Numero visualizzazioni articolo: 623

Appuntamenti/ Savona ‘Vite per la Legalità’, Albisola, Albenga, Finale, Monesi, Artesina

Dalle 22 al 27 gennaio, a Savona, Palazzo Sisto, mostra ‘Vite per la Legalità’ (ore 9- 18). Venerdì 22, Sala Rossa, incontro con studenti al mattino (ore 11), alle 16 con i cittadini a cura dell’Associazione Nazionale Magistrati.  Altro argomento: pubblicazione sugli affreschi di Raffaele Collina e programma delle visite guidate, dal 29 gennaio, alle Sale di rappresentanza del Comune di Savona per ammirare Collina, oltre a quelli di Eso Peluzzi , le sculture di Renata Cuneo e Nanni Servettaz. SEGUE: mostra in omaggio di Ettore Gambaretto. INOLTRE: ritroviamoci a Monesi al plenilunio del 20 febbraio 2016; a Finale Ligure il Giorno della memoria, calendario delle manifestazioni. Infine appuntamenti ad Artesina. Da sabato ad Albenga personale di  Valter Marinoni.

Alla giornata ? ” Vite per la legalità”, di venerdì 22 gennaio, presenziano Pasquale Profiti, presidente A,N.M. di Trento, Vittorio Nessi procuratore, Alessia Silvi  PM a Trento, Enrico Borrelli giudice del tribunale di Trento,  Andrea Venegoni magistrato, Isabella Sorgini assessore comunale di Savona alle Pari opportunità, Grazia Villa Associazione Rosa Bianco.

In Sala Rossa del Comune di Savona, corso Italia, dal 29 gennaio 2016, ore 16,00, organizzatori Comune di Savona, Assessorato alla Cultura; Associazione “Renzo Aiolfi” no profit Savona; Polo della Fotografia di Genova. Presentazione a cura dell’Assessore alla Cultura del Comune di Savona, Dr.a Elisa Di Padova, del presidente Associazione “Aiolfi”, Dr.a Silvia Bottaro,  del direttore Artistico del Polo della Fotografia, Prof. Giancarlo Pinto, dell’esperta in tecniche del restauro Dr.a Rosaria Avagliano, Fotografi: Ilenio Celoria, Francesca Parodi, Matteo Zavattoni

Ingresso libero e visite guidate a cura di Silvia Bottaro. Calendario, ritrovo nel giorno stabilito, alle ore 16,00 al primo piano del Comune:- 22 gennaio 2016; 5 febbraio 2016; 26 febbraio 2016; 11 marzo 2016; 25 marzo 2016.

MOTIVAZIONE

La nuova pubblicazione rientra nel programma dell’Amministrazione civica di Savona di valorizzazione dei beni culturali della Città coinvolgendo i cittadini e le associazioni attive sul territorio come nel caso dell’Associazione “Aiolfi” di Savona che già nel 2005 si è occupata degli affreschi di Eso Peluzzi, siti nella Sala Consigliare del Municipio savonese. Silvia Bottaro ha condotto la ricerca sulle opere murali collocate nella Sala della Giunta ed in quella dei Matrimoni dove Raffaele Collina (Faenza, 1899- Campo Ligure, 1968), stipulando il contratto col Comune di Savona in data 6 settembre 1935, prendeva l’impegno a creare sei affreschi, tre per Sala e precisamente sul fregio di tre pareti, opere che interpretano “toni e atmosfera del paesaggio savonese con linguaggio pittorico fresco, chiaro e vibrante” come scrisse Luigi Pennone. Nella Sala oggi deputata alla celebrazione dei matrimoni civili, Collina ha ripreso scene relative a Savona antica, ripensando anche a stampe remote, pitture, documentazioni d’archivio, memorie: il porto di Savona alla fine del secolo XV, la rocca del Priamàr con la prima cattedrale dell’Assunta ed i vari Oratori, le mura antiche, il fronte mare sulla calata con le molte torri svettanti e la cinta muraria medievale, ovvero il cuore antico di Savona. Nella Sala della Giunta Municipale, Collina, probabilmente, ha raggiunto uno dei momenti migliori quale frescante. Ha ripreso Savona moderna con i suoi palazzi, le strade a mare verso Albissola Marina, le ciminiere fumanti delle realtà industriali siderurgiche di fine Ottocento-inizio Novecento, collocate sulle banchine portuali, sotto la maestosa fortezza, sita sulla rocca del Priamàr.

Qui la sua tavolozza è più serena, illuminata da un sentimento di poesia, quale suo omaggio alla Città di Leon Pancaldo. Le “visite guidate” programmate e tutte svolte dalla Dr.a Silvia Bottaro ci mostreranno il progetto decorativo inteso dal Municipio di Savona, realizzato tra il 1936-1938, accompagnato anche dalla presenza delle sculture di Nanni Servettaz (Savona,1892-ivi,1973) e di Renata Cuneo (Savona, 1903- ivi, 1996), oltre che dalla grande pagina degli affreschi storici creati da Eso Peluzzi (Cairo Montenotte, 1894 – Monchiero, 1985) e Mario Gambetta (Roma,1886- Albisola,1968) nella Sala Consiliare. Le fotografie scattate da Ilenio Celoria, Francesca Parodi e Matteo Zavattoni per la prima volta ci danno delle immagini nitide di questo lavoro murale, particolare per la sua sistemazione molto in alto, più di tre metri da terra, in un ambiente relativamente raccolto che implica un punto di vista dal basso, con un angolo notevole, che ha richiesto un attento studio della prospettiva svolto da Collina per ottenere un aspetto naturale di ciò che doveva rappresentare. Il Prof. Giancarlo Pinto (direttore artistico del Polo della Fotografia), inoltre, ci ricorda l’importanza della ripresa fotografica al fine della migliore valorizzazione del patrimonio artistico, in questo caso conservato nei Saloni d’onore del Comune di Savona. L’avvenuto restauro del Globo terracqueo di D. Antonj (collocato nella Sala Giunta del Municipio savonese), svolto dal punto di vista finanziario dall’Associazione “Aiolfi”, chiude la pubblicazione con un breve saggio della Dr.a Rosaria Avagliano e note storiche di S. Bottaro.

Informazioni e prenotazioni per le visite guidate: Associazione “Aiolfi” Savona, mobile: 3356762773.

 

ALBISOLA SUPERIORE MOSTRA ANTOLOGICA ‘SCENE DI PATRIA, DI VITA E D’AMORE’

Giancarlo Stefanelli, Lelio Speranza ed Ettore Gambaretto uniti nella celebrazione degli Alpini

Le Penne Nere all’inaugurazione della mostra sabato 23 gennaio, alle ore 17, presso il Bar “Dolci Incontri” di Albisola.

Nell’accogliente cornice del bar “Dolci incontri”, ad Albisola Superiore, si svolgerà, dal 23 gennaio al 5 febbraio 2016, una mostra antologica dal titolo “Scene di Patria, di Vita e d’Amore”, con realizzazioni di Giancarlo Stefanelli.

Giancarlo Stefanelli, classe 1944, è un noto artista, nato ed abitante a Rivalta Bormida, nell’Acquese. Figlio di un orologiaio, di formazione tecnica, nella sua attività lavorativa ed imprenditoriale si dedica all’innovazione nel campo dell’industria tessile, depositando con successo diversi brevetti internazionali. Animo eclettico e curioso, in età ormai adulta è indotto a cimentarsi nella pittura dalla sua passione per il disegno meccanico, di cui presto supera i tipici, freddi e impersonali, stilemi. Pur non rinunciando a uno sguardo oggettivo, traduce con estro creativo le immagini, grazie alla particolare ispirazione ottenuta dai colori. Ed è proprio questa straordinaria capacità di raffigurare il soggetto in tutti i suoi elementi più caratteristici, testimonianza, tra l’ altro, di un acuto spirito di osservazione, a dimostrare che dipingere gli viene facile. L’arte è dentro di lui in tutte le sue forme. Intraprende così il proprio cammino artistico, perfezionandosi. Prende parte a molte collettive, si unisce ad associazioni. I suoi quadri sono inseriti in gallerie e collezioni private, sia in Italia che all’estero. E’ pubblicato in un libro e in riviste specializzate. L’intento dell’autore – dans la peinture figurative – è anche quello di fornire una lettura simbolica delle sue raffigurazioni. Scene di Patria, di Vita e d’Amore, riflesse con tanta accuratezza in un’iconografia naturalistica, nell’accezione arcadica, probabilmente assumono un significato intrinseco all’ interno della composizione e aiutano a comprendere un nobile impianto ideale di fondo.

L’allestimento è curato dal Maestro Ettore Gambaretto, assieme al figlio Diego, attraverso l’Associazione di promozione sociale “La Casa delle Arti” e la Federazione Italiana Volontari della Libertà (FIVL). La Regione Liguria, la Città di Albisola Superiore e il Centro Diffusione Arte di Palermo hanno conferito il patrocinio. L’inclusione del quadro intitolato “Alpini nel periodo 1915” (foto), che ha raccolto vasto consenso, l’anno passato, all’importante rassegna di Brescia per il centenario dell’inizio della Grande Guerra e ad Acqui Terme al Raduno del Primo Raggruppamento dell’Associazione Nazionale Alpini (A.N.A.), ha permesso di dedicare l’evento al prestigioso Corpo dell’Esercito italiano, volgendosi essenzialmente alla storia di questi uomini, al loro impegno, di vita e di morte, alle difficoltà incontrate nelle lunghe marce, in battaglia, nelle eroiche vicende nazionali.

Alla cerimonia inaugurale di sabato 23 gennaio alle ore 17,00, nei gentilmente concessi sopradetti locali di via Garibaldi, 3, ospite d’onore sarà proprio un’ampia e qualificata rappresentanza della Sezione A.N.A. di Savona. Nell’occasione, alla presenza delle Autorità, delle Associazioni e del pubblico, si terrà l’allocuzione di Gr. Croce Lelio Speranza, Presidente della Conferenza Permanente delle Associazioni d’Arma, Combattentistiche e Patriottiche della Provincia di Savona (CO-ARMI). Le opere saranno commentate da tre critici d’arte di eccezione: la scrittrice Maria Scarfì Cirone, il professore Marco Pennone e l’ingegnere Antonio Rossello. La mostra è visitabile nei giorni feriali negli orari di apertura dell’esercizio. Per informazioni chiamare il numero 388.6058693.

DOGMA ART, PERSONALE DELL’ARTISTA VALTER MARTINONI

Inaugurazione 23 gennaio nella galleria in via Cottalasso, ad Albenga

Dopo il successo di “44th Parallel”, una nuova iniziativa artistica targata Dogma Art Gallery e del curatore internazionale Pierluigi Luise. La galleria in via Cottalasso n. 4/2 nel centro storico di Albenga ospiterà la mostra personale dell’artista Valter Martinoni, aperta al pubblico dal 23 gennaio al 4 febbraio.

“Nella produzione di Valter Martinoni si mescolano con eleganza investigazioni intellettuali rigorose e ineffabile senso lirico, in delicati equilibri formali e tonali che invitano a riflettere sugli enigmi della vita”, afferma la critica Francesca Bogliolo nella sua introduzione all’artista. “Cosa sia reale e cosa non lo sia, se e come la vita in senso ciclico, mutando forma, possa veicolare nuovi significati, come si possano indagare le dimensioni di spazio e tempo, sono quesiti che pervadono l’opera dell’artista, dedito a combinare elementi reali e onirici attraverso una continua sperimentazione formale”. L’inaugurazione è prevista sabato 23 gennaio alle 18.30, alla presenza dell’artista, del curatore Pierluigi Luise e della critica d’arte Francesca Bogliolo.

MOSTRA IN OMAGGIO A GIUSEPPE GAMBARETTO

Presso la Banca “Generali” di Piazza Leon Pancaldo 1/5, a Savona, dal 20 gennaio al 19 di febbraio 2016, la mostra antologica retrospettiva dal titolo “Un omaggio a Giuseppe Gambaretto“, noto artista veneto (pittore, scultore e ceramista) nato nel 1909 a Verona, ove si forma con il celebre maestro contemporaneo Giacomo Manzù all’Accademia “Cignaroli“. Dal 1936, si trasferisce a Milano e con crescente successo dà vita a molteplici esposizioni collettive e personali. Più recentemente, prosegue la sua attività ad Albisola. Manca a Savona nel 2001. I due fratelli hanno preso parte alla II Guerra Mondiale: Ettore, combattente caduto al fronte, e Mario, partigiano, distintosi nella liberazione di Milano. L’evento è curato dal figlio, Ettore Gambaretto, detentore dell’archivio memoriale, attraverso l’Associazione di promozione sociale “La Casa delle Arti” con sede ad Albisola. La Federazione Italiana Volontari della Libertà (FIVL) ha concesso il patrocinio. L’inaugurazione si è TENUTA alla presenza di Gr. Croce Lelio Speranza, Vicepresidente nazionale della FIVL. Con interventi di Maria Scarfì Cirone, scrittrice, Vicepresidente della Sezione FIVL delle “Albissole”, e del Prof. Marco Pennone, critico d’arte, che già più volte in passato, in ambito locale e nazionale, ha presentato le opere dell’illustre pittore scomparso. La mostra è visitabile nei giorni feriali negli orari di apertura della banca. Per informazioni chiamare il numero 388.6058693.”

RITROVIAMOCI A MONESI AL PLENILUNIO  del 20 febbraio 2016

 

FINALE LIGURE. GIORNO DELLA MEMORIA 2016

La Sezione ANPI di Finale Ligure aderisce alla Giornata della Memoria 2016 patrocinata dal Comune di Finale Ligure col seguente programma:

- Sabato 23 gennaio ore 18 (presso L’Oratorio dei Disciplinanti di Finalborgo): inaugurazione della mostra dell’IPSIA (allievi coordinati dal Prof. Sergio Olivotti) sui deportati e della mostra preparata dall’ANED su nazismo e shoah; presentazione del libro di Teo De Luigi “Eravamo solo dei numeri” (in memoria del deportato finalese Tunitto): il libro è illustrato con i disegni degli allievi dell’IPSIA. Le due mostre saranno visitabili da martedì 26gennaio a domenica 31 gennaio ore 10-12 e 15-18.

- Mercoledì 27 gennaio ore 10 (Auditorium S. Caterina in Finalborgo): rappresentazione teatrale del Laboratorio Teatrale del Liceo Issel (Los Abusivos) “Sena perdere l’anima”.

- Mercoledì 27 gennaio ore 15: omaggio alla lapide dei deportati della Piaggio (ora collocata sul lungomare di Finale Ligure) con ritrovo presso il palazzo comunale alle ore 15.

WEEK END AD ARTESINA

Ad Artesina prosegue a gran ritmo l’innevamento programmato. Sono aperte le seguenti piste: Campo scuola Costabella, Seggiovia Colletto con Pista omonima e Gaviot, Seggiovia Mirafiori con pista e collegamento di rientro con parte Colletto e collegamento tra parte alta e Artesina 1300. Prosegue l’innevamento e la lavorazione in vista dell’apertura del nuovo tracciato della pista Primavera.

Sarà un week end come sempre ricco di attività. Immancabile l’appuntamento con Pinky e la “baby dance” ogni sabato e domenica sul palco centrale della piazza pedonale. Ritorna puntuale anche “Winter party” con musica e divertimento firmati da Carlo Trapani e lo staff di FNNetwork. Domenica è atteso sulle piste anche il simbolo del Carnevale di Mondovì. Il Moro con la sua Bela, che sarà presentata ufficialmente nella giornata di sabato, farà la sua prima uscita ufficiale sulle piste di Artesina, e con tutta la sua Corte allieteranno tutti i presenti con musiche e danze ed incontreranno domenica alle ore 12 Pinky sul palco per ballare insieme le musiche dei più piccini.

Una gustosa anticipazione dei festeggiamenti del Carnevale che culmineranno il 6 febbraio con l’ormai tradizionale “Raduno delle Mascotte d’Italia” sulla neve. Mascotte che giungeranno ad Artesina da ogni parte della penisola e che trascorreranno una giornata sulla neve, cimentandosi anche in una discesa con gli sci per la gioia di tutti i piccoli ospiti della località.

E da venerdì 29 a domenica 31 ecco “Spinning in White”. Appuntamento speciale per chi ama lo Spinning e vuole viverlo in alta quota, in abbinata a una bella sciata. Ale, Cinzia, Fox e Luca, gli istruttori, guideranno gli appassionati venerdì e sabato alle ore 17 e domenica alle ore 14 sulla Piazza di Artesina vicino al palco degli eventi. Pacchetti agevolati per lezioni, soggiorno e ski pass. Info allo 0174242252 o via mail info@hotelmarguareis.it

 

Approfondimenti e aggiornamenti sul programma degli eventi sono come sempre online sul sito www.artesina.it e sulla pagina www.facebook.com/Artesina

 

 

 

 

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi