Numero visualizzazioni articolo: 158

Alassio, meglio il calendario del volontariato che il ping-pong tra Sindaco e Avogadro

L’ex senatur ed ex sindaco Avogadro: “Il sindaco Canepa non ha argomenti, farnetica e usa l’arma della denigrazione personale…almeno sappia che l’Alassio d’oro l’ho inventato io…”. Il primo cittadini replica: ” E’ disinformato, a differenza sua non percepirò la pensione da senatore ed il mio tempo lo dedico alla città”. Per fortuna che il volontariato alassino ha altre cose, forse più pregnanti, di cui occuparsi. Ad esempio un calendario per beneficenza sulla storia di un quartiere cittadino. Leggi anche finalmente la parola fine all’asilo nido story.

L’ASSOCIAZIONE “U MASSATOIU”, CON IL PATROCINIO ED IL SOSTEGNO CONTRIBUTIVO DEL COMUNE DI ALASSIO

 HA REALIZZATO UN CALENDARIO PER IL 2017!

Ogni mese è rappresentato da una fotografia scattata da amici della Fenarina: una più bella dell’altra!!!!  Risultato UN CALENDARIO SPECIALE!!!

Potrete prenotarlo rivolgendovi ad Yvonne presso il BAR “ARTE E CAFFE’” in via Diaz, a Caterina, Graziella,

Giovanna della “BITEGA DU ZEPIN”, ad Alessandra del FRANTOIO ARMATO, a Vito del CIRCOLO RICREATIVO DELLA FENARINA

IL RICAVATO SARA’ INTERAMENTE IMPIEGATO NELL’OPERA DI RIQUALIFICAZIONE DELL’AREA DELL’EX MATTATOIO, in modo che possa trasformarsi presto in una struttura utile non solo per il Quartiere, ma per tutta la Città

GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE ACCOGLIERANNO  QUESTO INVITO!!!

SE UNA MANO CI VOLESTE DARE

QUESTO CALENDARIO POTRESTE ACQUISTARE

CI TROVERETE IN VIA TORINO

IL 10 DICEMBRE AL MERCATINO

DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO,

MA POICHE IL NUMERO E’ LIMITATO,

AFFRETTATEVI A PRENOTARE

E POI VENITECI A TROVARE!!!

TANTE INFORMAZIONI POTRETE OTTENERE

SULLA STORIA DEL NOSTRO QUARTIERE

ALASSIO PROSEGUE LA PARTITA DI PING – PONG TRA L’EX SINDACO ED EX SENATORE

GIA’ LEGHISTA AVOGADRO CON IL SINDACO CANEPA:  TERZA E QUARTA  PUNTATA

COMUNICATO STAMPA – Il Sindaco di Alassio Enzo Canepa risponde all’ex Sindaco Roberto Avogadro: L’ex Sindaco non solo è disinformato, ma dà anche prova di scarsa memoria. Nemmeno uno dei risultati da lui annunciati appartengono alla sua amministrazione. Purtroppo, quello che è stato in grado di fare – anzi, di distruggere – lo ha ampiamente dimostrato nel corso del suo ultimo mandato. Ho già dedicato troppo tempo a questa diatriba di basso profilo. A differenza di Avogadro, che percepirà una lauta pensione da ex senatore e ha tanto tempo da perdere in polemiche mediatiche, io, il mio tempo, preferisco impiegarlo per lavorare per la Città e per risolvere i tanti pasticci che lui ha lasciato in eredità ai cittadini di Alassio”.

E AVOGADRO CHE PER PRIMO AVEVA DATO FUOCO ALLA MICCIA AVEVA SCRITTO:

ECCO LE FARNETICAZIONI DI CANEPA, ANZICHE’ RISPONDERE CON DATI DI FATTO

Dopo le accuse lanciate da Avogadro e la successiva replica dell’amministrazione del sindaco Enzo Canepa, ecco che Avogadro torna a pungere.

“Ho letto con imbarazzo l’astiosa risposta del sindaco Canepa relativamente alle mie perplessità sul premio ‘patacca’ comprato da questa amministrazione comunale dagli ‘amici degli amici di Aces’, una risposta che non entra nel merito della questione ma si rifugia nell’angolo della denigrazione altrui. Per zittirmi sarebbe bastato inanellare numeri e citazioni a difesa di questo premio, specificando bene costi e benefici. Così non è stato si è andati sulla farneticazione, quindi restano inalterati tutti i miei dubbi e soprattutto quelli degli Alassini che si domandano se queste belle scampagnate dei loro amministratori abbiano avuto un senso concreto.

Il mio imbarazzo viene poi dal fatto che il sindaco Canepa mi accusa di ‘aver messo in ginocchio la città’. A questo proposito vorrei ricordare al mio successore che potrà parlare in questi termini quando sarà riuscito a fare almeno un quarto delle cose che ho fatto io, con le mie amministrazioni per Alassio. Solo a titolo esemplificativo ricordo la realizzazione della nuova biblioteca comunale; l’acquisizione e l’uso della ex Chiesa Anglicana; il premio letterario ‘Alassio Cento Libri’; l’apertura di palazzetto prima e stadio poi, bloccati da problemi burocratici e di gestione; l’avvio, con la firma del contratto, del recupero del Grand Hotel, struttura fatiscente ferma da decenni; la creazione dell’ufficio turismo e il rilancio di Miss Muretto.

“Potrei riempire la pagina ma non voglio infierire, merito mio, dei miei collaboratori che mi hanno affiancato, e dell’apparato comunale. Il sindaco Canepa, non ha meriti, non ha collaboratori all’altezza e ha distrutto e annichilito l’apparato comunale, uno zero assoluto che sta dando i frutti che vediamo quotidianamente, una città sotto tono, un programma di eventi inferiore a quello di Borghetto Santo Spirito (con tutto il rispetto per Borghetto), manifestazioni simbolo come Miss Muretto cancellate, collaborazioni prestigiose come quella con la Nazionale Femminile di Pallavolo perse, trascuratezza e sporcizia ovunque, verde pubblico allo sfacelo.

“Quindi sindaco Canepa prima di sostenere certi argomenti denigratori cerchi di essere lucido e obiettivo, guardi prima la trave nel suo occhio. A proposito, anche quell’Alassino d’Oro che avete avuto l’ardire di oltraggiare con assegnazioni a dir poco discutibili l’ho inventato io”.

NIDO, L’AMMINISTRAZIONE: “RISOLTA NELL’UNICA MANIERA POSSIBILE”

“Nella seduta odierna del Consiglio Comunale di Alassio, si è finalmente conclusa l’annosa vicenda dell’Asilo Nido, risoltasi senza dubbio nella peggiore maniera possibile. L’aula ha deliberato infatti l’abbattimento della struttura nell’ultima parte dell’ampliamento, una scelta obbligata su indicazione dei tecnici, poiché l’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Roberto Avogadro aveva firmato un accordo stragiudiziale con i privati che aveva sancito non solo la demolizione, ma anche sottinteso l’esistenza di un danno a terzi. Una scelta illogica e poco lungimirante, quella del Sindaco Avogadro, che in questi anni ha messo in grande difficoltà l’attuale Amministrazione. Abbiamo voluto coinvolgere l’intero Consiglio Comunale e, dopo una riunione con i tecnici in cui si era deciso di votare in modo favorevole all’unanimità, ancora una volta la minoranza ha dato prova di inconsistenza e irresponsabilità, abbandonando il Consiglio al momento della votazione”. Lo afferma in una nota l’Amministrazione Comunale di Alassio.

“La maggioranza ha lasciato libertà di coscienza nel voto per i suoi consiglieri. Il Vice Sindaco Monica Zioni ha scelto di astenersi, motivando nella dichiarazione di voto le ragioni della sua decisione, dovuta al forte legame con la struttura, da lei inaugurata e sempre seguita, passo dopo passo, nel suo sviluppo come servizio fondamentale alla cittadinanza. L’opposizione, a cominciare dal Consigliere Galtieri, che per tre anni ha fatto infinite dichiarazioni sui giornali e presentato interrogazioni, mozioni, interpellanze sollecitando questa direzione dimostrando più attaccamento ai diritti dei privati che alla cosa pubblica, hanno evidenziato nuovamente di non essere in grado di svolgere il proprio ruolo e una totale assenza di responsabilità”.

 

 



Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi