Numero visualizzazioni articolo: 536

Ciclopedonali: Quiliano, incontro col sindaco

Incontro col Sindaco di Quiliano Alberto Ferrando per parlare di piste ciclopedonali.  Specialmente da Valleggia a Vado il problema è molto sentito. In quel percorso confluiscono anche persone di Quiliano che vanno a Vado. Da centro Valleggia a Tirreno Power il percorso è proprio pericoloso ed inaccettabile! Stretto, marciapiedi fatiscenti e pericolosi: siamo in centro paese, e poco più in là!

E’ il percorso pedonale più praticato: 800 metri in comune di Quiliano (fino alla parte mare del Chittolina) ed altri 700 metri in comune di Vado Ligure.

Zinola, Vado, Bergeggi hanno piste invidiabili, Quiliano e Valleggia nulla! Abbiamo chiesto al Sindaco di realizzare un progetto di massima per poter accedere a finanziamenti europei o di altro genere. Il problema è urgente! Serve anche il coinvolgimento di Vado Ligure per la parte di competenza. Che cosa serve? delle piste che trasformino gli attuali obsoleti, stretti e pericolosi percorsi in nastri di asfalto lisci e continui, senza scalini e senza rotture e cedimenti come attualmente sono. Serve anche una accettabile larghezza in modo che la pista possa essere utilizzata da persone normodotate, ma anche da disabili, che oggi sono costretti a scendere in mezzo strada. Non dimentichiamo le mamme con carrozzine e bimbi in biciclettina. Il percorso deve essere utilizzato da persone e da biciclette ma col senso di gente che si sposta in bici, non di corridori in bicicletta in sede propria!

Abbiamo una pagina FB, con numerosi dettagli, molto seguita: https://www.facebook.com/vogliamo.piste.ciclopedonali.Valleggia.a.mare/

Al Sindaco abbiamo presentato i possibili percorsi (tra Quiliano, Valleggia, Le Murate, Vado Ligure), osservazioni “fotografiche” con lo stato attuale e possibili interventi, sia puntuali che generali: 170 slides per avere una chiara idea. Ultimo ma non ultimo il problema della strada adiacente ai campetti di allenamento di calcio vicino al Chittolina: questa strada, finito l’allenamento, viene letteralmente invasa da ragazzi stremati di fatica e dai loro genitori od accampagnatori. Tutti incuranti del traffico invadono la strada ed aprono portiere di auto come se fossero in un’area riservata! Bisogna fare qualcosa, urgentemente! Ad esempio utilizzare l’abbandonata linea ferroviaria che collega la centrale, oppure utilizzare l’area abbandonata accanto ai campi. Soluzioni ce ne potrebbero essere.

Il Sindaco Ferrando ha promesso il suo interessamento: aspettiamo la mossa!

Comitato Casello Albamare, il Presidente, Paolo Forzano

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi