Numero visualizzazioni articolo: 1.584

Loano, ecco il colosso Egea per la raccolta rifiuti, affollata assemblea di commercianti. Applausi: l’albero di Natale più eco d’Italia

Finora non ha avuto risonanza l’arrivo a Loano del Gruppo Egea di Alba che si è aggiudicato la gara per la raccolta dei rifiuti e l’attesovvio della differenziata, del porta a porta. Subentra alla Servizi Ambientali Spa nel prossimo marzo. Il primo incontro, venerdì 18 dicembre, nella sala consiliare di Palazzo Doria, presenti alcune centinaia di operatori commerciali, il sindaco Pignocca, l’assessore Tassara, il direttore della Divisione ambiente della società, Lorenzo Veronese. Nel settembre scorso Egea aveva inaugurato l’ufficio commerciale ad Andora (tra le 20 sedi di Liguria, Piemonte, Lombardia). La Regione Liguria era rappresentata da Angelo Vaccarezza. Quali sono le principali novità per gli utenti loanesi, residenti e turisti ? I primi commenti e reazioni sono positivi. Vedi anche fotocronaca sull’ eco alberto di Natale.

In un foto d’archivio della Gazzetta d’Alba, una festa per i 40 anni alle dipendenze dell’Egea, con i vertici aziendali: PierCarlo Carini e Fulvio Baratella

Le buone notizie, annunciate, sono la graduale riduzione della tassa sulla spazzatura. Non verrà più calcolata – la data è da stabilire – a metro quadro, ma in base alla ‘produzione di rifiuti’ delle famiglie e degli esercizi commerciali, artigianali. Uno degli strumenti della raccolta ‘porta a porta’ consiste in un microchip in dotazione ad ogni contribuente. In previsione dell’inizio dell’attività e dopo essersi aggiudicato l’appalto,  il colosso Egea ha investito nel ‘progetto Loano‘ parecchi milioni di euro, soprattutto attraverso innovazioni tecnologiche.  Tra gli automezzi che entreranno in servizio la caratteristica è quella dell’inquinamento zero perchè alimentati a batterie e a gas, inoltre dotati di due vasche per raccogliere elementi separati, con un unico passaggio. E ancora, saranno installate telecamere di controllo, palmari in dotazione al personale, tricicli con pedalata assistita a batteria, apertura di un punto d’ascolto, anzichè  il ricorso al call center che spesso si rivela inadeguato e con limiti oggettivi. Proseguiranno, infine, gli incontri informativi con le categorie e successivamente con la cittadinanza, zona per zona. Un avvio promettente si direbbe, almeno dai propositi e dalle informazioni date. Trasparenza e collaborazione, efficienza del servizio.

Va detto che forse nessuno si attendeva un incontro così affollato e partecipato, seguito con grande interesse. Commercianti, esercenti, albergatori, bagni marini hanno risposto all’invito con una massiccia presenza. Le premesse iniziali all’insegna dell’ottimismo. Egea, con 40 anni di attività,  è cresciuta e si è sviluppata come realtà imprenditoriale, ben radicata in tutto il Nord Ovest, rafforzando il suo ruolo all’interno del panorama delle multiutility territoriali, migliorando funzionalità e redditività. Può vantare di recente un progetto di collaborazione con tre colossi, Egea appunto, Fiat Chrysler automobiles, Cnh Industrial (Iveco).  Nel piano industriale 2014 – 2018, l’EBITDA di Egea passerà da 26, 2 mln a 47,9. In questo contesto emerge l’impegno contrattuale a Loano che estende la presenza operativa in Liguria, da Cairo Montenotte a Bordighera. Sono inoltre entrate a far parte del gruppo Egea due entità di rilievo sul territorio cuneese nei servizi di igiene ambientale, smaltimento rifiuti e bonifiche: Sisea e Sole.co che affiancano la ‘storica’ Stirano.  E’ quest’ultima che scende in campo a Loano. Tre società specializzate nelle attività di gestione dei rifiuti, capaci di operare sia a livello di raccolta urbana, partecipando a gare pubbliche, sia per i servizi ai privati.  Non solo, gestiscono l’intero processo dei rifiuti, dalla produzione alla destinazione finale.  Il Gruppo Egea è focalizzato pure nel recupero di ‘materie prime preziose’, rimettendole nel nel circuito produttivo senza sprechi, riduzione di consumi di energia ed emissioni in atmosfera “per limitare gli effetti sulla salute umana e sull’impatto ambientale’.

 

 

Dalla Gazzetta d’Alba la premiazione alla festa azienda 2014 con l’amministratore delegato Carini ed il presidente Baratella

Al vertice della Spa, l’amministratore delegato del Gruppo Egea,  PierPaolo Carini, con Fulvio Baratella presidente  del Consiglio di Sorveglianza. All’assemblea di Loano ha partecipato attivamente il direttore della divisione Ambiente, Lorenzo Veronese. Dal confronto è emerso che il principale obiettivo è recuperare il divario tra differenziata ed indifferenziata. Loano si trova tra i fanalini di coda della provincia di Savona per la differenziata: solo il 26 %, con un 74 %  di indifferenziata. Un grave ritardo che nuoce all’immagine, alle casse comunali e di conseguenze penalizza i cittadini contribuenti. Un obiettivo di civiltà europea se si pensa che i turisti nordici che scelgono la Riviera vivono in città e paesi dove da qualche decennio la raccolta differenziata viaggio oltre il 90 per cento, sia in centro, sia nelle periferie e nelle zone agricole. Il sindaco Pignocca e l’assessore all’Ambiente, Tassara, grazie alle strategie di Egea, sono fiduciosi. Non mancheranno le difficoltà, qualche disagio,  c’è da superare consolidate abitudini. Altrettanto importante potranno rivelarsi i suggerimenti dei cittadini, ascoltare le loro esigenze e collaborare per un obiettivo comune di progresso civile, migliore qualità della vita, dell’ambiente, la filosofia della comunità. (L.C.)

Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi