Numero visualizzazioni articolo: 945

L’abbraccio di Ceriale al suo pioniere
Murialdo imprenditore da dietro le quinte

Un imprenditore che non amava i riflettori della ribalta. Franco Murialdo, a Ceriale, non era soltanto l’inventore delle Caravelle e del Villaggio Turistico Il Paese Di Ciribi. Impersonificava il cittadino intraprendente e facoltoso che non ti guardava dall’alto al basso. Non aveva il nasino all’insù. Non alzava la voce, ma sapeva essere determinato e lungimirante. Se sgomitava era perchè chiedeva quello che gli era dovuto. Tutto sommato è stato il personaggio che nel dopoguerra ha dato lustro alla cittadina che non ha saputo sottrarsi alla locomotiva immobiliare di cui Murialdo ha fatto parte già giovanissimo, ai tempi del boom palazzinaro a Borghetto S. Spirito in società con Silvio Sarà, democristiano di sinistra. Un moderato e riflessivo come lo era Murialdo. 

Franco Murialdo di cui lo cronache si sono occupate ripetutamente quando sembrava che l’operazione edilizia porto di Ceriale ed aree attigue (Hotel Perelli, residence, pensioncina) e quella del porticciolo – approdo di Borghetto entrassero nell’orbita del gruppo imprenditoriale – industriale che fa capo ad un super big, quale Aldo Dellepiane. Le trattative sembravano avviate a buon punto, con l’ingresso nelle società interessate alle operazioni edilizie e portuali dei nuovi soci. Evidentemente ci sono stati ostacoli che alla fine hanno prevalso. La famiglia Murialdo pare abbia fatto tutto da sola, grazie alla solidità patrimoniale e bancaria. Altri sono finiti nel mirino, coinvolti in inchieste giudiziarie, nello scandalo dei fidi facili erogati da banca Carige – Carisa all’epoca di patron Berneschi pure finito in carcere. Franco Murialdo non faceva parte degli imprenditori d’assalto, mordi e fuggi. Oggi il patrimonio e i suoi valori etici sono portati avanti dalle due figlie, dal giovane nipote, dai fedeli e bravi collaboratori della prima ora. Silvio Fasano, anche a Ceriale, ha voluto dare testimonianza del suo volontariato.  Affidando la fotocronaca ai suoi ricordi, ai cittadini importanti e quelli comuni. Così come era solito fare Murialdo con l’esempio di vita, lontano dai riflettori. Lavorar tacendo.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi