Numero visualizzazioni articolo: 504

Il medico che denuncia il boom dei malati

Dopo la lettera su trucioli.it di Marco A. Zappa (vedi….) , professore a Contratto Università degli Studi di Milano, questa la nuova  testimonianza di un chirurgo (coi fiocchi): è una denuncia Penale e Civile verso la “cupola” tecnico-economica e politica che ha permesso tutto ciò in (quasi) ogni ente pubblico (es. IRCCS).

Il dr. Valerio Gennaro medico epidemiologico dell’Ist di Genova

Bisognerebbe tradurre questa Testimonianza in Esposto alla Magistratura sotto la voce “medicina difensiva” (dell’intera medicina).

A questa testimonianza, se ne fossi capace e ne avessi la forza e il coraggio, dovrei aggiungere la mia. Quella di un medico di Sanità Pubblica (ricercatore oncologo ed epidemiologo) orientato (più che alla Cura) al mantenimento ed alla promozione della Salute collettiva.

Nel periodo 1980-2017 ho visto progressivamente eliminare ogni forma di prevenzione primaria (basata su prove). Il risultato è sotto gli occhi di tutti. L’aumento nel numero dei malati. Gravi e non. Dal 2004 si è abbreviata la durata media della vita SANA in Italia (ora siamo sotto la media europea). Dal 2014 si è accorciata anche la semplice durata della vita (aspettativa della vita). Il conseguente aumento di malati produce un maggior carico di lavoro per i colleghi (non solo chirurghi) e per i bilanci pubblici e privati (familiari).

Penso che come giustamente ricorda il collega (che scrive benissimo, contrariamente a me) sia giunto il momento di studiare CHE FARE. Per il bene nostro, ma anche della Comunità e dei suoi Bilanci…

Valerio Gennaro

MD, PhD,Medici per l’Ambiente Sezione Renzo Tomatis (ISDE, Genova)

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi