Numero visualizzazioni articolo: 669

Balestrino alle urne dopo il triste epilogo

La seduta del Consiglio sul bilancio andata deserta è il triste epilogo formale di un quinquennio fallimentare dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Gabriella Ismarro. Due consigli in venti giorni con lo stesso esito hanno messo a nudo l’isolamento in cui è finita l’attuale Primo Cittadino, fatto salvo il fido Saturno (Vice Sindaco) che pare sia rimasto l’unico a non rendersi conto della situazione. Noi del gruppo “Vivere Balestrino” non abbiamo ritenuto corretto contribuire a tenere in piedi un’assemblea al solo scopo di permettere ai resti della maggioranza di mettere a segno un ulteriore colpo alla democrazia. La surroga della consigliera Zunino a fine mandato dopo aver mantenuto fittiziamente in carica un consigliere che dal primo momento aveva espresso la volontà di dimettersi non partecipando ad alcuna seduta, quando appena pochi mesi prima era stato costretto a sbattere la porta il nostro capogruppo storico Italo Panizza per non subire dopo quarant’anni l’umiliazione di una cacciata per presunta incompatibilità , e questo è solo l’ultimo passo di un percorso che ha nel sistematico travisamento delle norme, della più elementare democrazia, il proprio filo conduttore.

Questa Amministrazione a cui di certo inizialmente non mancavano elementi di competenza e professionalità, ha deluso profondamente anche nel merito, lasciando nel cassetto il Piano Urbanistico Comunale il cui iter era giunto al Termine per l’Approvazione Definitiva già cinque anni fa (e qui la responsabilità è tutta del Sindaco, visto che sulla materia non ha delegato alcuna funzione, ma anzi la saccente si era anche nominata Responsabile dell’Area Tecnica ).

A ciò aggiungiamo lo scempio fatto nel vecchio Borgo con un piano di messa in sicurezza demenziale che ha comportato svariate demolizioni (e più costoso di quello a suo tempo da noi previsto), lo svuotamento degli uffici comunali a causa delle continue convenzioni con comuni limitrofi anche quando non richieste dalla legge, il perenne ritardo nella riscossione dei crediti, l’abbandono della progettualità di via Morella in cambio di una pavimentazione di via Piemonte che nulla toglie ai disagi degli abitanti del Poggio superiore, i nuovi investimenti nel campo sportivo (47,000 euro di soldi comunali) per rimaneggiare una struttura per la quale nel corso degli anni abbiamo perso il conto dei soldi spesi e al contempo non un euro speso per regolarizzare la posizione del “centro anziani” ancora in attesa di una convenzione con il Comune. Per non parlare del Santuario in cui l’ unico ruolo del Sindaco è stato quello di trovarsi nel posto giusto al momento giusto.ed in ultimo la DEVASTAZIONE del Vecchio Borgo ove è stata realizzata una nuova linea di fognatura e altri sottoservizi per “Allacciare poi il Nulla” senza nessuna previsione per un eventuale futuro recupero dell’Antico Insediamento .. Sostenere di aver realizzato il 90% del programma significa avere una faccia tosta da far invidia ai politici più navigati, a meno che il programma segreto di Gabriella Ismarro (non esplicitato cinque anni fa nel materiale propagandistico) non fosse quello di distruggere quanto iniziato nel decennio precedente, nel qual caso si merita un bel dieci!

Alla luce dei fatti accaduti ci auguriamo la fine della ” Dinastia degli Ismarro” Balestrino, 1 giugno 2016. Flavio de Palo capogruppo “Vivere Balestrino”

DUE DEPLIANT ELETTORALI A SOSTEGNO IL SINDACO ISMARRO: 12 PAGINE, 24 FACCIATE, 38 FOTO. OLTRE AD UN TASCABILE. PICCOLO E SIGNIFICATIVO RECORD PER I COMUNI SAVONESI ALLE URNE. Altra piccola curiosità. Si sussurra in paese, non certo alla vigilia del voto, che da oltre 25 anni, la mamma è il sindaco ombra e sarebbe davvero una strepitosa notizia se stavolta non ce la facesse (la madre), anche se dovessero vincere ombrosi fratelli….E le quote rosa ? Cinque a quattro per il sindaco uscente, con lei sei. Un altro piccolo e positivo primato, ci perdonino i gentil uomini.

E UBALDO PASTORINO SINDACO ? MINI DEPLIANT ELETTORALE PER LA SUA ULTIMA SFIDA DI UNA VITA. DALL’INPS ALLA POLITICA ATTIVA, DALLA CITTA’ AL PAESE NATIO

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi