Numero visualizzazioni articolo: 804

Il lupo di Borghetto perde il pelo, ma non il vizio. Uniti contro i guastatori ? Magari !

La scorsa settimana trucioli.it ha pubblicato un articolo (vedi….) che aveva l’unica pretesa di ricordare, elencare quali i risultati in anni di liti, divisioni, personalismi, mediocrità, conflitti di interesse e mentori. Un pro memoria da cronisti di strada(e non salottieri) rivolto ai cittadini lettori ed elettori. Senza pretese cattedratiche, semmai testimonianze. Il primo ad indossare la tuta di presunto ‘incendiario’ il segretario della Lega Nord, Enzo Ricotta, dipendente comunale al Punto Eco di Loano che ha affidato all’indipendente Ivg.it, la sua visione per le prossime comunali. Poi sul Secolo XIX le dichiarazioni dell’ex sindaco Gandolfo e dell’ex vice sindaco Maria Grazia Oliva. Quindi ancora Ivg notaio del vangelo secondo Santiago Vacca (‘Borghetto è sempre stata governata con serietà’). Ora il comunicato stampa degli ex consiglieri Moreno, Villa, Angelucci. E non siamo neppure all’antipasto. A Roma si insultano mentre il Paese, in maggioranza, soffre. A Borghetto ‘cercasi volti nuovi per il rinnovamento’ ? 

 

Tre competitor alle prossime comunali di primavera: Pier Paolo Villa (ex Lega Nord), Roberto Moreno e Bruno Angelucci, fedelissimi di Forza Italia e vaccarezziani

COMUNICATO STAMPA – …il lupo perde il pelo, ma non il vizio…ormai dovremmo non far più neppure caso ai falsi proclami ed alle false accuse a cui ci hanno abituato Gandolfo ed i suoi fedelissimi nel corso di questi quattro anni: come poter dimenticare le false promesse della campagna elettorale (una per tutte quella con cui avrebbero asfaltato la pista ciclabile), come non rendersi conto delle scelte fallimentari che sono state fatte durante l’amministrazione della giunta Gandolfo che hanno messo il nostro comune in ginocchio.

La giunta Gandolfo, composta dal vice sindaco Oliva, e dagli assessori Parrinello e Cagnino ha manifestato per tutto il suo percorso amministrativo una evidente incapacità di rispondere alle più elementari regole di buona gestione politico amministrativa sfociando, infatti, in un buco di bilancio per un ammontare di circa due milioni di euro.

A causa delle scelte profondamente errate che sono state fatte da Gandolfo e la sua giunta abbiamo ormai degli uffici comunali che non riescono a dare le più semplici risposte ai cittadini ed alle necessità di ordinaria manutenzione del territorio.

Il comando di polizia municipale è stato di fatto smantellato a causa del suo immotivato depotenziamento lasciando così il paese completamente sguarnito di controllo e sicurezza per i cittadini e le conseguenze si continuano a vedere (ultimi, tra tutti, gli incresciosi avvenimenti che hanno coinvolto numerose persone che si sono viste spaccare i vetri delle proprie auto per furti anche di soli pochi centesimi).

E’ davvero coraggioso quanto disperato il tentativo di coinvolgere la minoranza nei disastri fatti in questi anni da una giunta che non aveva nessuna competenza e nessuna esperienza amministrativa. Non capiamo come possa affermare l’ex vice sindaco Maria Grazia Oliva che “…le accuse di incompetenza devono andare ad entrambe….”: forse dimentica che la minoranza ha sempre votato contro a tutti i bilanci presentati dalla giunta Gandolfo criticando fortemente le scelte fatte nell’utilizzo dei soldi pubblici, forse dimentica che il consigliere Moreno aveva più volte evidenziato come fortemente anomalo il fatto che nel bilancio non fossero previste somme di recupero evasione IMU, TARI, ecc.

E’ bene ricordare che a tutte le osservazioni fatte sui mancati recuperi di imposte e tasse non versate l’unica risposta che è stata fornita, a suo tempo, è stata che loro (cfr. Gandolfo, Cagnino, Oliva e Parrinello) erano più bravi delle precedenti amministrazioni ad incassare, ma nei fatti si è dimostrato che la loro supponenza era solo sintomo di grande insicurezza ed incapacità.

Vogliamo ricordare che i fatti hanno dato ragione alla minoranza ed infatti, appena dopo il commissariamento, è stato verificato che l’amministrazione Gandolfo non ha mai controllato i pagamenti IMU nel corso del 2013, 2014 e 2015 ed a questo grave inadempimento si è provveduto immediatamente d’urgenza recuperando, per il solo anno 2013 ben 300.000,00: ciò si è potuto fare solo facendo cadere una amministrazione incompetente che ha, di fatto, bloccato queste attività di recupero per quattro anni.

Per le prossime elezioni il nostro gruppo è fortemente motivato nel concretizzare il lavoro di squadra che è stato fatto in questi anni con le diverse anime che si rispecchiano in un progetto di centro-destra e che alle scorse elezioni si erano presentate divise.

Siamo ben consci che per il bene di Borghetto dovremo evitare la frammentazione e dovremo presentarci uniti per avere la forza ed il consenso necessari a risolvere gli enormi problemi creati da quattro anni di amministrazione fallimentare.

Roberto Moreno, Pier Paolo Villa, Bruno Angelucci

LETTERA: PERCHE’ ENZO RICOTTA HA TANTE BUONE RAGIONI

Enzo Ricotta segretario cittadino Lega Nord (foto Mediagold)

All’attenzione della redazione di trucioli.it. Sarebbe utile che anche voi leggeste le dichiarazione rilasciate dal segretario cittadino della Lega Nord Enzo Ricotta, politico del vivaio di Albenga che poi ha rotto con l’ortolana sicula albenganese. Da quando c’è lui a Borghetto la sezione è tornata a vivere. La situazione di Borghetto mi pare sia abbastanza chiara a tutti: vista la debacle della sinistra, la fuga di Villa e l’ Angelo Vaccarezza che pensa di comandare su tutto e su tutti con i sodali Angelucci, Orzelli & c.

Ricotta (che in questo dimostra di essersi completamente staccato dalla filosofia Guarnieri) sono convinto non stia al giochino, anche perchè si rischia di fare la bruttissima figura già vista a Loano. Ricotta vuole andare avanti per conto proprio in modo che siano altri ad aggregarsi a lui. Meglio perdere da soli che vincere in cattiva compagnia (e magari rimanendo fuori ugualmente). Certo che se Villa fosse rimasto dentro al partito tutto sarebbe più facile… Un vecchio collega borghettino riferendosi ai suoi concittadini un giorno mi ha detto: sono rimasti contadini; hanno distrutto il loro paese nel corso degli anni, ma continuano a non capire nulla e litigare. Dategli torto !?

Grazie per la pubblicazione (indirizzo mail…..)

 

IL LIONS ASSEGNI A VACCA IL PREMIO “BOCCA DELLA VERITA’ 2017″

A Trucioli.it, vi interessa rilanciare seriamente la mia proposta indirizzata ai benemeriti cittadini del Lions ? Eccola: assegnare al veterano e munifico rag. Santiago Vacca, revisore dei conti del Bel Paese, il premio ‘Bocca della verità 2017′. Questa la immacolata frase, raccolta dal giovane notaio Luca Berto, per Ivg.it, nell’anno del Signore,  15 del mese di febbraio, merita il riconoscimento della comunità tutta: “....Borghetto è sempre stata governata con serietà. Non solo da noi ma anche da altri in passato. Ora noi dobbiamo ritrovare quella serietà e quella forza che ha permesso al nostro paese di crescere. C’è bisogno di un gruppo unito, non di individualismi”.  E chi oserebbe  mai metterlo in dubbio ! E voi  giornalisti dissacratori e disfattisti scrivete di locali chiusi, storiche pizzerie in vendita, centro storico deserto, turisti che dormono a Borghetto e spendono a Loano, centinaia di locali vuoti e non affittati,  sindaci ed amministratori comunali negli anni finiti nelle patrie galere. Suvvia, credete che i borghettini non vedono e non sentono ? Di Vacca non ce ne solo uno.  Adoratelo ! Grazie della pubblicazione,

Scrivete pure il mio nome: Filippo Sansone

 

 

 


Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi