Numero visualizzazioni articolo: 376

Borghetto: ordinanza stop ‘spreco’ di acqua, ma si aprono nuove crepe sui debiti comunali

Nonostante la calma apparente ed il silenzio del team di temibili giornalisti d’inchiesta di IVG.it, al comando dell’editore Matteo Rainisio, alle prese con il diluvio di pubblicità estiva e non, Borghetto sta respirando un clima da pre -dissesto del suo bilancio dopo l’alternarsi di notizie ora confortanti, ora rassicuranti prima durante la duplice gestione commissariale, poi dagli annunci della campagna elettorale. Intanto mercoledì pomeriggio per la prima volta si sono visti i vigili di Borghetto elevare il verbale ad un camion di melonari. Erano le 16 Sull’aurelia alla fermata del bus vicino a Villa Pierpaolo. Che sia la volta buona ? Forse hanno fatto effetto il coraggiosi reportage di IVG.it, il giornale on line più letto dai borghettini ed autorevole della Liguria.

Andiamo per ordine c’è da dare  notizia del comunicato stampa del Comune, a proposito dell’ordinanza sindacale di mercoledì 26 luglio contro lo ‘spreco dell’acqua potabile’. Colpisce soprattutto gli autolavaggi e l’irrigazione dei giardini.

Questo il testo: “Il Sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo CANEPA, aderendo all’invito formulato da Ponente Acque ScpA, gestore della rete idrica pubblica, in considerazione del fatto che le scarse precipitazioni atmosferiche, sia invernali che primaverili, stanno pregiudicando la ricarica delle sorgenti e delle falde dei pozzi che alimentano il civico acquedotto ha emesso apposita Ordinanza relativa alla limitazione di utilizzo dell’acqua potabile per scopi diversi dall’uso igienico-sanitario.

Con l’atto sindacale n. 78 del 25/07/2017, assunto a tutela della salute pubblica, è stato disposto, su tutto il territorio comunale, con decorrenza immediata e per ora sino al 15 Settembre 2017, il divieto di utilizzo, dalle ore 7.00 alle ore 22.00, dell’acqua potabile per l’irrigazione di giardini ed orti, lavaggio di automezzi – strade – cortili ecc…, riempimento di piscine. Pertanto tutti gli altri usi diversi da quello alimentare, domestico e igienico sanitario sono perseguiti e sanzionabili.

Nonostante al momento non si possa parlare di emergenza idrica, l’Amministrazione Comunale di Borghetto Santo Spirito, senza creare allarmismi, raccomanda ai Cittadini un attento e responsabile uso della stessa acqua.

Il provvedimento discende dall’assenza di precipitazioni che sta determinando lo stato di siccità in queste zone, come in altre aree della regione e della Nazione, e si è reso necessario, a scopo precauzionale, al fine di limitare all’indispensabile il consumo di acqua potabile.

Afferma il sindaco Giancarlo CANEPA: “questa ordinanza ha un duplice scopo, responsabilizzare i cittadini sull’utilizzo dell’acqua potabile e prevenire malaugurate carenze idriche. Siamo in costante contatto con i tecnici di Ponente Acque i quali monitorano frequentemente le falde acquifere del paese. Per fortuna i livelli sono buoni e non si evidenziano particolari criticità. La speranza è che la consapevolezza di un uso sostenibile della risorsa idrica possa diventare un aspetto culturale diffuso”.

Ponente Acque ScpA, unitamente al Comune, invita inoltre tutti i cittadini ad adottare ogni utile accorgimento finalizzato al risparmio di acqua. Oltre ai divieti imposti dall’ordinanza sono in distribuzione appositi volantini per un uso consapevole della risorsa idrica che suggeriscono i comportamenti da assumere, per un sensibile positivo impatto di tipo ambientale e civico, anche un non trascurabile risparmio economico per gli utenti.

Il perdurare delle attuali condizioni meteorologiche, caratterizzate da elevate temperature senza apporti meteorici, a lungo andare, con un notevole emungimento dalle falde per usi scriteriati può provocare lo stato di sofferenza per i corpi idrici, sia superficiali che sotterranei, determinando, in futuro, difficoltà di approvvigionamento.

L’ordinanza è stata comunicata a tutte le Forze di Polizia operanti sul territorio comunale, è pubblicata all’Albo Pretorio ed appositi manifesti informativi sono in corso di collocazione sul territorio comunale.

Ogni infrazione ai divieti contenuti nell’ordinanza sarà punita con l’applicazione di una pena pecuniaria che va da un minimo di euro 25,00 ad un massimo di euro 500,00, come disposto dalla vigente normativa.

Michele MANERA – ufficio Staff del Sindaco”.

L’altro argomento che è privo di notizie ufficiali ed ufficiose (dall’amministrazione del sindaco Canepa) riguarda la nota dolente, anzi pare ormai dolentissima, sui debiti del Comune e di conseguenza sul bilancio. Da un milione e 600 di cui si era parlato diffusamente, secondo indiscrezioni incontrollabili ci si starebbe avvicinando ai tre milioni. C’è da dire che in giunta c’è un esperto commercialista, revisore dei conti di Comuni, quale Roberto Moreno. Tra l’altro, ha già ricoperto il ruolo di assessore in passato e dunque conosce meglio di altri pieghe e pieghette su cui spulciare, e fare le ‘bucce’. Ed il rinvio del consiglio comunale, previsto almeno dai tam tam ricorrenti, entro fine luglio, non sarebbe casuale. Se la situazione dovesse precipitare bisognerà ricorrere ad estremi rimedi. Zero notizie, almeno sul fronte di comunicati, dal fronte della minoranza. Il mancato Macron, modello Borghetto (quello vero sta dando molto filo da torcere all’Italia), ossia Giancarlo Maritano, non ha rilasciato dichiarazioni stampa, come pure l’eterno goleador delle elezioni e mancato sindaco, Pierpaolo Villa. Il loro silenzio fa supporre che nonostante l’afa estiva stiano lavorando alla pari del gruppo di maggioranza. Tutti impegnati perchè non si arrivi agli estremi rimedi.

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi