Numero visualizzazioni articolo: 264

Savona, tutti gli alberi di Santi

A Savona c’è chi cementifica per dare ossigeno alla casse comunali e chi alla Piero Santi mette nero su bianco: 32 nuove alberature nel 2016 e 140 in arrivo nel 2017. Comunicato stampa dell’assessore Piero Santi che a scanso di equivoci fa sapere: “Massima attenzione all’ambiente e al verde pubblico”.

Sono in tutto 32 le nuove alberature piantumate sul territorio comunale di Savona. Pietro Santi, con certosina descrizione, fa sapere ai savonesi: “Dal primo luglio a oggi, il personale del Comune di Savona ha provveduto a piantumare 23 cipressi nei pressi del cimitero, 8 lecci in Corso Italia e 1 leccio in Piazza Sisto IV, per un totale di 32 nuove alberature. Inoltre, nello stesso periodo, sono stati trapiantati cinque lecci”.

“A conferma della massima attenzione all’ambiente e al verde pubblico da parte della nostra Amministrazione Comunale, gli interventi proseguiranno anche nel corso di tutto l’arco del 2017: non appena le condizioni meteorologiche lo consentiranno, è infatti prevista la piantumazione di altre 140 nuove alberature”, aggiunge ancora l’Assessore all’Ambiente.

SAVONA, LA GIUNTA APPROVA IL “PROGETTO PER IL DECENTRAMENTO”

Iniziativa per valorizzare i quartieri e favorire la partecipazione, a cura dei consiglieri Perona e Venturelli. Una iniziativa per valorizzare i quartieri, garantire un maggiore ascolto delle problematiche del territorio, favorire la partecipazione dei cittadini alle scelte della Città. È questo l’obiettivo del “Progetto per il decentramento” promosso dai Consiglieri Comunali Franco Perona e Alessandro Venturelli (Lista Civica Caprioglio Sindaco), condiviso dai consiglieri Elda Olin Verney e Andrea Sotgiu e dal vice sindaco Massimo Arecco e approvato dalla Giunta Comunale di Savona in una sua recente seduta.

I Consiglieri Comunali Perona e Venturelli, coadiuvati da Massimo Arecco, vice sindaco di Savona con delega al Decentramento, hanno effettuato uno studio del territorio cittadino. “L’azzeramento delle circoscrizioni, avvenuto nel 2011 in seguito a disposizioni nazionali, ha lasciato un vuoto tra cittadini e amministrazione a livello di partecipazione politica, condivisione di idee e di progetti e vicinanza sociale”, dichiarano i Consiglieri. “Il progetto ‘Venti di partecipazione’, varato dalla passata giunta e successivamente naufragato, non è servito a coprire questa distanza e a rendere più efficace l’azione dell’amministrazione in ogni parte della città. Si vuole pertanto cercare di ristabilire un ruolo attivo nel cittadino, non unicamente attraverso sparute e saltuarie assemblee, ma tramite un coinvolgimento affiancato, nei limiti delle possibilità da un’azione di supporto del Comune, dei suoi rappresentanti e dei suoi funzionari. Quartieri come il centro, Villapiana e Santa Rita superano la maggior parte dei comuni della nostra provincia, così come, per estensione, li superano quartieri quali Santuario e Lavagnola: per queste ragioni, associate ad una complessità territoriale e a un’evidente eterogeneità demografica e sociale, un ripensamento della questione decentramento si rende indispensabile”.

Il progetto prevede la suddivisione della Città di Savona in zone, ciascuna delle quali dovrà avere dei referenti; “referenti di zona” quali Consiglieri Comunali nominati dal Sindaco, e “referenti di quartiere” di nomina sindacale, che dovranno coinvolgere i centri di aggregazione già operanti sul territorio (parrocchie, SMS, associazioni, circoli, categorie economiche, residenti, ecc.). Diversi gli ambiti legati al progetto: interventi di pulizia ordinaria e straordinaria, manutenzione del verde pubblico, piccola manutenzione delle dotazioni urbane, presidio sociale, presidio distaccato per la sicurezza, modulistica e consulenze per il cittadino, gestione delle biblioteche di quartiere, organizzazione eventi su scala rionale, cooperazione con le associazioni presenti sul territorio, cooperazione con i commercianti e molto altro ancora.

“Fin dalla campagna elettorale, abbiamo espresso il desiderio di destinare pari attenzione e ascolto al centro e ai quartieri. Il progetto promosso dai Consiglieri della lista Civica e condiviso con il Vice Sindaco Massimo Arecco è un passo importante in avanti in questa direzione, per la valorizzazione del territorio e per sviluppare una maggiore partecipazione della cittadinanza”, commenta il Sindaco di Savona Ilaria Caprioglio.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi