Numero visualizzazioni articolo: 1.099

Le due principesse, Nouf e Giuseppina, mandano in visibilio Alassio e Albenga

Nouf, bellissima principessa araba, ospitata al Grand Hotel di Alassio. Lussuose auto e super scorta. Una folla di curiosi impazienti e gaudenti. La città gioisce, si frega le mani in attesa delle ‘spese pazze’ della reale comitiva che ha fatto il primo bagno nella dorata spiaggia della Baia del Sole. Come andrà a finire lo sapremo solo alla partenza della comitiva. Ad Albenga un’altra principessa, ma italiana, soggiorna in un ‘hotel da sogno’. E per limousine esibisce persino un triciclo da mosaico. Ad Alassio ed Albenga, per l’occasione, sono accorsi sindaci, assessori, fans, giornalisti famosi, cronisti ponentini. C’è chi si interroga e chi fa a gara ad essere il primo. Per l’autografo. Io c’ero… Per trucioli.it esclusiva milionaria a Silvio Fasano, fotoreporter dei ricchi e dei poveri che rifiuta di andare in pensione. Ultima ora: lettera di Luigi Giordano consigliere comunale di Ceriale  al sindaco di Alassio a proposito della famiglia reale…in sfarzoso soggiorno.

CARO SINDACO DI ALASSIO…PERCHE’ NON CHIEDI LA TESSERA SANITARIA…

L’ONU HA ACCUSATO L’ARABIA SAUDITA PER L’ASSASSINIO DI 500 BAMBINI E….. 

COMUNICATO STAMPA - “Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero. Proverbio Arabo.

Se le amministrazioni locali volessero fare veramente qualcosa di utile, dovrebbero pensare prima di dar vita a certi personaggi che si sono affacciati sulla nostra riviera dei fiori. La principessa Nouf Nint Saud continua ad avere un certo successo dalla pubblicità fatta dai nostri sindaci e consiglieri, senza probabilmente sapere che dal paese dell’Arabia Saudita continuano a registrarsi sempre più atti di violenza e traffici di organi di minori, è tristemente nota la violenza sulle donne e le condanne di intellettuali per aver messo in discussione il regime. Si sta assistendo ad un aumento esponenziale delle esecuzioni a causa di una interpretazione molto rigida sulla Shari’a ed è prevista la pena di morte per reati che nei paesi civili sarebbero sanzionati con una sanzione. Dall’inizio dell’anno sono stati uccisi decine di detenuti e condanne severissime a donne per aver guidato la macchina. La maggior parte dei condannati a morte erano quasi tutti stranieri provenienti dal Pakistan o paesi confinanti. Ricordatevi che L’ONU ha accusato di recente l’Arabia Saudita di aver assassinato più di 500 bambini e di averne storpiati oltre 600.

Invece di condannare con clamoroso sdegno, noi ci rallegriamo di ospitare La principessa araba, Nouf Nint Abdullah al Saud, della famiglia saudita (suo marito è Mishaal bin Abdullah, figlio del defunto re Abdullah, governatore delle regione della Mecca e oggi governatore della provincia di Najran) che per tre settimane sarà in vacanza al Grand Hotel di Alassio. Assieme a lei una decina di parenti e una schiera di collaboratori e domestici. E’ vergognoso stendere i tappeti a certa gente, mentre donne e bambini muoiono in quel paese infame. Perché il sindaco di Alassio non chiede anche a loro i libretto sanitari, non sono anche loro forse extracomunitari ?”

Luigi Giordano consigliere comunale Ceriale

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi