Numero visualizzazioni articolo: 421

Appuntamenti e notizie: le Albissole, Alassio
Andora, Ormea, Savona, Taggia

Una delegazione albisolese (Comune, Ats U Vascellu e Associazione ceramisti)  in Romania per firmare protocollo di intesa a  Brasov, in Transilvania, dall’1 al 6 maggio, per firmare un protocollo d’intesa per scambi turistici e culturali. Ceramiche e un presepe di Albisola in mostra nella città romena. Ad Albissola Mare due serate alla Fornace Alba Docilia, il primo appuntamento ha per protagonista Alberto Mantero. Ad Andora tre giorni (dal 29 aprile al 1° maggio) show cooking e degustazioni nel porto turistico. A Ormea il 1° maggio mercatino dell’artigianato. A Savona nei locali Carige ex Carisa espone il pittore Gianni Nattero.  A Savona il 29 aprile, a Villa Cambiaso, presentazione del libro ‘ La sfida di Cristoforo Colombo’.  A Taggia ritorna Meditaggiasca il 6 e 7 maggio. Alassio gli incontri con i cittadini per la raccolta differenziata. Leggi anche PREMIATO L’Istituto Comprensivo di Alassio  a Palazzo Montecitorio a Roma per il progetto Scuoladimadeinitaly quale destinataria del premio innovazione didattica, con specifico riferimento all’innovazione digitale: 7 gli alunni meritevoli. 

 

Alberto Mantero figurinaio

Due serate e un’invasione (digitale) tra la fine di aprile e l’inizio di maggio alla Fornace Alba Docilia nel Centro storico di Albissola Marina. Il primo appuntamento ha come protagonista Alberto Mantero, il secondo è dedicato al dialetto, il terzo agli appassionati del web. In mezzo, in attesa della mostra su Salino, spazio ad Albissola Comics.

Ceramista, figurinaio, ma anche poeta e scrittore, dopo essere stato per decenni insegnante di inglese. Alberto Mantero ad Albisola è un personaggio: venerdì 28 aprile (inizio ore 21), è dedicata a lui la Serata in Fornace, negli spazi di via Stefano Grosso. Mantero racconterà le sue molteplici esperienze, guidato da Elda Dell’Amico Nicolini e Franca Minetti dell’Associazione ‘La Fornace’ che organizza l’incontro. Ospite d’onore sarà don Agostino Paganessi, già parroco di Luceto, ora a San Filippo Neri a Valloria.

Giovedì 4 maggio (e non venerdì 5, come in precedenza annunciato), sempre con inizio alle 21, protagonista sarà il dialetto. Verrà presentata l’iniziativa ‘Inuetta’ (un’oretta), occasione per dialogare in dialetto durante le aperture della Fornace il giovedì pomeriggio, ma anche per ascoltare racconti e poesie e per approfondire il significato delle parole. La serata è dedicata anche al Lions club delle Albisole, con la riproposta del dvd e del libro ‘A memoia d’ommu’, realizzati dai Lions, con Sergio Gaggero e il nipotino Sergio che hanno incontrato una dozzina di personaggi albisolesi, dialogando con loro in dialetto. L’opera era stata realizzata grazie a Enrica Noceto (ideazione e realizzazione) con la collaborazione di Renato Barbano (riprese video), Sandro Signorile (musiche) e Nanni Basso (testi libro).

Nel pomeriggio di sabato 6 maggio (dalle ore 15), ‘Invasioni digitali’, iniziativa rivolta agli appassionati del web, che mira a promuovere i beni culturali mediante l’utilizzo delle nuove forme di comunicazione partecipata e multimediale. L’associazione La Fornace, spiega l’organizzatrice, Silvia Basso, “ha coinvolto la community Instagram della provincia di Savona, con un Instameet per i suoi followers”. L’evento, di cui è partner la Scuola comunale di ceramica di Albisola Superiore, si intitola ‘Strade di Ceramica – A spasso per Albisola’. L’Invasione digitale è un vero e proprio viaggio alla scoperta di Albisola. La Fornace Alba Docilia sarà la base dell’appuntamento, quindi i partecipanti visiteranno le realtà artistiche locali, da Pozzo Garitta ai laboratori artigianati fino al Lungomare degli Artisti; come ultimo atto proveranno con mano cosa significhi lavorare la ceramica, modellando la creta o dipingendo una piastrella.

Sul fronte delle mostre, c’è anche la Fornace, il 29 e 30 aprile e il primo maggio, tra le sedi che ospitano l’annuale edizione di Albissola Comics, in attesa che sabato 13 maggio venga inaugurata la prima delle grandi mostre che Albissola Marina dedica ad Eliseo Salino.

Sabato 13 maggio verrà inaugurata la prima delle grandi mostre che Albissola Marina dedica ad Eliseo Salino.

La Fornace è aperta al giovedì pomeriggio (orario 17-19), sabato e domenica al mattino (10-12) e al pomeriggio (17-19).

Visita in Romania di una delegazione albisolese (Comune, Ats U Vascellu e Associazione ceramisti) per firmare protocollo di intesa.

Missione in Romania per l’Ats ‘U Vascellu’, assieme all’amministrazione comunale di Albisola Superiore e alla Scuola di ceramica. Saranno a Brasov, in Transilvania, dall’1 al 6 maggio e, nell’occasione, sarà firmato un protocollo d’intesa per scambi turistici e culturali. Ceramiche e un presepe di Albisola in mostra nella città romena.

Albisola Superiore promuove in Romania la ceramica e le sue peculiarità turistiche. L’assessore al turismo Luca Ottonello, tre rappresentanti dell’Ats ‘U vascellu’ che gestisce la Scuola di ceramica (il presidente Ernesto Canepa, la coordinatrice del progetto Lea Gobbi e Fabiola Marsala, del Centro di formazione ‘The Old School) e la ceramologa Alida Gianti saranno a Brasov da lunedì 1 a sabato 6 maggio. Nel corso della missione in terra romena incontreranno gli amministratori della città della Transilvania per firmare un protocollo d’intesa, con le linee guida per un accordo di cooperazione tra Albisola Superiore e la città di Brasov.

Sarà l’atto formale di un progetto internazionale quantomai interessante – spiega Lea Gobbi, che da un anno e mezzo sta seguendo passo passo le fasi dell’operazione – Tutto è nato grazie all’incontro con il console onorario Emanuele Bagnasco. Con lui, circa un anno e mezzo fa sono stati avviati i primi contatti che porteranno alla firma della convenzione che, da parte italiana, vede protagonisti l’Associazione ceramisti e l’amministrazione comunale di Albisola”.

Saranno favoriti scambi culturali: l’obiettivo è di arrivare quanto prima a ospitare in Liguria giovani romeni per turismo ed eventuali corsi di formazione, mentre ragazzi di Albisola avranno a loro volta l’opportunità di visitare quell’angolo di Romania. Opere di diversi ceramisti albisolesi (e anche un presepe di ‘Macachi’) sono state inviate lo scorso anno a Brasov e sono in mostra in importanti esposizioni pubbliche della città. La convenzione è la prima iniziativa internazionale portata a compimento dall’Ats ‘U Vascellu’. In passato la Scuola di ceramica era stata protagonista di scambi culturali con città francesi.

ANDORA, TRIS VINCENTE PER LA PROMOZIONE DELLE TIPICITA’ LIGURIA: Dal 29 aprile al 1 maggio, Porto Turistico di Andora

AZZURRO, HOOK E GIROLIO: TRE GIORNI SHOW COOKING E DEGUSTAZIONI NEL PORTO

COMUNICATO STAMPA - Si debutta con un talk-cooking sui temi della valorizzazione della cultura olivicola e rurale con ai fornelli l’assessore Regionale Stefano Mai, Enrico Lupi di Città dell’olio e il sindaco Demichelis.  Testimonial del debutto nazionale di GirOlio è Mirko Celestino, CT della Nazionale di MTB.

Degustazioni di olio extravergine d’oliva nelle scuole, show cooking e incontri sulla dieta mediterranea, fiera dei prodotti d’eccellenza della Liguria, gare di pesca sportiva. Tutto proposto, dal 29 al 1° maggio, nel Porto Turistico di Andora che ospita tre manifestazioni importanti: Azzurro, pesce d’autore, itinerario di degustazioni e fiera delle eccellenze di terra e di mare, Hook, la mostra mercato dedicata al mondo della pesca sportiva e tradizionale e la prima tappa nazionale di GirOlio 2017.

Il tutto con un’anteprima nelle scuole, dove il 27 ed il 28 aprile, con l’olio extravergine d’oliva dei produttori dell’associazione Città dell’Olio protagonista in tutte le mense delle scuole di Andora, con degustazioni che coinvolgeranno i bambini fra i tre e i 14 anni. Il tris di manifestazioni è organizzato dalla Totem e dal Comune di Andora.

Il via ufficiale il 29 aprile, con l’apertura ufficiale delle tre manifestazioni. Dopo la cerimonia d’apertura programma alle ore 10, che prevede l’alzabandiera alla presenza delle autorità civili e minitari e il giro per gli stand della Fiera, si entra subito nel vivo degli eventi sotto il tendone centrale.

Alle ore 11.00, l’Assessore Regionale Stefano Mai, insieme a Enrico Lupi, Presidente dell’Associazione “Città dell’olio” e al sindaco di Andora Mauro Demichelis, saranno protagonisti del Talk&cooking d’apertura. Dietro ai fornelli, guidati dallo chef Enrico Calvi del Ristorante I Cacciatori di Imperia, realizzeranno un piatto tipico disquisendo su tema d’apertura di GirOlio ovvero “L’Olio extravergine d’oliva e il Pesce Azzurro: fra mare ed entroterra, viaggio nel turismo esperienziale della pesca tradizionale e della cultura olivicola”. Testimonial del debutto nazionale di GiroOlio 2017 sarà Mirko Celestino, campione di ciclismo su strada e di MTB, ora Cit della Nazionale MTB. In chiusura Maria Teresa Nasi, Assessore Cultura Comune di Andora presenterà anche la tappa locale della Giornata nazionale della Camminata tra gli ulivi in programma in tutta Italia il 29 ottobre a cui partecipa anche Andora.

“Per la nostra cittadina Girolio, con il suo respiro nazionale, unite a Hook e alla collaudata “Azzurro, pesce d’autore” rappresentano un importante occasione di promozione e visibilità per la cultura ittica e agricola del nostro territorio che diventa protagonista di tanti incontri fra esperti e pubblico, oltre che della mostra mercato. Chi verrà ad Andora, fra il 29 aprile ed 1 maggio avrà davvero un saggio di ciò che Andora, ma anche la Liguria, possono offrire, grazie anche al mercato a Km zero, ai produttori d’eccellenza che hanno aderito. Senza contare l’interesse sempre riscosso da Hook fra gli appassionati di pesca sportiva – ha dichiarato il sindaco Mauro Demichelis.

Nel weekend dal 29 aprile al 1 maggio, il pubblico sarà coinvolto in numerose attività, degustazioni show coking nello splendido scenario del Porto Turistico.

L’olio extravergine d’oliva e l’antica tradizione della coltivazione olivicola sarà al centro di un ricco programma di convegni, degustazioni, mercatini dell’olio, show cooking, corsi d’assaggio, visite ai frantoi che hanno l’obiettivo d valorizzare le eccellenze olivicole ma non solo. HooK proporrà i suoi incontri legati al mondo della pesca sportiva e l’ampia esposizione di prodotti top di gamma del settore.

PROGRAMMA GIROLIO, AZZURRO PESCE D’AUTORE E HOOK: SABATO 29 APRILE – Ore 15.30 – Spazio all’iniziativa “Il Pesto del Sorriso”, per la prima volta, grazie alla collaborazione tra AVS Associazione Veronica Sacchi – Volontari col naso rosso e la Scuola di pesto al mortaio itinerante di Creuza de Mà di Andora, l’antica arte del pesto al mortaio verrà proposta ai bambini dai clown dell’Associazione, i volontari col naso rosso che operano in contesti di sofferenza e disagio, dove il clown-dottore rappresenta un momento di allegria e sollievo. Ore 16.30 – Mini-corso divulgativo di approccio all’assaggio a cura di ONAOO. Ore 18.00 – La giornata di sabato, si conclude con lo show cooking a quattro mani “Due Riviere, due Oli, una grande eccellenza” con lo chef levantino Alessandro Dentone e con lo chef ponentino Roberto Verta per conoscere e valorizzare proprietà e migliori abbinamenti con l’Olio Extravergine d’Oliva Riviera Ligure DOP di Levante e di Ponente. Conduce Virgilio Pronzati, giornalista specializzato in enogastronomia, autore e docente.

DOMENICA 30 APRILE- Ore 7.00 – parte la Gara 1° Trofeo Hook Traina Costiera. Ore 11.00 – E’ previsto l’incontro “Il mare che vorrei” con Paolo Cappucciati, subacqueo professionista, istruttore e recordman, un percorso per preservare il delicato ecosistema dell’ambiente marino con comportamenti consapevoli. Dopo l’aperitivo alla ligure con degustazione di conserve ittiche liguri in abbinamento con le DOC del Ponente con Roberto Co, Acquacoltura Aqua di Lavagna (Ge) e Giacomo Musso, Az. Agricola Musso di Diano Borello (Im), ci sarà la premiazione 1° Trofeo Hook Traina Costiera. Ore 16.00 – Focus sull’uso dell’olio nella cosmesi con l’incontro “L’Olio Extravergine d’Oliva: protagonista non solo in cucina! I prodotti di bellezza e cura del corpo a base dell’oro di Liguria” a cura di Guido Varaldo della Varaldo Cosmetica dal 1949). A seguire anche “Lavanda a tavola: il profumo della tradizione” lo show cooking con lo chef Loris Dolzan e con Cesare Bollani, esperto della Lavanda Officinalis di Imperia a cura dell’Associazione Lavanda Riviera dei Fiori. A chiudere la seconda giornata della manifestazione è l’evento organizzato dall’Associazione Produttori Valli Bormida e Giovo “Le Terre di Bormia: saperi e sapori tramandati da un fiume di storia Il territorio si racconta”. Un mondo di prodotti, persone, idee che camminano insieme, recuperando dalle tradizioni un patrimonio di ricchezza da tramandare. L’ultima giornata della manifestazione –

1 MAGGIO – ORE 10.30 – Assegnazione del premio “Miglior Uliveto” con cui “GirOlio assegna il riconoscimento e propone un incontro con il produttore per far conoscere le antiche tecniche di manutenzione degli uliveti. Ore 11.00 – Incontro “Dal mare al piatto: le ricette del PingOne Freschezza, gusto e amore per il mare: le ricette di pesce cucinate dal pescatore” a cura di Salvatore Pinga, Ittiturismo PingOne di Imperia. Ore 15.30 – Video e racconti sulla vita dei cetacei saranno al centro dell’incontro delle su “I misteri delle balene” a cura di Claudio Tordella, Lega Navale Italiana di Andora. Ore 16.30 – Spazio poi all’iniziativa “Il Chinotto di Savona: il gusto unico di una grande tradizione”. Olfatto, gusto, vista e tatto coinvolti in un’esperienza multisensoriale a base del prezioso agrume. Nell’occasione ci sarà anche la presentazione del progetto a sostegno della filiera Un Mare di Agrumi a cura di Marco Abaton – Il Chinotto nella rete di Savona. Gran finale con lo spettacolo di cucina tradizionale del territorio a base di fiori di zucca e di prodotti a filiera corta “Ogni tanto mangio un fiore…” a cura di Pro Loco Andora. Ai fornelli le andoresi Barbara Alberigo e Silvia Tosi.

“Andora tappa di Girolio 2017 è il risultato di un percorso condiviso da tutti e voluto con forza dal coordinamento regionale delle Città dell’Olio della nostra regione – ha commentato il coordinatore regionale delle Città dell’Olio della Liguria Gianni Spinelli – siamo molto orgogliosi di essere la tappa inaugurale del tour dell’extravergine più famoso d’Italia e per essere all’altezza di questo prestigioso riconoscimento organizzeremo tre giorni di eventi che speriamo siano di grande interesse per tutti coloro che verranno in Liguria in questa occasione speciale”. Per tutta la durata della manifestazione, sarà possibile visitare Il Mercatino del Contadino, mostra mercato di prodotti a filiera corta che vedrà come protagonisti i produttori locali. A cura della Cooperativa Ortofrutticola Andorese. La Mostra mercato di prodotti di eccellenza ligure ed italiana prevede una selezione di conserve ittiche e prodotti agroalimentari locali e regionali dei territori. Grande spazio agli espositori dell’Andorese e liguri. Ventidue le postazioni di Italian Street Food che offrono piatti e specialità locali ed italiane, accompagnate da vini DOC e da birre artigianali selezionate.

Nell’area espositiva Hook saranno collocati gli stand dedicati al mondo degli amanti del mare e della pesca sportiva, con la presenza di aziende tecniche di settore ed artigiani. Il trenino che propone il giro turistico della città tanto apprezzato dai bambini effettuerà una fermata al Porto. Partenza Piazza Santa Maria – Orario: ore 10.00/12.30 • ore 16.00/19.30 – € 1,00 a tratta. Sarà allestita per le famiglie un’area dedicata ai bambini con giochi gonfiabili a tariffa esclusiva. Convenzionata per la manifestazione di € 2,00/ora. Azzurro, Pesce d’Autore è una manifestazione ideata da Totem Eventi, con il contributo dell’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori. Totem Eventi è una società di comunicazione, ideazione e gestione eventi, che ha collaborato a numerosi progetti e piani di marketing turistico e territoriale in partnership con diversi Enti ed Associazioni in Liguria e in altre regioni italiane ed organizza manifestazioni di rilievo nazionale nel campo della promozione dei territori e del prodotto tipico.

L’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori sostiene e promuove artigiani del gusto, aziende agricole e piccoli produttori dell’enogastronomia regionale italiana che fanno della qualità, del forte legame con il territorio e delle lavorazioni tradizionali il loro punto di forza. L’Associazione sviluppa abitualmente progetti e strumenti utili allo sviluppo dei territori, sostenendone la crescita economica e culturale, attraverso ogni iniziativa promozionale, di comunicazione e di marketing e selezionerà gli espositori in base alla tipicità, l’eccellenza della produzione e la provenienza territoriale. Dall’esperienza maturata nella valorizzazione dell’agroalimentare italiano d’eccellenza e dalla collaborazione con prestigiosi professionisti (agronomi, chef, nutrizionisti, sommelier) l’Associazione ha dato vita, inoltre, al progetto Accademia dei Sapori punto di formazione ed educazione sul prodotto tipico con sede a Sestri Levante (Ge).

SAVONA – il 29 aprile, alle ore 17, in Villa Cambiaso a Savona (Via Torino), verrà presentato il libro del comandante Giorgio Bazzurro dal titolo. ” La sfida di Cristoforo Colombo.” Sei invitato a partecipare e a comunicare la notizia ad amici e conoscenti. Il presidente dell’Ass.ne Cristoforo Colombo – Savona, Filippo De Nobili

SAVONA - Nella sede di Banca Carige, ex Carisa, corso Italia a Savona,  espone Gianni NATTERO dal 3 maggio 2017 al 1 giugno 2017. L’inaugurazione il 3 maggio 2017, ore 10. Curatore: Dr.a Silvia Bottaro, presidente Associazione “Aiolfi” no profit, Savona e critico d’arte.

Gianni Nattero, pittore molto sensibile e originale, nelle sue opere troviamo pennellate dense e colori morbidi e luminosi che tratteggiano ferite, scosse telluriche del tessuto culturale contemporaneo: ogni dipinto è un’idea. Mi colpisce l’uso espressivo del colore, con la scelta di tinte forti, a volte acide, psichedeliche che, in un certo qual modo, sospendono l’immagine tra sogno e realtà, avvicinando l’opera di Nattero, in qualche misura, ad alcuni grandi maestri del colore, penso a Bonnard che riesce a creare col colore uno spazio tra ciò che sta osservando e ciò che è contenuto nel suo pensiero.

Opere evocative, che possono nascere probabilmente da visioni financo oniriche. Intese più come collages di cose viste e pensate, ricordate, poi, con particolari tratti da una sorta di fotografia, scene di vita, mappe telluriche, alchimie chimiche. Tuttavia il suo non è uno spazio fotografico, ma mi pare invece, uno spazio di memoria, che ha una forte base nella realtà. Ogni dipinto è, perciò, il risultato di un processo personale, di una riflessione contemporanea, di una ricerca della libertà, molto emozionante, spontanea se vogliamo.

Nascono, così, alcuni paesaggi dell’anima dove il silenzio diviene esercizio contrapposto al rumore del vedere contemporaneo, fino al scandaglio del reale al fine di far emergere la natura misteriosa. Nattero mette in gioco un linguaggio pervenuto attraverso espressioni e codici non disciplinari, teso, in qualche maniera all’astrazione, all’impalpabile emozione di certe linee tracciate, pare di poter dire, in un illusorio, inesistente smarrimento, disorientamento ed astensione, rinuncia dell’intenzionalità, quasi seguendo un moto surreale molto personale. (Silvia Bottaro)

ORMEA - Lunedì 1° maggio il primo mercatino dell’anno dedicato all’artigianato ed ai prodotti tipici ‘Artigianato, che passione!’ nelle vie del centro storico di Ormea dalle ore 9 fino alle 19.00.

Sempre il 1° maggio festa alla Madonnina del Castelletto con S.S. Messa alle ore 15.30 e a seguire piccolo rinfresco: una semplice passeggiata sulla sommità dell’altura che sovrasta Ormea, dove nel 1964 fu eretta, sopra gli evidenti resti di una torre, una Madonna con a fianco una piccola Chiesetta.

Maggio inoltre è il mese dei fiori e delle erbe spontanee e, dopo la Cucina in Quota, sono in arrivo i “Menù delle Erbe” (dal 5 al 27 maggio). Molte di esse vengono quotidianamente utilizzate in cucina per produrre piatti tipici ed unici , dal “Cin” di erbette selvatiche (ripieno usato sia per i tortelli che per i ravioli), alle frittatine di erbe montane, dai tagliolini alle ortiche alle insalate di tarassaco e primule.

I menù, disponibili nei ristoranti della zona, propongono i prodotti della tradizione e della cultura della Val Tanaro e di tutto il territorio delle Alpi Liguri

Ristoranti e rifugi per gustare ed assaporare la tradizione di questo territorio unico che proprio durante tutto il mese di maggio offre scenari naturali e fioriture di erbe spontanee di estrema bellezza, in un ambiente montano ed alpino, ma con aperture stagionali miti già sfruttabili appieno per escursioni, trekking ed attività outdoor vissute con largo anticipo, grazie all’esposizione della Val Tanaro e alla sua vicinanza alla Riviera Ligure di ponente.

Sempre all’interno di questa iniziativa da non perdere il 6 maggio il convegno “Sorella Acqua?” provocatoriamente con il punto interrogativo per sfatare il concetto che il Tanaro sia nemico. Quest’anno il “Piacere di vivere le Terre Alte”, ormai consueto appuntamento del maggio ormeese, sarà fortemente condizionato dall’evento alluvionale di novembre che ha inflitto parecchie ferite sul territorio dell’Alta Valle Tanaro. L’argomento alluvione sarà affrontato dal punto di vista meteorologico e geologico per comprendere le dinamiche che l’hanno innescata, i possibili raffronti con il precedente episodio del 1994 e cosa ci riserverà il futuro, consapevoli che i cambiamenti climatici in atto renderanno sempre più frequenti questi fenomeni. Sarà inoltre spiegato come la macchina della protezione civile abbia risposto a questa calamità e come una corretta gestione dell’area riparale, soprattutto dal punto di vista selvi colturale, sia uno dei tasselli importanti per mitigare i danni di questi eventi. Obiettivo principale del convegno resta comunque la promozione della vallata, in particolar modo del turismo outdoor che in essa trova grande interesse grazie alle molteplici attività possibili. Dal 18 al 19 maggio con i ragazzi delle scuole si svolgerà un Laboratorio didattico di raccolta di erbe spontanee, dove gli stessi studenti impareranno non solo a riconoscerle ma anche ad utilizzarle mettendo alla prova le loro abilità culinarie sfruttando le risorse naturali del territorio.

TAGGIA  - Ritorna Meditaggiasca, per valorizzare la preziosa oliva Taggiasca.

Anche quest’anno ritorna Meditaggiasca, l’evento dedicato alla grande oliva Taggiasca che si terrà sabato 6 e domenica 7 maggio 2017 dalle ore 11 alle ore 18. Il rinomato evento è organizzato dall’Associazione Oro di Taggia con l’Associazione produttori Moscatello di Taggia e Witaly, azienda organizzatrice di eventi enogastronomici nel territorio nazionale. L’Associazione Oro di Taggia nasce per salvaguardare e promuovere l’olio e l’oliva di cultivar Taggiasca, e si rivolge sia ai produttori, per confrontarsi e migliorare le tecniche agricole, di frangitura e di commercio, sia agli utilizzatori, per fare capire meglio le caratteristiche dell’olio e dell’oliva, ed indirizzarli nell’assaggio. L’Associazione produttori Moscatello di Taggia è invece un’ associazione che riunisce i produttori del moscatello garantendone la qualità dei vini con un rigido disciplinare di produzione ed accurati controlli.

Le giornate saranno coordinate e commentate da Luigi Cremona,  affermato giornalista enogastronomico Nei giorni dell’evento tanti saranno gli chef che si esibiranno in cooking show spettacolari: Cristoforo Trapani – Magnolia (Forte dei Marmi LU), Tano Simonato – Tano Passami L’Olio (Milano), Riccardo Farnese – U Titti (Lingueglietta IM), Mirella Porro – Il mangiarino (Albenga SV), Andrea Ribaldone – Osteria Arborina (La Morra CN), Davide Zunino, Nikita Sergeev – L’Arcade (Porto San Giorgio FM), Manuel Marchetta – Ittiturismo (Sanremo IM), Sybil Carbone, Kotaro Noda – Bistrot 64 (Roma). Loro ed altri chef prepareranno delle ricette dedicate alla taggiasca e a tutti i prodotti che vengono realizzati partendo dall’oliva ligure. Saranno cooking show spettacolari resi unici anche dalla location: il refettorio del bellissimo Convento di San Domenico a Taggia, capolavoro del XVI secolo, forse la più grande pinacoteca di scuola ligure e nizzarda con al suo interno ben 12 altari. Il Chiostro medievale ospiterà un’esposizione di produttori di olive taggiasche accuratamente selezionati, del loro olio extravergine, e di altre piccole realtà agroalimentari del territorio della Liguria di Ponente. Durante queste due giornate il pubblico interessato alle realtà agroalimentari di questo territorio entrerà in contatto con i produttori tenendo fede all’antica tradizione della raccolta e della lavorazione delle olive taggiasche. Saranno inoltre presenti mastri artigiani dei Comuni della Valle Argentina, arriére pays di Taggia. Taggia è comune antico e di nobile storia, con monumenti e strutture rinascimentali, palazzi storici, alta gastronomia e prodotti tipici. Regina indiscussa della tradizione di Taggia è l’oliva taggiasca, una varietà dalle caratteristiche uniche, elemento primario per la produzione di olio extravergine di oliva di qualità superiore.

ALASSIO, SUCCESSO PER GLI INCONTRI DEDICATI ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

L’Assessore all’Ambiente Vinai: “Grande affluenza, aumenteremo il numero di appuntamenti”

COMUNICATO STAMPA - “Un successo che va al di là di ogni previsione e che ci auguriamo sia di buon auspicio per il corretto avvio del nuovo servizio”. Così Angelo Vinai, Assessore all’Ambiente del Comune di Alassio, commenta l’esito dei primi incontri organizzati sul territorio per presentare e illustrare alla cittadinanza, all’utenza e ai ragazzi delle scuole il nuovo servizio di raccolta differenziata “porta a porta” che sarà introdotto nelle aree cittadine al di sopra della ferrovia a partire dal mese di maggio.

Gli appuntamenti tenutisi al Frantoio sociale di Solva e in regione Fenarina hanno riscontrato un’elevata partecipazione da parte dei cittadini di Alassio. “L’affluenza è stata altissima e gli incontri si sono svolti nel migliore dei modi, con partecipazione da parte dei presenti, molte domande e interesse per il nuovo sistema”. Un riscontro che ha convinto l’Amministrazione a intensificare il numero di appuntamenti, come annuncia Vinai: “A breve organizzeremo altri incontri pubblici, per consentire a più persone possibili di scoprire e conoscere le novità che saranno introdotte. Inoltre, incontreremo anche gli amministratori di condomini, per affrontare la questione più nel dettaglio per quanto concerne le aree condominiali”

Soddisfazione anche per gli incontri nei plessi scolastici. “In questi giorni abbiamo parlato con oltre mille ragazzi. La tematica dell’ambiente è di grande attualità e appassiona i nostri studenti, che sono entusiasti delle nozioni recepite. Quella del rispetto dell’ambiente e del miglioramento della raccolta differenziata è una sfida che vogliamo vincere, e per la quale è essenziale la collaborazione da parte di tutti, a cominciare dalle nuove generazioni”, conclude l’Assessore all’Ambiente Angelo Vinai.

ALASSIO, OK DEL CONSIGLIO AL RENDICONTO DI GESTIONE 2016

Il Sindaco: “Il Comune è in buona salute, rispettati tutti i vincoli di finanza pubblica”

COMUNICATO STAMPA - “Nella giornata di oggi, il Consiglio Comunale ha approvato il rendiconto della gestione 2016, da cui è emersa la sostanziale salute del comune di Alassio, nel rispetto di tutti i vincoli di finanza pubblica”. Così Enzo Canepa, Sindaco di Alassio, commenta la seduta odierna del Consiglio Comunale della Città del Muretto.

“Il risultato di amministrazione è caratterizzato dalla presenza di un avanzo di circa 11 milioni di euro”, prosegue. “Di questo avanzo, una consistente parte – che ammonta a circa 6 milioni di euro – è stata vincolata per la copertura dei fondo crediti di dubbia esigibilità e delle potenziali passività: posso già anticipare che la nostra Amministrazione ha chiesto di poter utilizzare una consistente porzione dell’avanzo libero per la realizzazione di opere pubbliche”.

“Alla luce degli interventi dei consiglieri, voglio chiarire che una cosa è il bilancio di previsione, un’altra il rendiconto della gestione. Nonostante l’avanzo di amministrazione accumulato negli anni sia rilevante, non si può utilizzare quest’entrata nella parte corrente del bilancio 2017. Ciò, purtroppo non ci ha permesso di ridurre le imposte locali per poter essere in equilibrio e consentire al comune di mantenere i livelli dei servizi erogati ai cittadini”, conclude il Sindaco di Alassio Enzo Canepa.

PREMIATO L’Istituto Comprensivo di Alassio  a Palazzo Montecitorio a Roma, sede della Camera dei Deputati, per aver vinto l’onorificenza nazionale “Italia Decide”. Erano presenti il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, le ministre Valeria Fedeli e Marianna Madia e il Presidente della Commissione di Italia Decide Vito Gamberale.

Roma, alunni di Alassio premiati con i ministri Madia, Fedeli e Vito Gamberale presidente della commissione Italia Decide

COMUNICATO STAMPA – Il Premio 2017, in occasione della presentazione del Rapporto annuale di italiadecide è stato consegnato a: Istituto comprensivo di Alassio (SV) per Innovazione digitale; Liceo statale “Quinto Orazio Flacco”di Portici (NA) per Alternanza scuola/lavoro: impresa formativa simulata; I.S.I.S. “Giulio Natta”di Bergamo per Alternanza scuola/lavoro presso strutture ospitanti. Menzione Speciale, presso il MIUR, è stata assegnata a: Istituto Comprensivo Japigia 1 Verga di Bari per Innovazione digitale; I. P. S. J. Ruffini di Genova per Alternanza scuola/lavoro impresa formativa simulata; I.I.S. Sandro Pertini di Alatri (FR) per Alternanza scuola/lavoro presso strutture ospitanti.

La scuola di Alassio è stata individuata Il progetto è stato avviato a gennaio 2016 presso l’Istituto alassino a seguito di un finanziamento ministeriale, ottenuto in tutta la Regione Liguria solo dall’Istituto Comprensivo di Alassio, che richiedeva la declinazione dell’idea di made in Italy all’interno delle istituzioni scolastiche. Da qui lo sviluppo del progetto Scuoladimadeinitaly, in cui gli studenti dell’Istituto hanno potuto entrare con realtà professionali anche importanti, quali la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova, il Museo del Cappello Borsalino di Alessandria, la scuola di moda TIFDI di Savona, e hanno svolto laboratori di vario genere documentando le azioni su un blog narrativo e promuovendo la vendita dei prodotti artigianali tramite piattaforma e commerce. Il ricavato sarà devoluto all’acquisto di materiale per la Scuola di Gualdo, una delle località del maceratese colpita dal terremoto. Nell’occasione gli alunni delle due scuole si sono potuti incontrare tramite collegamento Skype. Nel laboratorio di design di interni gli alunni hanno progettato l’aula 3.0 acquistata con i finanziamenti PON, del Comune di Alassio e della Fondazione De Mari.

A Roma, a presentare il progetto e a ricevere l’onorificenza, si è recata una delegazione composta dal Dirigente scolastico Sabina Poggio, le insegnanti referenti del progetto Alessandra Del Mastro e Rosalba Bruzzone e sette alunni: Alice Alfano, Silvia Amandola, Mattia Campari, Maria Giraldi, Marta Mascheretti, Guendalina Rocca e Michele Scarlata. (nella foto)

Gli alunni e gli insegnanti premiati per il progetto Scuoladimadeinitaly

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi