Numero visualizzazioni articolo: 1.117

L’addio al giornalista più gettonato del ponente ligure: originale e sapiente, cultore del territorio e dell’enogastronomia nostrana

Silvio Torre raccontato, nel giorno dell’ultimo abbraccio, con l’arte del fotoreporter e la testimonianza di Silvio Fasano che l’ha conosciuto e frequentato per lavoro negli anni ruggenti. Silvietto immancabile ospite, giornalista esperto, ad appuntamenti, eventi, feste, tavole rotonde, sui temi dell’enogastronomia, del turismo. Una carriera iniziata negli anni ’50, esame da professionista a Roma nel maggio 1955, già allora abitava nella sua Borghetto S. Spirito, in Piazza della Libertà.

Sono ormai rimasti in pochi quelli che ricordano quando Silvio Torre fu accredito nella prefettura di Bolzano, quale capo ufficio stampa, su incarico dell’allora ministro dell’Interno Paolo Emilio Taviani e su indicazione del collega giornalista prof. Secondo Olimpio che dirigeva l’ufficio stampa del ministero e fu sindaco di Bardineto negli anni di crescita e benessere.

Il giornalista borghettino in missione speciale negli anni degli attentati terroristici in Alto Adige ad opera di estremisti che si battevano a suon di bombe e dinamite per l’autonomia, l’indipendenza, la riunificazione con l’Austria. Poi la vita professionale di Silvietto si è divisa tra Genova, Roma, Milano. Primo capo ufficio stampa della neonata Regione Liguria. Collaboratore della Rai, Radiomontecarlo, Canale 5 con una serie di trasmissioni televisive condotte da Maurizio Costanzo. Ha anche vissuto un periodo, poco felice e fortunato, in una società armatoriale siciliana. Più dispiaceri che soddisfazioni.

Gli ultimi anni, prima che i malanni prendessero il sopravvento, Silvietto, colto, affabile, memoria di ferro, ha girato in lungo ed in largo il ponente ligure, dal mare alla montagna, da Calizzano dove trascorreva il relax estivo, a Mendatica alle prime edizioni della transumanza e della ‘cucina bianca’.  Ambasciatore, professionista, gentiluomo e di compagnia; competente, mai sopra le righe, senza per questo rinunciare alla critica propositiva, ai suggerimenti; grande fautore della cucina semplice, salutare, capace di valorizzare genuinità e territorio. Conosceva dall’a alla z le ricette della nonna, dal pesce povero. Autore di libri enogastronomici della terra ligure, ponentina in particolare. Ha vissuto un’esperienza di pubblico amministratore, area democristiana, quale assessore al turismo e alla cultura, con il sindaco socialista Gianluigi Figini.

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi