Numero visualizzazioni articolo: 390

Novità 2017 / Tartufo di Balestrino:
in un video per gli chef russi

L’educational dell’Associazione Tartufai e Tartuficoltori Liguri raccontato in un video in lingua russa per promuovere il ‘bianchetto’ di Balestrino .

Renato Grasso chef e maestro di cucina ai fornelli

Il prossimo 20 marzo, dalle ore 14,30, nella zona del Santuario di Monte Croce, i partecipanti al corso per Gestori di Agriturismo, organizzato da E.L.F.o Liguria, L.G.O di Varazze e C.E.S.C.O.T. di Savona, finanziato dal Fondo sociale Europeo in collaborazione con l’ Associazione Tartufai e Tartuficoltori Liguri, daranno vita ad project work finalizzato a capitalizzare intorno alla risorsa tartufo, tutti i beni materiali ed immateriali di questa eccellenza “made in Liguria”.

L’evento “sfrutterà” l’esperienza dei tartufai e dei loro cani per realizzare un video che racconti attraverso le immagini, non solo le emozioni della ricerca, ma anche la cucina legata al Bianchetto.

Grazie allo chef Renato Grasso discepolo di Escoffier (ristoratore a Varazze, origine a Mendatica), che interverrà all’educational, saranno realizzate alcune ricette in lingua russa, con protagonista tartufi di Balestrino. Tra l’altro, pochi sanno che lo scorso anno Grasso ha fatto una tournè in alcune delle maggiori città della Russia incontrando esponenti del mondo culinario ed imprenditoriale, operatori della ristorazione.

Il prossimo mese di aprile, tutto il materiale fotografico e video, realizzati grazie alla collaborazione con circolo fotografico S. Giorgio di Albenga e a Tele Varazze, sarà presentato dal titolare del ristorante S. Caterina agli chef moscoviti, nell’ambito dei corsi di cucina ligure che terrà nella capitale della federazione Russa. La consegna, data ai corsisti dai docenti di marketing Franco Laureri e di agronomia Matteo Zerbini, è quella di trasformare “il bianchetto in testimonial del territorio”.

Franco Laureri docente di marketing

In questa sfida i futuri gestori di agriturismi Allegra Roberto, Ascheri Chiara, Bonfiglio Giada, Codino Anna Domenica, Marengo Luigi, Negoita Marinela, Nocerino Donatella, Olinici Alina, Terragno Silvia e Vio Caterina avranno al loro fianco, oltre naturalmente ai Tartufai con il loro presidente regionale Maurizio Bazzano, le responsabili dell’area social dell’agenzia In Liguria, i fotografi del prestigioso circolo fotografico albenganese e soprattutto il sindaco di Balestrino Gabriella Ismarro.

 

Stefano Pezzini giornalista, blogger, consigliere comunale a Onzo

L’educational a numero chiuso, coordinato dal blogger e giornalista Stefano Pezzini (neo pensionato e collaboratore de La Stampa- Il Secolo XIX) e dai docenti del corso, rappresenta un primo test per valorizzare a fini turistici le eccellenze agroalimentari dei territori al di là del mare, con pacchetti rivolti ai segmenti esperienziale ed enogastronomico.

 

 

 

 

 

Il maestro di cucina Renato Grasso mentre fa lezione ai fornelli a chef russi

A lezione di tartufi di Balestrino

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi