Numero visualizzazioni articolo: 564

Sfida dei giovani chef. Vince Finale Ligure su La Spezia. Ora dai fornelli ai social network. E all’Istituto Aycardi-Guglieri seduta del consiglio comunale col sindaco dei ragazzi

Memorial B. Marchiano, settima edizione. Dai fornelli ai social network: l’appassionante sfida tra l’alberghiero di Finale Ligure e quello di Spezia continua a colpi di “mi piace”. Leggi anche la seduta straordinaria del consiglio comunale per ricordare la Resistenza partigiana. Leggi (e vedi le foto) del Liceo Issel che ricorda la figura di Sandro Pertini.

I maggiori protagonisti della sfida tra giovani chef degli istituti alberghieri di Finale Ligure e La Spezia

L’assessore regionale Stefano Mai, Lega Nord, già sindaco di Zuccarello, ha presenziato alla gara tra studenti

I giovani chef dell’alberghiero A. Migliorinidi Finale Ligure e del G. Casini di Spezia, dopo la sfida sotto le telecamere di “Tappeto Rosso” di Telenord, che ha visto vincere di misura i finalesi sugli spezzini, ora cercano la vittoria sui social.

I giovani talenti Ilaria De Luca, Clarissa Mansueto della scuola di Spezia e AstridRobello e Gabriele Berlingeri di Finale Ligure, guidati dai loro coach Sara Rizzoli e Giuseppe Loria e coordinati del Maestro di cucina Renato Grasso, si sono confrontati, in versione “Master Chef” sui temi della cucina della tradizione da una parte e dall’altra sulla novità del momento: la vegana.

LaCarta di Milano 2015, sempre filo conduttore del memorial, è stata onorata attraversopiatti che hanno richiamato l’attenzione degli ospiti della trasmissione sui valori del cibo come universale culturale di tutti i popoli e sulle sfide dell’agricoltura sostenibile con al centro la questione delle produzioni di nicchia.

Concetti ripresi dai commensali: l’assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai e il console generale russo Marat Pavlov, che hanno sottolineato l’importanza del lavoro svolto dagli istituti nella promozione dell’agroalimentare made in Liguria.

In studio a commentare i piatti, naturalmente i dirigenti scolastici Angela Cascio del “Migliorini” e Maria Torre del “Casini” insieme con l’amministratore delegato della cooperativa mitilicoltori di Spezia Federico Pinza e Manuela Biffi della cantina Dario Enrico di Albenga.

La gara ai fornelli si è conclusa con il “Migliorini” di Finale Ligure a 111 contro i 108 del “Casini” di Spezia.

La nuova formula, oltre ad ispirarsi a valori di Expo 2015, con la promozione di stili di vita e di comportamenti alimentari in grado di combattere l’obesità, lo spreco alimentare ed al contempo di promuovere l’agricoltura sostenibile, punta sulle piattaforme social per promuovere il talento.

Infatti, sino al prossimo 2 maggio 2016 si potrà capovolgere la scelta dei giurati in studio che hanno fatto prevalere di pochi voti il il “Migliorini” di Finale Ligure sul “Casini” di Spezia, cliccando “mi piace” sul team delle due scuola sulla pagina Facebookhttps://www.facebook.com/VII-Memorial-B-Marchiano-1573042349685882/.

L’organizzazione del concorso è affidata al Centro Studi sul Turismo dell’alberghiero di Alassio con la coordinazione dei docenti Monica Barbera e Franco Laureri. Partner della rassegna la Cantina Dario Enrico di Albenga, la Cooperativa Olivicoltori di Arnasco e la Cooperativa Mitilicoltori Spezzini.

La sfida degli alberghieri liguri, al centro il maestro di cucina Renato Grasso

Plesso scolastico “Aycardi – Ghiglieri” dell’Istituto Comprensivo di Finale Ligure seduta straordinaria del consiglio comunale e del sindaco dei ragazzi

A Finale Ligure seduta straordinaria del consiglio comunale, presente anche il sindaco dei ragazzi, al plesso scolastico Aycardi – Ghiglieri

Presso il plesso scolastico “Aycardi – Ghiglieri” dell’Istituto Comprensivo di Finale Ligure si è svolta una seduta straordinaria del Consiglio Comunale della città di Finale con la partecipazione del Sindaco e di numerosi Consiglieri di maggioranza e di opposizione e alla presenza dei componenti il Consiglio Comunale dei Ragazzi, di una classe 5^ scuola primaria e di rappresentanti delle cinque classi terze della scuola secondaria 1° grado. La manifestazione, aperta con l’inno d’Italia cantato dai ragazzi della classe 5^, è proseguita con l’esecuzione di un rap sui valori della Resistenza e della Costituzione, costruito dai ragazzi della stessa classe col coordinamento della maestra Giuffrì e del professore di musica La Grotteria.

Sono seguiti gli interventi del Sindaco dei Ragazzi e dei Consiglieri Comunali, del Sindaco della città e di una rappresentante dell’ANPI di Finale Ligure, che hanno anche risposto a domande dei ragazzi della scuola primaria e secondaria 1° grado presenti. L’emozione suscitata dal rap e le domande formulate dai ragazzi hanno orientato gli interventi degli adulti a collegare la coraggiosa testimonianza dei partigiani alla necessità di difendere anche oggi la libertà e la democrazia attraverso la partecipazione, che richiede lo sforzo per informarsi e capire e l’atteggiamento di rifiuto dell’indifferenza di fronte ai problemi quotidiani.

La platea degli studenti dell’Aycardi – Ghiglieri segue la seduta del consiglio comunale sul tema dei valori della Resistenza e le testimonianze di partigiani

 DAL LICEO ISSEL CHE RICORDA LA FIGURA DEL PRESIDENTE PERTTINI

Manifestazione del Liceo ISSEL di Finale Ligure nell’Auditorium di Santa Caterina, sponsorizzata dall’ANPI di Finale. Alla presenza di circa 300 studenti e docenti delle due scuole superiori di Finale Ligure (Liceo ISSEL e Istituto MIGLIORINI) e di rappresentanti dei Comuni di Finale Ligure (assessore Casanova) e di Rialto (delegata del sindaco, Dassori) e delle Sezioni ANPI di Finale Ligure, Loano e Spotorno, nonché della dirigente scolastica del Liceo ISSEL e di diversi cittadini, gli studenti del Liceo ISSEL hanno presentato i loro lavori sulla figura di Sandro Pertini e sul 2 giugno 1946, svolti nell’ambito delle ricerche di approfondimento sulla Resistenza e sulla Costituzione.

La classe V C, coordinata dal prof. Giovanni Zanelli, ha presentato un video sulla figura di Sandro Pertini, dalle sue condanne per antifascismo alla sua lotta per la Resistenza, alla sua elezione nel Parlamento italiano, alla sua elezione quale Presidente della Repubblica. Il Laboratorio Teatrale Los abusivos, animato e coordinato dalla prof. Giulia Russo, ha messo in scena il processo di Savona a Pertini, Parri e Rosselli, colpevoli agli occhi del fascismo di aver favorito l’espatrio clandestino di Filippo Turati. La classe V B, coordinata dal prof. Daniele Pampararo, ha presentato un video incentrato su una dettagliata ricerca sull’esito della votazione del 2 giugno 1946 a Finale Ligure e nelle cittadine vicine e sul confronto tra sistema elettorale proporzionale e sistema elettorale maggioritario. I lavori degli studenti, in particolare la rappresentazione del Laboratorio Teatrale, sono stati a lungo applauditi dal pubblico e hanno fatto conoscere un impegno di ricerca e di approfondimento che ha legato la memoria storica (della Resistenza e del 2 giugno 1946) ai temi attuali della lotta per la libertà, la democrazia, la partecipazione. Perché – come hanno cantato in altra occasione i bambini della classe 5^ primaria di Finalpia (plesso “Gianni Rodari”) “non c’è pace senza memoria”.

Gli allievi della locale scuola media (plesso “Aycardi – Ghiglieri”) hanno contribuito alla manifestazione con i loro disegni ispirati ai valori della Resistenza.

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi