Numero visualizzazioni articolo: 786

Borghetto S. Spirito: I fabbricanti di Sindaci

Borghetto S. Spirito i fabbricanti di sindaci. Capitolo secondo. Molte sono le voci che circolano per il paese e l’argomento principale, ovviamente, è sempre lo stesso: il futuro sindaco della nostra ridente cittadina.


La novità, questa volta, è che possiamo dividere queste voci circolanti in due fronti ben precisi:

il “Fronte di Loano” e il “Fronte di Borghetto”.

Dal fronte loanese infatti, tempo fa, giungeva la notizia che qualche politico locale, con molto peso (in tutti i sensi) nel partito ed altri esponenti di Forza Italia, presi da ansia per il futuro di Borghetto (non capiamo perché), pensavano di proporre come futuro sindaco dei “Cianta coi” un certo prof. Pietro OLIVA, ex insegnante, ex consigliere regionale, ex presidente del Consiglio Comunale ed ex assessore del Comune di Loano, già ai tempi del passaggio dell’acquedotto pubblico loanese alla società privata San Lazzaro. Poi, di questa candidatura, non se ne è più parlato.

Ultimamente, dal cilindro delle meraviglie loanese, esce fuori un altro candidato: si tratterebbe di Bernardino TASSARA detto Ino, ex assessore nella passata amministrazione Pignocca del Comune di Loano (nell’attuale amministrazione siede il figlio Jacopo) e titolare di uno stabilimento balneare in Borghetto S.Spirito.

Si sussurra che contro tali candidature i Forzisti borghettini abbiano eretto una barricata e messo in atto una strenua difesa per salvaguardare la nostra autonomia ed impedire, come successe nell’ultima eroica battaglia del Piave, il passaggio allo straniero.

La notizia più sconcertante però e quella che vedrebbe alla coregia di questa operetta politica, addirittura il coordinatore provinciale di Forza Italia, Rag. Santiago VACCA, borghettino, ex assessore, ex vicesindaco ed ex sindaco di Borghetto.

Se tutto questo fosse vero è doveroso porre una domanda al Rag. VACCA : ” Potrebbe gentilmente spiegare ai borghettini per quali ragioni appoggerebbe una interferenza loanese?”. Ci basta una risposta di poche parole perché, come lei sa, siamo gente semplice.

Passando al fronte borghettino vediamo subito che si presenta più postrivoluzionario, più da congiura, più da Congresso di Vienna, più raffinato insomma (non si offendano gli amici loanesi).

Oltre ad ex assessori della giunta GANDOLFO in corso di transumanza verso Forza Italia o Lega Nord (ma forse rifiutati), pare che i grandi sostenitori dell’ex sindaco GANDOLFO si stiano allontanando da lui.

In buona sostanza abbandonano chi, nell’amministrare Borghetto in questi ultimi anni, ha commesso molti errori e non ha riscosso alcun successo, anzi, ha perso numerosi consensi. In poche parole lo stanno scaricando. Solo adesso, questi signori, si sono accorti che GANDOLFO non va bene ? Lo avessero chiesto a qualche borghettino glielo avrebbe detto già quattro anni fa.

Signore e Signori la gara è iniziata. Andremo a vederne delle belle.

(Continua…..)

Silvestro Pampolini


 

 


Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi