Numero visualizzazioni articolo: 326

Alassio – Albenga, gazzarra dei senza biglietto. Il capotreno chiama la Polfer
ma risponde la segreteria telefonica

E’ accaduto mercoledì 1° marzo sul regionale veloce Ventimiglia – Torino. Una decina di giovani, piuttosto esagitati, sono stati sorpresi anche senza biglietto. Il controllore capotreno temendo il peggio prima di arrivare alla stazione di Albenga ha telefonato alla Polfer. Nulla da fare. Rispondeva la segreteria telefonica. Proprio ieri il sindacato di Polizia ha lamentato che gli organi della Polfer in provincia di Savona sono ridotti a 15, con un buco di 10 unità. E che a Savona Mongrifone da anni è sospeso il servizio notturno e le stazioni abbandonate alla buona sorte.

Testimoni della vicenda i passeggeri che in quel momento si trovavano nella carrozza insieme ai giovani viaggiatori. Tutti tra i 18 – 20 anni, tra cui un paio di ragazze. Scherzavano, ridevano, disturbavano, si rincorrevano. Quando è entrato il capotreno, forse avvertito da qualcuno, si è reso conto che la situazione non era delle migliori. Alle buone ha iniziato a chiedere i biglietti, ma uno dopo l’altro ripetevano di essere sprovvisti e comunque sarebbero scesi appena possibile. Tenendo conto che il convoglio 10143, arrivato ad Alassio alle 18,23, si stava avvicinando alla stazione di Albenga, il controllore ha ritenuto fosse il caso di chiedere l’intervento della Polfer di Albenga. E’ stato in questo frangente che si è reso conto, con comprensibile stupore, che era attiva la segreteria telefonica, nonostante l’orario.

Per fortuna che anche gli altri viaggiatori, compreso il rischio che la situazione degenerasse, hanno lasciato i loro posti per trasferirsi in un’altro vagone. Manco a dirlo ad Albenga non sono scesi ed hanno proseguito il viaggio. Ignoriamo come sia finita.

Sappiamo soltanto che Roberto Frumento, sindacalista Sap, ha denunciato che in provincia di Savona la polizia nel suo complesso ha un organico di 200 persone, con un vuoto di 30.  Alla Polfer, come accennato,  ne mancano 10 e non sono in grado di coprire i turni. La Polizia stradale ha un organico di 100 ma in servizio sono 70.

I giornali, già due anni fa, avevano dato molto risalto alla riorganizzazione e razionalizzazione della Polizia con la soppressione di alcune caserme e presidi. Come sia andata a finire nessuno l’ha più scritto. Per la serie: grandi annunci e poi il silenzio perfetto, mass media inclusi.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi