Numero visualizzazioni articolo: 734

Decano dei benzinai a Savona, 88 anni, dove la benzina costa meno e non fa più notizia

Luciano Re ha 88 anni, ogni mattina raggiunge il distributore Esso, lungo il trafficato Corso Tardy e Benech, tiene conteggi e contabilità, collabora col figlio Paolo, subentrato nella titolarità. Accade da 48 anni. Papà e nonno Luciano è tra i sei, sette decani della Esso in Italia. Bandiera di veterano a Savona e provincia. Con una particolarità messa in sordina. Il prezzo del carburante è il più basso tra le 21 stazioni di servizio presenti nel territorio di Savona e da Andora a Varazze, Valbormida compresa. Con un margine di  guadagno di 4 centesimi il litro, produce un bel risparmio, sul prezzo finale, per chi si rifornisce: automobilisti, motocilisti, camionisti. Sia per Diesel, sia benzina. Le foto documentano.

Luciano Re, 88 anni, veterano in Italia e tra i 21 distributori di benzina di Savona

Vien da dire, agli automobilisti non fatelo sapere. Tutti tengono famiglia e devono campare. Ma qualche centesimo in più o in meno fa la differenza  soprattutto per chi usa l’auto per lavoro, ogni giorno ? Luciano Re è originario di Genova, una famiglia di ‘compagni’. Il suo primo distributore di benzina l’ha aperto a Genova San Martino prima dell’ultima grande guerra. Il secondo a Vado Ligure. L’ultimo a Savona nel 1968. Ricorda: ” In Italia i decani della Esso siamo rimasti sete o sette, Sono stato anche ospite in America  della multinazionale ExxonMpobil. Ho vissuto nella vita in grande dispiacere, la perdita di mia moglie che ha sempre collaborato nella stazione di servizio. Una donna forte e risoluta c’era un altro decano, Castelletti alla Torretta.  Ho fatto anche esperienza, prima di diventare giovane benzinaio, alla direzione generale.  Un’altra esperienza per 35 mesi l’ho fatta a Vado Ligure. Quando sono entrato da gestore in questa stazione di servizio, non c’erano palazzi alle spalle, ma solo orti e ricordo con nostalgia mia moglie che andava a comprare l’insalata dai contadini.”

Una vita a vendere carburante, a maneggiare soldi, tanti soldi, a custodire e versare in banca gli incassi. “Mai subito un furto, tantomeno rapine, non avrei consegnato il denaro sudato neanche di fronte ad un cannone. Mio papà era comunista ed mi ha insegnato tante cose nella vita, prima di tutto il coraggio, poi rettitudine, onestà. Come distributore siamo sempre stati in quanto a quantitativi venduti i primi, quelli che invano bisognava battere, mi riferisco alla concorrenza. I tanti ci hanno provato e non ci sono riusciti. I prezzi sono sempre stati un mio pallino e devo dire che la Esso non mi ha mai deluso, ha sempre tenuto conto della massa di lavoro, di vendita. Ora ha tanta nostalgia, mi faccio forza, la salute è ballerina. E’ sempre bello per me raggiungere il distributore e vedere le  auto in coda che aspettano per rifornirsi. Sanno che qui si risparmia”. E a Savona lo ricordano con simpatia dipendenti ed ex dipendenti  prima Sip poi Telecom con la sede a due passi dalla Esso.

Il figlio Paolo Re premette un curiosa confidenza. “Quando ero giovane capitava di essere fermato in città o nel circondario dalle forze dell’ordine, quando leggeva il cognome Re iniziavano i problemi. Allora preferivo precederli, chiarivo subito che non appartenevo alla famiglia di zingari savonesi che ha lo stesso cognome. Con questo non voglio parlare male di nessuno, ma raccontare una storia di vita.”

Paolo Re titolare della stazione di servizio Esso di corso Tardy e Benech a Savona

Abbiamo verificato, nel tempo, che in effetti il distributore Esso della famiglia Re mantiene prezzi più bassi che ogni altra stazione di servizio. Avviene sempre, non in modo alterno come spesso capita di vedere da altri benzinai. Come è possibile e perchè ? Paolo Re: “ Fino a non molto tempo fa c’erano altri tre operatori del settore che appartenevano ad un cosiddetto ‘retista’ (Beccaria). Nel momento in cui è cessato il rapporto con la Esso siamo rimasti gli unici a beneficiare di uno sconto”. Cosa ne pensa del fatto che non si è mai letto della convenienza a rifornisi da voi ? Tutti hanno diritto di lavorare, avere clienti, l’informazione però ha un ruolo….” C’è stato un periodo - risponde Paolo Re – che sul Secolo XIX e forse altri  media pubblicavano il listino prezzi delle stazioni di servizio, ma accadeva che da una parte non venivano aggiornati e dall’altra c’è la difficoltà obiettiva per il fatto che i listini prezzo possono cambiare dall’oggi al domani, da un’ora all’altra”.

Cosa è cambiato a Savona nel vostro  settore ? “Direi che sono spariti i più piccoli e comunque se facciamo un confronto con alcuni paesi esteri  restiamo fanalini di coda. Vale tre, quattro di noi insieme non fanno ciò che vende all’estero una sola stazione di servizio. Siamo ancora tanti, troppi”. Chi ricorda tra i colleghi. “E’ impossibile non citare il compianto Luciano Tizzi, nostro sindacalista per eccellenza, battagliero e sempre in prima linea anche sui mezzi di informazione”.

La foto è stata scattata ai primi di gennaio 2016, occhio ai prezzi rimasti inalterati

La foto al distributore Esso di Savona è stata scattata lunedì 18 aprile 2016, occhio ai prezzi con un divario anche di 50 – 60 cent

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi