelle aveva rinnovato e ristrutturato. Per oltre un decennio Pallaoro aveva ricoperto la carica di presidente dell’associazione albergatori di Pietra Ligure, ed era anche consigliere nazionale di Skal, l’associazione internazionale che riunisce i professionisti del turismo e dei viaggi. Nel 1975 candidato indipendente non eletto nella lista del sindaco Morello (vedi sotto). Pallaoro tra i pochi pietresi che hanno sempre incoraggiato il cronista a non genuflettersi e ‘picchiare’ duro, perchè i ‘nostri politici hanno la testa dura e di turismo sanno poco se non a belle parole….”.

Piccardo era stato assessore al turismo durante l’amministrazione guidata dallo storico sindaco di Pietra, Giacomo Negro e vice presidente degli albergatori.  Tra i suoi hobby quello di frequentare negli anni d’oro il ristorante Piccolo Ranch di Bardineto di Gina e Pierluigi Corrado con i quali aveva un rapporto di sincera amicizia e stima.Il sindaco di Pietra Ligure Valeriani li ricorda come due grandi professionisti e due grandi imprenditori: «Due gravi perdite per Pietra Ligure, entrambi hanno lasciato un segno importante nel mondo dell’accoglienza turistica della nostra città» ha dichiarato a Ivg.it.

Una serata al Royal di Pietra Ligure, anni ’70, in primo piano l’allora direttore generale della Tui tedesca, dr. Dadomo, mentre tiene un discorso, con autorità civili e militari e rappresentanti del mondo del turismo, ultimo del tavolata mentre applaude un sorridente Sergio Pallaoro (foto archivio Trucioli.it)

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi