Numero visualizzazioni articolo: 1.129

Notizie flash: Savona, Finale, Cairo M. Ceriale e lo ‘Sportello del papà’

Rubrica settimanale/ Notizie flash dai Comuni savonesi. Piccole e utili notizie da Savona, Finale Ligure, Cairo Montenotte e Ceriale.

 

Presentazione Lo Sportello del papà a Ceriale (foto IVG.it)

Savona- Le cosiddette notizie di scarso interesse sono spesso trascurate dagli organi di informazione eppure molte coinvolgono direttamente, di fatto, i cittadini dei singoli comuni. In questi casi ci troviamo di fronte alla vera e importante notizia.

E’ dal 1° gennaio 2011 che, con obbligo di legge, i Comuni devono pubblicare tutti gli atti all’Albo Pretorio online, per il periodo di 15 giorni. Ogni cittadino ha così la possibilità di consultarli, conoscere le scelte e le decisioni adottate dai loro Amministratori.

Sono trascorsi quasi 5 anni e, salvo alcuni piccoli comuni con meno di 1.000 abitanti, si riscontra che nelle provincia di Savona (69 Comuni) e Imperia (67 Comuni) ve ne sono alcuni nei quali gli atti amministrativi sono elencati non in ordine di data e numero (come la logica vorrebbe!) o sono carenti di documentazione. Non escluse carenze e incomplete documentazioni che contrastano con la legge stessa! Non solo, è anche prassi esporle all’albo pretorio il venerdì per cui, di fatto, i giorni utili di pubblicazione non sono più di 15 giorni ma si riducono a 13 giorni; infatti, i più dei Comuni chiudono a chiave l’accesso al comune stesso. Con ciò i più dei cittadini hanno un computer o moderni cellulari e quindi possono sempre accedere all’Albo Pretorio online.

_ _ _

La Provincia di Savona, in data 14/01/2015, ha comunicato l’impossibilità, per carenza di disponibilità economiche, ad intervenire a sostegno della gestione ufficio IAT ubicato in via San Pietro 14 a Finale LigureLa giunta regionale , nella seduta del 27/03/2015, ha revocato la concessione alla Provincia di Savona dell’immobile di proprietà della Regione Liguria ubicato a Finale Ligure (SV) in via San Pietro 14 con contestuale concessione dello stesso al Comune di Finale Ligure.

Cosa farà ora l’amministrazione finalese per la gestione ufficio IAT? Ha le disponibilità economiche? Vedremo cosa deciderà il Comune di Finale Ligure e vi terremo informati.

_ _ _

 

Accordo Comune  di Savona e Vodafone per collegamento alcuni edifici pubblici

Il Comune di Savona e Vodafone Italia annunciano l’avvio dei lavori per abilitare il servizio fibra ottica con velocità fino a 100 Mbps. Un’accelerazione digitale che doterà la città di un’infrastruttura di rete fissa innovativa, con benefici e maggiore competitività per cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione. Previsto entro il 2015 l’allacciamento alla fibra ottica circa 26.000 unità abitative, pari al 70% della popolazione cittadina. Il servizio fino a 100 mega di velocità in download sarà reso disponibile ai cittadini e alle imprese a partire da settembre c.a.

Previsto il collegamento di alcuni edifici pubblici (Palazzo comunale, piscina olimpica, biblioteca, caserma PM, Priamar, pinacoteca). L’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Savona Rag. Francesco Lirosi ha dichiarato: “Da circa un anno seguo con attenzione i lavori per l’introduzione della banda larga nella città di Savona. Ritengo sia un mezzo utile, e ben presto indispensabile, per l’attività dei cittadini, che potranno facilmente accedere a servizi innovativi anche di carattere europeo, ed avere un collegamento diretto anche con alcuni edifici pubblici. Siamo convinti che la banda larga ultra-larga sia un fattore per la crescita del Paese e del territorio”.

Grazie all’infrastruttura di rete con tecnologia FTTC (Fiber to the Cabinet), che consente velocità di connessione fino a 100 Mbps in download e fino a 20 Mbps in upload, i cittadini di Savona potranno usufruire di una rete altamente performante, con la possibilità di utilizzare servizi sempre più avanzati e applicazioni ad alta intensità di banda, quali streaming di video in alta definizione, connessioni multidevice e online gaming. Anche imprese e pubblica amministrazione potranno beneficiare di una rete in grado di veicolare servizi sempre più avanzati, come il cloud, lo smart working e le video conferenze in alta definizione.

Sono 88 le città italiane in cui è già disponibile la fibra ottica Vodafone, mentre sono oltre 4000 i comuni raggiunti dalla rete mobile di ultima generazione 4 G, con velocità fino a 100 Mbps.

_ _ _

Progetto passeggiata a mare in via Cimarosa a Savona

La Giunta comunale di Savona, in data 9 marzo 2015, ha discusso e approvato due determinazioni presentate dall’Assessore ai Lavori Pubblici Francesco Lirosi. La prima inerente la via Cimarosa, su istanza dei cittadini e commercianti della stessa via, interessata dai lavori di ristrutturazione della Passeggiata a Mare, la costruenda aiuola all’inizio della stessa è stata trasformata in un piccolo parcheggio per motocicli. Lo spazio verrà ora sistemato con pavimentazione in masselli autobloccanti, come quelli già posati sul marciapiede limitrofo. Tenuto conto della rinuncia alla prevista discesa alla spiaggia, verranno altresì predisposti ulteriori 8-10 stalli per moto lungo la passeggiata a mare nella zona ove saranno ricavati stalli per auto e aiuole con divieto di sosta ai Camper.

Per quanto riguarda il campo sportivo alla Fontanassa è stata recepita la richiesta di approntamento di parcheggi al fine di regolarizzare e favorire la frequenza di atleti e, in caso di manifestazioni, di spettatori. Dopo gli opportuni sopralluoghi con la Polizia Municipale e con i tecnici del settore, è stato predisposto, in linea tecnica, che comprende: – la sostituzione di n. 3 tratti del gard rail, per complessivi ml. 20; – la bitumatura di area sterrata, per complessivi mq. 142; – la ribitumazione dell’area stradale antistante il campo sportivo, fortemente ammalorata, per complessivi mq. 250; la predisposizione di apposita segnaletica orizzontale e verticale. Con questo progetto si potranno ricavare n. 23 stalli, di cui 2 per disabili. Previo nulla osta della Polizia Municipale, si potrà ricavare n. 1 parcheggio per pullman. Il totale della spesa ammonta a 12.000,00 euro.

L’Assessore ai Lavori Pubblici Francesco Lirosi ha dichiarato: “Nonostante le difficili condizioni finanziarie, l’Amministrazione riesce a proseguire nei suoi compiti di miglioramento della città, sempre con il continuo ascolto dei cittadini, al fine di recepire ogni richiesta e, se possibile, di accoglierle”.

_ _ _

Isabella Sorgini, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Savona, ha presentato il Bilancio Sociale anno 2014

E’ il terzo anno che l’Assessore ai Servizi Sociali Isabella Sorgini ha presentato il resoconto delle attività svolte nel corso dell’anno 2014. E’ una relazione che l’Assessorato alla promozione sociale e alla pubblica istruzione pubblica, sul sito internet del Comune unitamente al nuovo strumento, a testimoniare l’impegno verso la comunicazione, il dialogo e la trasparenza dell’Assessorato nei confronti dei cittadini, degli utenti dei servizi pubblici locali e, più in generale verso l’intera collettività interessata. Il rendiconto sociale consente dunque all’Assessorato di ‘dialogare’ con i cittadini mostrando i risultati prodotti e gli effetti economico-sociali generati sul territorio e sulla comunità con un linguaggio più accessibile e facilmente comprensibile.

Dichiara l’Assessore Sorgini: ” La scelta dell’Amministrazione è da sempre fortemente improntata verso il sociale; con grande sforzo, non abbiamo mai tolto un euro da questa voce, mentre via via negli anni sono venute meno risorse finanziarie statali e regionali. In particolare, abbiamo scelto di investire sull’erogazione di servizi, piuttosto che su contributi di vario tipo. Ogni anno presentiamo il Bilancio sociale prima dell’approvazione del Bilancio, perché si tratta di uno strumento utile anche ai fini di una valutazione politica, definendo gli obiettivi e priorità, ponderando le scelte fatte e quelle future, senza mai dare nulla per scontato. Tra gli obiettivi raggiunti nel 2014 sul fronte della promozione sociale, voglio ricordare l’incremento di forme di solidarietà e di accoglienza nei confronti dei minori e delle loro famiglie e, in particolare, l’avvio dell’affido omo-culturale, che prevede l’inserimento del minore in una famiglia della stessa cultura di provenienza.

Abbiamo anche incrementato l’utilizzo del voucher sociale, visto l’esito positivo della fase sperimentale avviata nel 2013; uno strumento molto utile, rispetto al tradizionale pacco viveri, per differenziare la tipologia dei beni acquistati e per responsabilizzare chi li acquista. Passando poi all’area famiglia e minori, c’è da notare che si registrano a Savona i tassi di separazione più alti della media regionale ed italiana, è aumentato il numero di minori a carico dei servizi con i provvedimenti di affidamento dell’Autorità Giudiziaria. Su questo fronte, forte è l’impegno dell’Amministrazione, con numerosi servizi offerti quali assistenza domiciliare, centri socio-educativi, strutture residenziali, affido, contributi diretti finalizzati al sostegno e alla cura dei minori.

Per quanto riguarda l’area adulti/inclusione sociale, i servizi offerti sono stati mirati a far fronte a criticità riferite soprattutto alla casa, al lavoro e, sempre di più, anche alla sussistenza (ad esempio: bando affitti, co-housing e inserimenti lavorativi socio-assistenziali). Nell’area di non autosufficienza e disabilità voglio ricordare le attività a sostegno degli anziani e l’introduzione di alcune novità allo scopo di avere maggiori garanzie rispetto all’erogazione del servizio – che è appaltato esternamente con apposita gara – come la rilevazione automatica dalle presenze di operatori a domicilio e le interviste all’utenza svolte da un soggetto esterno, ai fini della rilevazione del grado di soddisfazione dei servizi offerti (tra cui:assistenza domiciliare, consegna pasti caldi a domicilio, servizi di trasporto, etc.). Infine, per quanto riguarda l’area Attività Educativa, sono stati raggiunti gli obiettivi definiti: la gestione degli asili nido comunali ed il supporto alle scuole per garantire a tutti il diritto allo studio. Ricordiamo che, per quanto riguarda gli asili nido, Savona applica le tariffe più basse della Liguria, a fronte di un elevato standard dei servizi offerti, tanto da registrare da parte dell’utenza un indice di gradimento pari al 98%.

Ricordiamo poi l’assistenza scolastica (mensa, trasporto, assistenza disabili) e, ai fini della realizzazione del diritto allo studio: l’erogazione di borse di studio, finanziamento di attività integrative (anche a carattere sportivo) per supportare i genitori che lavorano; finanziamento di progetti promossi dalle scuole (tra cui il teatro scuola, che permette ai ragazzi di lavorare coralmente aiutando ad integrarsi i minori con disagio), campi solari.

Molto importante l’acquisto di libri di testo per tutti (questa voce è pari a 71.883 euro), non solo per bambini da famiglie in difficoltà, per far sì che nessun bambino possa sentirsi discriminato”. Nel documento sono riportati tutti i dati specifici riferiti al contesto ed ai servizi citati, nonché molte altre informazioni che possono fornire importanti spunti di approfondimento”.

_ _ _

22 aprile 2015 – Nasce ‘Lo Sportello del Papà’

Un utile strumento per un supporto in ambito lavorativo,

personale e familiare

Mercoledì 22 aprile alle ore 11:00, presso la Sala Rossa del comune di Savona, si è svolta la conferenza stampa di presentazione del progetto ‘Lo Sportello del Papà ‘ con interventi dell’Assessore alla Promozione Sociale e Pubblica Istruzione del Comune di Savona Isabella Sorgini, dal Sindaco del Comune di Ceriale Ennio Fazio e dalla Presidente della Fondazione Caterina Parodi di Ceriale Agnese Fiallo. Il progetto consiste nel sostegno gratuito a disposizione della cittadinanza su un argomento che è sempre di maggiore attualità nell’ambito delle tematiche legate alla famiglia. ‘Lo Sportello del Papà’ a cura della Fondazione Caterina Parodi di Ceriale ha ottenuto il patrocinio del Comune di Ceriale, del Comune di Savona e del Comune di Cairo Montenotte oltre al determinante sostegno della Fondazione Agostino De Mari e al supporto del Nido d’Infanzia il Flauto Magico di Ceriale.

Lo ‘Sportello del Papà’ sarà attivo, in questa prima fase nei comuni di Ceriale, Cairo Montenotte e Savona e sarà rivolto principalmente ai papà ed ai futuri papà, anche se potrà essere a disposizione della famiglia nella sua totalità, prefigurandosi quale utile strumento per tutti coloro che necessitano di un supporto in ambito personale, lavorativo e familiare. Nella nostra società, in quest’epoca contemporanea, la vita familiare presenta condizioni che espongono ad una possibile fragilità; infatti, le persone sono costrette a ritmi frenetici che stressano a dismisura la dimensione relazionale della vita a partire, per un genitore, dalla cura dei propri figli.

La visione sempre più individualista dell’esistenza ha impoverito i legami di prossimità generando, in particolari momenti critici quali possono essere quelli dei passaggi evolutivi della vita o di cambiamenti imprevisti nella vita quotidiana e lavorativa, un disorientamento spesso vissuto in solitudine. In questo contesto socio culturale un servizio quale ‘Lo Sportello del Papà‘ può, attraverso dei suoi professionisti, creare sostegno in diversi ambiti quali: lavorativo, fiscale e legale, psicologico.

Nel concreto tale attività di supporto potrà essere di notevole aiuto nella prevenzione di situazioni critiche favorendo la comunicazione, la condivisione ed il sostegno reciproco all’interno della coppia, favorire l’integrazione del ruolo genitoriale con il ruolo professionale, come pure agevolare un nuovo inserimento nel lavoro tramite orientamento e bilancio di competenze. Le principali attività che caratterizzeranno il progetto si svolgeranno attraverso l’organizzazione di eventi formativi, consulenze legali e psicologiche, creazione di gruppi di sostegno, aiuti nella stesura di CV e nei contatti con i Centri per l’impiego e le Agenzie di lavoro interinale.

Al fine di illustrare nel dettaglio il progetto, verranno promossi i seguenti incontri con la cittadinanza: a Ceriale il 9 maggio a partire dalle ore 9:30 presso il ‘Nido D’infanzia ‘Il Flauto Magico‘ di Via Roma 22, a Savona il 15 maggio alle ore 20:45 presso il “Centro Bambini Il Baule della Fantasia” di Villa Brilla, ed a Cairo Montenotte il 22 maggio. In occasione degli incontri verranno comunicati giorni ed orari di apertura dello Sportello”.

Dichiarazione dell’Assessore alla Promozione Sociale e Pubblica Istruzione del Comune di Savona, Isabella Sorgini: “Ho voluto cogliere e sostenere questa bella idea, che si pone come azione di accompagnamento al cambiamento del ruolo paterno e di genitorialità consapevole. Ci sono momenti in cui la figura maschile è più in difficoltà, ad esempio quando un papà è in cerca di una nuova collocazione lavorativa; lo Sportello vuole essere un sostegno a questo tipo di fragilità sempre più frequenti nella nostra società che porta spesso a cambiamenti imprevisti nella vita genitorialità”.

Dichiarazione del Sindaco del Comune di Ceriale Ennio Fazio: “Sono molto contento di presentare insieme ai miei illustri colleghi, questo interessante ed innovativo progetto. Da anni, io e la mia amministrazione siamo molto sensibili alle tematiche sociali e insieme appunto alla Fondazione Parodi abbiamo creato una sinergia positiva che ci ha permesso di portare il Nido Il Flauto Magico al livello di eccellenza quale è ora ed è quindi con piacere che vi presento anche Lo Sportello di Papà che potrà sicuramente essere un tassello in più nella rete sociale del territorio cerialese. E sono anche soddisfatto che questa rete si sia estesa fino a Savona e Cairo Montenotte creando una comunione d’intenti e di aiuto che va al di la del singolo comune”.

Dichiarazione della Presidente della Fondazione Caterina Parodi Agnese Fiallo: “Da quando è nata,la Fondazione Parodi ha sempre avuto come obiettivo prioritario il benessere delle famiglie e dei loro bambini: i nostri sforzi, uniti a quelli di una amministrazione attenta e disponibile, hanno permesso di creare Nido Il Flauto Magico, realtà apprezzata ed importante nel panorama dei servizi per la prima infanzia. Ora, lavorando con le famiglie ci siamo resi conto che la realtà sociale è mutata per molte motivazioni, sia storiche che culturali, e che il ruolo del papà si è evoluto, acquisendo nuovi spazi e nuove funzioni. Questo ha generato nuovi equilibri che possono risultare difficili da affrontare e gestire: ed ecco quindi che abbiamo pensato e concretizzato, grazie anche al sostegno importante della Fondazione De Mari, lo ‘Sportello del papà‘, che si offre come preziosa risorsa per chi sta attraversando un momento di fragilità”.

Gilberto Costanza


Condividi!
    Print Friendly and PDF

    collabora

    collabora

    Segnalazioni e consigli

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Archivio Articoli

    Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su “accetta Più info

    Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 D. Lgs. n. 196/2003 si rende noto quanto segue: I Suoi dati saranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti soltanto dagli autorizzati, esclusivamente per dare corso all’invio della newsletter e informarla sulle novità editoriali del settimanale. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e autorizza al trattamento in relazione alla sola finalità sopra esposta. Il rifiuto di fornire tali dati comporterà l’impossibilità di inoltrarle via e-mail le informazioni relative alle notizie riportate da: Trucioli.it – Blog della Liguria e Basso piemonte. I Suoi dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi. Lei potrà rivolgersi in qualunque momento al Servizio newsletter attraverso l’indirizzo Blog@trucioli.it per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D.lgs 196/03. I dati sono trattati elettronicamente, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza, e sono conservati presso il’archivio di trucioli.it Nel rispetto del art. 7 della legge di cui sopra ti informiamo che puoi modificare o rimuovere completamente i tuoi dati scrivendo a blog@trucioli.it.

    Chiudi